Tag : technology

SprintCam V3 HD – I love slow motion!

slow_motion

Queto stupendo reel, ci mostra le incredibili potenzialità in slow-motion della SprintCam V3 HD…

Con riprese del genere si riesce a rendere emozionante perfino un cubo di gelatina!

Dati della SprintCam V3

Free Flash Screensaver Creator: InstantStorm

Ecco un programmino davvero utile che vi aiuterà a trasformare i vostri file Flash in screenSaver con tanto di file di installazione personalizzabile: veloce, intuitivo, funzionale e… dimenticavo gratuito, ma potete donare qualcosa ai due ragazzi che lo hanno sviluppato!

INSTANTSTORM

Alcune caratteristiche:

  • Screensavers does not include any nag screens or other annoying stuff.
  • All installer’s texts and images can be changed.
  • A custom icon file can be specified for your screensaver.
  • Installer supports custom license and readme files.
  • Screensavers are fully localizable. You can translate all screensaver interface strings to your language.
  • The integrated Settings dialog designer allows you to customize the content (both images and SWF files are supported) of your screensaver’s settings dialog.
  • Screensaver installer can be protected by a password.
  • A custom screen resolution for a screensaver can be defined.

Google Calendar and Outlook Sync

Google Calendar

Google Calendar è senza ombra di dubbio un sistema efficiente per tenere traccia dei propri impegni. Il principale vantaggio è la consultazione on-line, il principale difetto è la mancanza di sincronizzazione offline.

Quelli di google lab hanno pensato bene di venire in contro a tutti gli utilizzatori di outlook (e non sono pochi considerando che la maggior parte dei palmari ha su montato windows mobile e questo si sincronizza solo con outlook…) Google Calendar Sync, un software da pochi kb che permette la sincronizzazione bidirezionale del calendario.Come si usa:

  • si scarica l’ultima release
  • si chiude Outlook
  • si installa l’applicazione e si sceglie il criterio di aggiornamento (modifiche da Outlook a Google Calendar, modifiche da Google Calendar a Outlook o bidirezionali) e la temporizzazione dell’aggiornamento automatico
  • si inseriscono i dati del proprio account e il gioco è fatto

Fonte: Semanticstone.net

Feed RSS?

Feed RSS

Chiacchierando con qualche amico ho scoperto che il concetto di feed RSS suscita ancora molti dubbi e perplessità.

Ecco per voi un video, molto chiaro e divertente, che vi aiuterà a dare una risposta ai vostri dubbi più elementari riguardo ai feed e alle strane icone arancioni che stanno colonizzando il web.

[youtube nJZVJoTSDyw]

Sprout, create your widget

Sprout

Sprout è un’applicazione web basata su Adobe flex che permette di realizzare widget personalizzati di vario genere attraverso un semplice editor WYSIWYG. Una volta entrati in Sprout, da una lista si possono scegliere vari elementi che possono essere inseriti nel nostro widget.Si possono importare elementi multimediali quali video, immagini e suoni oppure scegliere elementi che Sprout mette a disposizione come ad esempio calendar, yahoo maps, news feed e countdown. Tutti questi elementi sono totalmente modificabile in ogni loro parte:dimensioni, colori e posizione. (more…)

Flickr Retrievr

Retrievr

Flickr, sito in perfetto mood 2.0, permette di creare un profilo personale per poi archiviare le proprio foto e gestirle con semplicità all’interno di questa social network ben strutturata. Tutti i dettagli potete scoprirli sul sito.

Flickr distribuisce gratuitamente i codici per sfruttare il suo db d’immagini per creare qualsiasi cosa vi venga in mente.

Tra le tante applicazioni sviluppate, vi segnalo Retrievr: un esperimento divertente,vi permette di creare ed esplorare una selezione di immagini Flickr, semplicemente disegnando uno schizzo veloce e vedendo poi quali foto vengono visualizzate come corrispondenti. Fate attenzione! Passerete ore ad ammirare le foto “assomiglianti” ai vostri schizzi!

DaniRevi ti regala un computer!!!

In occasione del primo anno di vita del blog , DaniRevi ha deciso di utilizzare tutti i soldi che ha guadagnato con la pubblicità di Google Adsense in questi 12 mesi per regalare ad un fortunato lettore un computer a risparmio energetico con sistema operativo gOS!

Contest

Per saperne di più sul concorso e sul pc in regalo visitate il suo blog: DaniRevi!

