Working Holiday Visa

Pagina creata lunedì 11 agosto 2008 alle 16:16 da Lucio.  Stampa.

Il Working Holiday Visa (WHV) e’ un visto della durata di un anno rilasciato online dal governo australiano – in Italia conosciuto anche come vacanza-lavoro – e rappresenta una valida opportunità per i giovani che intendono visitare l’Australia mantenendosi il soggiorno con lavori temporanei. Il WHV si richiede su Internet sul sito del DIAC, l’ente ministeriale per l’immigrazione, e viene rilasciato in poche ore dopo aver compilato la domanda e pagato la tariffa di 195 AUD.

Per poter ottenere il visto, bisogna soddisfare le seguenti condizioni principali al momento della richiesta:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni (compresi) e nessun figlio a carico
  • avere il passaporto di uno dei paesi riconosciuti, tra cui l’Italia
  • essere all’estero al momento della richiesta del visto

Ci sono altri criteri secondari da osservare, per un elenco completo fare riferimento alla lista di requisiti.

Il WHV, come detto, permette di vivere in Australia per un anno, girando il paese, studiando e lavorando per recuperare le spese. Ci sono tuttavia delle limitazioni:

  • dalla data di rilascio si ha tempo massimo 12 mesi per entrare in Australia
  • dalla data di ingresso nel paese si può stare massimo 12 mesi sul territorio
  • non si può lavorare per più di 6 mesi per lo stesso datore di lavoro
  • non si può studiare per più di 4 mesi totali durante l’anno

Ci sono altre condizioni secondarie da osservare, per un elenco completo fare riferimento alla lista delle limitazioni.

Da qualche anno e’ anche possibile richiedere un secondo Working Holiday Visa, a patto che si sia lavorato in una zona rurale per almeno tre mesi totali durante il primo anno. Per zona rurale si intende in campagna, in fattoria, nella raccolta frutta, negli allevamenti e in tutti quei lavori inerenti il settore primario in una zona non metropolitana. Per un elenco completo dei requisiti per ottenere il secondo WHV, fare riferimento a questa sezione.

Il Working Holiday Visa e’ stato introdotto nel 1975, originariamente limitato a quattro paesi – Australia, Nuova Zelanda, Canada e Giappone – ed e’ stato poi gradualmente esteso ad altre nazioni, tra cui l’Italia qualche anno fa. Il numero di arrivi in Australia e’ stato costantemente in crescita nel tempo, partendo dai circa duemila del primo anno fino agli oltre centomila dei piu’ recenti. Regno Unito, Corea del Sud e Germania, rispettivamente, sono i paesi piu’ rappresentati nelle ultime statistiche.

Il visto vacanza-lavoro e’ per molti un’opportunita’ unica di accesso all’Australia, ma anche ad altre interessanti nazioni, e costituisce un’esperienza di vita imperdibile per chiunque abbia un desiderio di viaggiare, incontrare coetanei da tutto il mondo e visitare un paese straniero. L’Italia al momento ha accordi attivi solo con Australia e Nuova Zelanda, oltre naturalmente a tutti i paesi della UE per cui non e’ necessario un visto.

Attenzione: queste informazioni sono aggiornate e valide alla data di oggi, 11 Agosto 2008. Consultare il sito ufficiale per gli ultimi aggiornamenti e notizie.

311 commenti.

logomaco

Commento scritto sabato, ago 16th, 2008 1:50 am.

Ottima idea Lucio,
anch’io stavo pensando ad una pagina sul blog dedicata al WHV.
Daltronde chi legge il blog per poi magari arrivare in Australia è anche in cerca di informazioni burocratiche.
Spesso su internet si trovano informazioni e pareri sbagliati riguardo al WHV e i ragazzi si trovano in difficoltà nel capire come veramente stiano le cose.
Vorrei aggiungere solo un appunto da quanto detto da te, il visto si può richiedere anche per posta compilando praticamente il medesimo questionario da fare online e inviandolo all’ambasciata o al consolato OZ più vicino.
Quest’ultima via tuttavia è da sconsigliare perche quasi sempre l’otttenimento del visto risulta essere più lungo rispetto internet.

P.S. il mio visto via web mi è arrivato in 5 minuti!

Infine a mio avviso è assolutamente da sconsigliare la compilazione del visto con l’aiuto di agenzie e siti internet, si pagherebbero solo più soldi per ottenere il WHV.

