KL from the 18th - a philippine-italian brew…

Del tempo - About time

Thursday, May 10th, 2007

Ne è passato di tempo, però tra le ferie e il nuovo lavoro proprio non riesco a trovare una mezz’ora per scrivere (ora manca un quarto a mezzanotte, e sono a casa da solo perché Nina è andata dalla sua famiglia per tutta la settimana). Del lavoro vi parlerò in futuro per i prossimi post vi racconto delle vacanze a Boracay.

Siamo arrivati dopo due notti insonni ed una giornata a Manila, quindi stanchi morti. Quando ho visto l’aereo che ci avrebbe portato da Manila a Caticlan mi aspettavo di trovare anche gli aerei  dei kamikaze giapponesi alla fine il volo è andato più che bene)… Arrivati sull’isola il solito personaggio che ti aiuta per fare su mance ci ha indirizzati al resort, molto accogliente (vedi foto sotto) e con del personale veramente disponibile e gentile. Dopo tutto il tram tram Nina si è ammalata, per cui la prima sera, invece del ristorante, siamo andati dal dottore (un posto che somiglia al retro-camper di un tipico kebabbaro in piazza) e poi dritti a letto. E così i primi tre giorni, per gran parte del tempo, siamo rimasti a goderci la bellissima stanza e la TV via cavo. Ovviamente ho anche trovato il tempo per scottarmi col sole tra un film e l’altro, mezzora di quelle giuste là sono fatali.

Ma visto che una settimana da raccontare è infinita, nei prossimi post accennerò solamente agli episodi curiosi, tanto lo sapete cosa si fa al mare…

 

It was a long time, but with the holiday and the new job I really cannot find some 30 minutes to write (now it’s 23:44, and I am home alone since Nina went to visit her family for the whole week). In the future I’ll write about the job, for the next few posts I’ll tell you about the trip.

We arrived after two sleepless nights and one day in Manila, meaning tired dead. When I saw the plane that took us to Caticlan from Manila I was only expecting to see also the Japanese planes of the kamikazes (finally the plane was more than ok)… Arrived on the isle the usual guy heling you for making up tips directed us to the resort, which was very nice and cosy (see pictures below) and with very kind staff. After all the travelling Nina got sick, so the first eve instead of the restaurant, we went to the doctor (in a place looking like a typical food stall) and then straight to sleep. So the first three days we enjoyed the beautiful room and the cable TV. Obviously, between one movie and another, I found the time for a sunburn, 30 minutes there are lethal.

But since onw week is endless to write, I will just write the main episodes in the next posts, anyway you all know what people do at the seaside…

Massimo
 
La camera - The bedroom
 
Il bagno - The bathroom
 
La piscina - The pool
 
Angolo massaggi sulla scogliera - Spa spot on the cliff

Lucky holidays

Monday, April 23rd, 2007

Quando si dice che le vacanze portano aria nuova! Lo scorso giugno, dopo il viaggio in Cambogia ho trovato lavoro. Ed il prossimo mese, dopo un’altra vacanza (Boracay, Filippine), inizierò un nuovo lavoro. Per vari motivi avevo iniziato a guardarmi intorno, anche perché volevo sperimentare qualcosa al di fuori dello scientifico. E così ho trovato impiego come venditore (uno tra i mestieri più difficili del mondo) di gomma presso un’azienda fondata da un italiano qui a KL. Ho dovuto pensarci un po’, cambiare ramo così radicalmente non è semplice, ma un lavoro così “challenging” mi sembra proprio un’opportunità stimolante. Tra l’altro l’ufficio è a un quarto d’ora da casa mia, e molto vicino a quello di Nina, per cui sembra che ci siano tutti i presupposti per una grande avventura. Vedremo.

Nel frattempo lo scorso week-end è passato di qui Riccardo, di ritorno dall’Australia, e si è fermato un paio di giorni. Purtroppo gli orari dei voli non ci hanno permesso di passare molto tempo insieme, ma è stato comunque molto piacevole rivedere un compaesano, nell’attesa che ripassino anche Lucio e Manuel (ma ritorneranno mai in Italia?)…

 

When you say that a holiday brings a new air! Last June, after my trip to Cambodia I found my job. And next month, after another holiday Boracay, Philippines), I will start a new job. For many reasons I started to look around, also because I wanted to try something not science-related. So I found this job in sales (one of the world most difficult jobs), rubber, for a company founded by an Italian here in KL. I had to think about it for a while, since changing field is not so simple, but such a challenging job seems a very stimulating and promising chance. Furthermore the office is only 15 minutes far from my house, and very near to Nina’s one, so it seems there are all the conditions for a great adventure. Let’s see.

In the meanwhile, last weekend Riccardo passed by here, on his way back from Australia, and spent a couple of days with us. Unfortunately the flights schedules didn’t allow us to stay together so long, but it was nice anyway to see again a compatriot, waiting for Lucio and Manuel to come back as well (will they ever do?)…

Massimo

Fotoalbum Adelaide

Thursday, April 19th, 2007

Sono arrivate le foto del viaggio di Nina ad Adelaide, per vederle cliccate qui.

The pictures of the trip to Adelaide are now online. To see them click here

Massimo 

Super ruote - Super wheels

Tuesday, April 17th, 2007
 
Bling bling!

Beccatevi i cerchi di questa Proton Saga: quelli rotanti! Visti da dietro sporgono in fuori di tre centimetri dalla ruota, manco avesse un Hummer!

 

Check the wheels of this Proton Saga, seen from behind they come out at least three centimetres, not even a Hummer!

Massimo

14 Aprile: Independence Day

Sunday, April 15th, 2007

E così ieri Massimo ha preparato la sua cena speciale: spaghetti con gamberi tigre e seppie, e ha aperto una bottiglia di Sauvignon Bianco Rezzadore. Per dessert, ha preparato il budino della mamma, comprato in Italia lo scorso dicembre.

E l’occasione? La independencia!

Ha vissuto per quattro mesi con la mia famiglia, e ieri sono partiti per Manila…

Ma sono sicura che nonostante sia felice di avere di ritorno la sua libertà, gli mancheranno i frullati super freschi e gustosi!

 

So, yesterday, Massimo prepared his ultimate dinner special: Spaghetti con Tiger Prawns and Squids, and opened a bottle of the Rezzadore Sauvignon Bianco. For dessert, he prepared the Budino-alla-Mamma, bought in Italy last December.

And the occasion? La Independencia!

He has been living with my family for four months, and they left yesterday early morning bound for Manila…

But I’m sure that despite that he is happy to have his freedom back, he will be missing my mother’s super-fresh and tasty fruit blend!

Nina