Asus Eee PC

Eee Pc Eee Pc

Durante un’ intensa sessione di studio, la mia attenzione è stata catturata dalla segnalazione di un amico, riguardante la messa in commercio di un nuovo gingillo davvero interessante: Eee PC della ASUS.

Come vedete dalla foto si tratta di un piccolissimo portatile (anche nelle prestazioni!) che si colloca in una fascia di mercato molto particolare. Spesso, infatti, amici e conoscenti alla ricerca di un nuovo pc si sono rivolti a me per un consiglio su quale portatile comprare e, alla famosa domanda : -”A cosa ti servirà?”, mi sono sempre sentito rispondere cose molto semplici come: navigare in internet, scaricare la posta, chattare e usare Skypee, ascoltare musica, guardare lo foto, usare word… Bene, se davvero il vostro utilizzo del pc si limita a questo, Eee Pc è l’oggetto che fa per voi.. e lo fa con un certo stile devo dire, soprattutto per il prezzo: meno di 300 euro!
(more…)

RapidShare

RapidShare

 Stanchi di Emule e Torrent? comincia l’era di RapidShare!

Come funziona Rapidshare?
Secondo me RapidShare.com, come tanti altri siti similari, sarà la nuova frontiera del P2P , è un sito che permette l’upload e download di vari files … molto comodo, nel caso si voglia condividere con altra gente qualsiasi files, specie se si ha un sito, e non si vuole appesantire il proprio server  .

- COME FUNZIONA : Il funzionamento di rapidshare è elementare. Innanzitutto si apre la homepage, si clicca sul pulsante “SFOGLIA”, si seleziona il file desiderato e si clicca su “UPLOAD”.
Ricordo che i files per essere uploadati devono essere di dimensioni inferiori ai 100 mb, altrimenti non verranno caricati. Una volta cliccato su upload e uppato il file apparirà un link, che permetterà a voi e a quelli che vogliono scaricare il file, di procedere direttamente al download.

Per quanto riguarda il download, invece è ancora più semplice. Una volta in possesso di un link RapidShare , vi basterà leggere questa piccola spiegazione . (more…)

P2P, Emule e BitTorrent.

P2P

 Abbiamo cominciato con il mitico Napster, sudandoci e meritandoci ogni singolo byte con le vecchie linee analogiche a 56k; poi siamo passati a WinMx dove, in caso di emergenza di banda libera, si cancellavano dalla coda di upload tutti i poveretti che da ore (o giorni…) stavano in attesa per accedere ai nostri file. Un giorno poi, arrivò il “Mulo”, ottima gestione automatica delle code basata su una specie di meritocrazia dell’utente e sulla rarità dei file richiesto.

Ma se siete scontenti delle scarse prestazioni del mulo dell’ultimo periodo… è arrivato il momento di cambiare ancora: passiamo al BitTorrent.

Questa tecnologia nata circa nel 2002 consiste nello scaricare piccoli file, i .torrent, che non sono altro che indici che ci permettono di arriavare al file che ci interessa. Poi un client torrent installato sul nostro pc, tra molti posso consigliare μTorrent, interpreta questo file e ci permette un download veloce e continuo e, immediatamente, riesce a farci condividere con altri il file in questione: il risultato è sicuramente una grande velocità in download, una rapida diffusione dei nuovi file e la scarsa possibilità di vedere un download bloccato o in coda…

COME TROVARE I TORRENT?  – Sicuramente questa è la faccia negativa della medaglia… i vostri file ve li dovete guadagnare con fatica. Ecco come:

  • cercare i file .torrent nei vari motori di ricerca classici (es. Google);
  • cercare i file .torrent tramite i motori di ricerca deidcati ai file torrent (Torrentz.com, H33t.com, Isohunt.com ecc…);
  • cercare i file .torrent tramite i motori di ricerca deidcati che richiedono iscrizione: sono i più completi, molti sono specializzati su certi tipi di file ma il problema è che spesso le iscrizioni sono chiuse o su invito o, come con Demonoid.com, succede che le iscrizioni sono aperte solo i primi giorni di ogni mese ma per i “non iscritti” è possibile scaricare almeno i file indicizzati recentemente.

Bene, questa veloce panoramica sul p2p è finita ma vi avviso che stanno nascendo nuove tipologie di filesharing molto interessanti: a scapito di un leggero pagamento raggiungeremo velocità impressionanti, ma anche qui le note negative non mancheranno…