Senryu_91

Commento scritto martedì, set 16th, 2008 12:57 pm.

Quoto logomaco per l’otima idea, avevo già letto in internet info x i visti ema qui sono spiegati molto più chiaramente! :)

allora, vi spiego il mio obbiettivo, l’anno prossimo io me ne voglio andare in australia, magari mi faccio questo visto, se poi effettivamente MI PIACE la vita in OZ, molto più che in Italia dove non c’è nulla che mi tiene ancorato potrei anche rimanerci, ecco non ho ancora le idee molto chiare su questa cosa, sul come fare ad ottenere il permesso di restare permanentemente, ho letto che bisogna farsi fare 2 contratti di 6 mesi con sponsorizzazione da parte del datore di lavoro, ma se il visto dura 12 mesi come diavolo faccio? ovviamente lavorando in una zona rurale (probabilmente lo farò) si prolungherebbe di 3 mesi e non avrei problemi di ogni sorta, quindi mi toccherà fare quello per forza (non che mi dispiaccia eh :) )

le mie info sono sbagliate o confermate?

Senryu_91

Commento scritto martedì, set 16th, 2008 1:02 pm.

e un’ultima cosa, i datori sono ben disposti a rilasciare contratti con sponsorizzazione o è difficile farselo fare? (perchè a quanto o capito poi pagano più tasse sulle mie ore di lavoro) perchè la cosa altrimenti si complicherebbe ulteriormente

notare che al momento PARLO POCHISSIMO inglese, quindi ci vorrà un pò per imparare, so dire giusto qualche frase fatta imparata a scuola, nient’altro… ho letto che anche altri italiani senza sapere nulla di inglese hanno trovato lavoro facilmente, quindi spero di avere la stessa fortuna.

Ci sarebbe un ultima piccola preoccupazione, che riguarda gli affitti, ma magari ve la pongo poi altrimenti vi creo troppa confusione con questa marea di domande xD

Lucio

Commento scritto giovedì, set 18th, 2008 10:11 am.

Allora, facciamo un po’ di chiarezza:
- il WHV e’ un visto temporaneo, che non porta automaticamente alla PR (permanent residency)
- la PR e’ un visto permanente e ci sono svariati modi, nessuno dei quali semplice o breve, per ottenerla
- i 3 mesi in fattoria danno diritto a un altro anno di WHV
- la sponsorship e’ un altro visto ancora, molto buono ma limitato e non e’ facile da ottenere: in sostanza se un datore di lavoro fa soldi con te, ti sponsorizza
- l’inglese e’ fondamentale, non ci si scappa, più e’ qualificato il lavoro meglio bisogna saperlo

Riassumendo: stabilirsi qua permanentemente non e’ affatto facile, ma chiunque può avere la sua possibilità, il che non e’ poco di questi tempi.

Aloha

Senryu_91

Commento scritto giovedì, set 18th, 2008 12:08 pm.

beh ovviamente i primi mesi in attesa di imparare l’inglese è d’obbligo un lavoro in fabbrica, dove a quanto mi hanno detto c’è molta richiesta (specie a parth, ma anche nelle altre zone) e spesso ti prendono comunque

per la sponsorizzazione pensavo fosse solo un particolare contratto di lavoro :\ a me l’avevano spiegato così, madonna che casinoooooooooooooooo

comunque c’è da dire che l’inglese scritto lo capisco perfettamente quasi sempre (sono anni che leggo articoli e pagine in inglese su internet)… solo il parlato è un pò un problema, ma dopo qualche mese che vivi immerso in un paese penso venga anche automatico cominciare a parlare la lingua nazionale :)

se i 3 mesi poi in fattoria prolungano di un anno lo farò sicuramente!

Senryu_91

Commento scritto giovedì, set 18th, 2008 12:10 pm.

ah, per i metodi per ottenere il visto permanente… sai indicarmeli magari i più facili? escludendo quello per matrimonio xD… perchè il mio piano originale era ottenere quei 2 contratti sponsor da 6 mesi ciascuno, ma a quanto pare le mie informazioni erano sbagliate! :|

grazie ancora Lucio per l’aiuto

Lucio

Commento scritto giovedì, set 18th, 2008 2:58 pm.

Guarda, di fabbriche non ne so molto ma gli italiani che vengono qua di solito vanno nella ristorazione dove l’inglese richiesto e’ limitato…

Per la PR, ti consiglio di dare un occhio al sito del dipartimento di immigrazione australiano perché ci sono veramente tante opzioni.

billy

Commento scritto venerdì, set 26th, 2008 4:12 am.

grande lucio!!!non ho niente da chiederti,hai gia detto tutto!!io parto il 19 ott per melbourn!!!non vedo l’ora!!!faro tesoro di quello hai scritto!!!!ciao!!!

Lucio

Commento scritto venerdì, set 26th, 2008 9:25 am.

Grazie e in bocca al lupo allora! Se passi da Sydney fatti sentire! Ciao

DjShark

Commento scritto lunedì, set 29th, 2008 8:51 am.

Grande Lucio io anche penso quasi sicuro di scendere il 20 Novembre e propio a Sydney volevo sapere se era semplice su uno che non sa tanto l’inglese trovare lavoro e poi se conoscevi la scuola ELSIS e se era buona e me la consigliavi io puntavo per prendere anche l’attestato di Inglese Internazionale però non so se mi preparano, bò tu che mi dici? GRANDEEE

Andrea

Commento scritto lunedì, ott 6th, 2008 3:10 am.

Ciao Lucio :)

con la mia ragazza stiamo valutando l’opzione “trasferimento in Australia”…
secondo te è possibile che un italiano con laurea triennale in economia e un anno di esperienza nel settore credito e la sua ragazza russa laureata in management del turismo riescano a trovarsi un lavoro liggiù da te? :)

Damir

Commento scritto martedì, ott 7th, 2008 2:40 am.

ciao ragazzi,tra 5 giorni parto per sydney!!!entro con un WHV e spero di passarmi un anno da paura.Mi sono laureato da poco in chimica farmaceutica ma qua in italia tutto mi sembra tempo sprecato.Nn so cosa farò in australia ma va bene così….se qualcuno ha svolte da offrire io ci sono :) P.S.grande Lucio,ho trovato tante info interessanti sul blog

Medi

Commento scritto giovedì, ott 9th, 2008 4:16 am.

Ciao tuti come si trova il lavoro in australia
sono un idraulico da16 anni

Medi

Commento scritto giovedì, ott 9th, 2008 4:37 am.

CIAO

LUCIO GRAZIE VERAMENTE PER LE INFORMAZIONE CHE SCRIVI.
POSO CHIEDERE ANCHE IO QUALCOSA.
MI SONO ISCRITO NEL CORSO DI INGLESE A SYDNEY PER 14 SETIMANE . O UN VISTO STUDENTESCO CHE MI PERMETE DI LAVORARE 4 ORE AL GIORNO. DI MESTIERE FACIO IDRAULICO SPECIALIZATO.
CIAO GRAZIE

Lucio

Commento scritto lunedì, ott 13th, 2008 11:41 am.

x DjShark: Ciao, se cerchi lavoro come cameriere o lavapiatti, anche un inglese di base ti permette di sopravvivere mentre se vuoi di piu’ devi saperlo meglio. L’ELSIS mi pare di averla sentita ma non ho info precise…

x Andrea: Ciao, tutto e’ possibile, ma tanto dipende dalle solite cose: inglese, visto, fortuna, buona volonta’, etc. ;-)

x Damir: Ciao e grazie per i complimenti! Enjoy Sydney, vedrai che non te ne pentirai!

x Medi: Ciao e grazie anche a te, ti consiglio quando arrivi di chiedere alla tua scuola per un lavoro come idraulico, e’ molto ricercato e ben pagato e di sicuro loro ti sapranno indirizzare! :-)

Laura

Commento scritto mercoledì, ott 15th, 2008 6:15 am.

Ti ho trovato cercando la risposta a una domanda molto banale nella rete e così mi trovo a “farmi i fatti tuoi” alla grandissima, leggendo qua e là nel tuo blog…
La domanda è questa:
ho un WHV in mano e a fine gennaio partirò per Melbourne. Per entrare in Australia devo avere per forza un return ticket o posso arrivare con un volo di sola andata e poi prendere il ritorno là?
Non ti nego che, se tutto va come spero, mi piacerebbe rimanere più di un anno, ma…vedremo! ;-)

Grazie in anticipo per la risposta!

Laura

Lucio

Commento scritto mercoledì, ott 15th, 2008 9:07 am.

Vai tranquilla Laura, non serve il biglietto di ritorno per forza, lo puoi prendere qua e nessuno controlla alla frontiera!
Enjoy Australia!

fabrizio

Commento scritto mercoledì, ott 15th, 2008 9:07 pm.

ciao lucio…sono fabrizio di desenzano del garda e sono appena andato a fare il biglietto per 14 novembre per l’australia(sydney).c’e’ soltanto un problema che sono da solo,e mi servirebbe una mano a trovare un alloggio e un lavoro quando arrivo!!più che altro vorrei sapere se che con i soldi che prendo dal lavoro c’e la faccio a mantenermi abbastanza bene??

fabrizio

Commento scritto mercoledì, ott 15th, 2008 9:31 pm.

ke lavoro mi consigli di fare??in italia faccio l’elettricista da 3 anni comunque mi hanno detto che a raccogliere la frutta si prende molto bene volevo sapere se a sidney ci sono le fattorie??

Laura

Commento scritto mercoledì, ott 15th, 2008 9:32 pm.

Ciao Lucio,
grazie di cuore!
Vada per il biglietto one-way con scalo a singapore allora!
Che emozioneeeee!!!!!!

Anch’io sarò sola soletta e senza appoggi ma…sono molto, molto positiva! me la caverò!

CIAO!

Lucio

Commento scritto giovedì, ott 16th, 2008 9:04 am.

x Fabrizio: Ciao, generalmente con lavori come cameriere o lavapiatti si riesce a mantenersi senza affanni, inoltre lavori come elettricista pagano ancora meglio ma devi avere un inglese migliore. Nelle farm il discorso e’ diverso perché il lavoro e’ più duro e sono abbastanza isolate fuori dalle citta’ quindi ci sono altre cose da considerare.

x Laura: Non preoccuparti, vedrai che andrà tutto bene!

x entrambi: Quando arrivate fatevi sentire che ci prendiamo un drink insieme! Ciao

MARCO

Commento scritto giovedì, ott 16th, 2008 8:37 pm.

scusa lucio una domanda io sono sposato ed ho un figlio come posso fra per avere un visto australiano? ti ringrazio anticipatamente a scusa io ho gia lo ielts ma ho preso 4 e vorrei rifarlo a melbourne.
il mio lavoro e tecnico informatico risp

fabrizio

Commento scritto giovedì, ott 16th, 2008 8:57 pm.

grazie mille lucio…ok..il 14 novembre parto e scendo all’aereoporto di kingsford(sydney)se mi lasci il tuo numero ti chiamo che se vuoi ci vediamo subito anche perche io una volta uscito dall’aereoporto non so proprio dove andare!!!oppure se vuoi dirmi adesso dove dirigermi una volta uscito??

fabrizio

Commento scritto giovedì, ott 16th, 2008 9:00 pm.

ciao laura…tu invece di dove 6??quando parti?quando esci dall’aereoporto sai già dove andare?

Laura

Commento scritto venerdì, ott 17th, 2008 5:35 am.

Ciao Fabrizio!
Io sono di Milano e parto intorno al 29 di gennaio (ho un aereo prenotato con la Quantas ma avrei preferito viaggiare con altra compagnia, con uno scalo più interessante e funzionale di Londra, ma per quella data non riesco a trovare nulla!!! Ma Lucio, quanto spendi per tratta? Io one way non trovo nulla sotto i 1200 euri! Sono un’infinità di soldi!!!)
Destinazione Melbourne però, anche se non escludo che, se non dovesse funzionare, cercherò di andare a Sydney.

Quando arrivo all’aeroporto, vado ad un qualsiasi ostello che prenoterò non appena sicura della data di arrivo.

Cercherò lavoro come architetto: ho avuto la fortuna di fare l’Erasmus in Irlanda e là ho fatto anche uno stage presso un Ufficio tecnico comunale.

Se poi non va, cercherò un altro lavoro. ;-)

Intanto che sono ua, ne approfitto per fare un’altra domanda: ho visto che avrò l’assistenza sanitaria gratuita per 6 mesi. Per gli altri 6 che si fa? Ci si informa direttamente in Australia? Non ho la più pallida idea di cosa voglia dire avere un’”assicurazione”…(da brava italiana)

Un abbraccio a tutti e … mi farò sicuramente viva per il drink al primo viaggio a Sydney!

Ciao!

Pagina 1 di 13:1234567»...13

Scrivi un commento

Nome ed e-mail (che non viene cmq visualizzata) sono obbligatori mentre il sito Internet e' opzionale.