Convalescenza post-vacanza

Postato mercoledì 8 ottobre 2008 alle 17:47 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Eccomi di nuovo a dare mie notizie dopo nove giorni di vacanze thailandesi tra Koh Samui, Phuket e Bangkok in compagnia del fido e vorace Sojola, di ritorno in Italia per qualche mese prima del rientro definitivo in Australia con l’anno nuovo.

La ragione per il mio prolungato silenzio e’ stata ovviamente la voglia di godermi le ferie senza preoccuparmi del blog mentre negli ultimi giorni sono stato occupato a combattere una fastidiosa influenza con febbre, tosse e raffreddore che mi ha colpito poche ore prima del volo per Sydney, rendendolo particolarmente ostico.

Ora la situazione sembra stia migliorando e nei prossimi giorni dovrei tornare al lavoro. Appena mi rimetto in sesto inoltre riprendero’ a scrivere con la consueta regolarita’ partendo da un bel resoconto sulla vacanza nel regno del Siam. A presto!

Tags: , , , ,
8 commenti

Andrea & Silvia

Postato mercoledì 24 settembre 2008 alle 14:12 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Ieri mattina presto sono atterrati, in una piovosa e grigia Sydney, Andrea e Silvia, una coppia di miei amici di Verona, freschi sposini in viaggio di nozze in Australia. La loro luna di miele nella terra dei canguri durerà circa tre settimane, partendo appunto con alcuni giorni a Sydney, seguiti da Adelaide e Kangaroo Island, passando poi dal Red Center con tappe ad Alice Springs e Uluru e finendo quindi in bellezza a Cairns e sulle spiagge di Dunk Island.

Vista la mia vacanza in Thailandia la settimana prossima, non ho potuto prendermi altri giorni di ferie dal lavoro e quindi staro’ con Andrea e Silvia solo durante le serate, indirizzandoli comunque di qua e di la’ durante il giorno. Fortunatamente, dopo l’inizio non incoraggiante, il meteo sembra promettere bene per questi giorni a Sydney, citta’ che più di ogni altra da’ il meglio di se’ all’aperto e nelle giornate di sole.

A distanza di piu’ di un anno e mezzo dalla vacanza di Ale a gennaio dell’anno scorso, ecco quindi finalmente la seconda visita da parte di vecchi amici, nonostante le decine di promesse non mantenute – si, mi sto proprio riferendo a tutti quelli di voi a Verona che mi hanno illuso con la speranza di un viaggio qui – fattemi da piu’ o meno chiunque prima della partenza e durante i miei successivi viaggi di ritorno a casa. Chi ha orecchie per intendere, intenda. Gli altri in camper sulla riviera adriatica.

Tags: , , , ,
2 commenti

Sboccia la primavera

Postato venerdì 19 settembre 2008 alle 12:58 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

In Australia le stagioni iniziano convenzionalmente il primo del mese e non intorno al 20 come in Italia e in altri Paesi del mondo, sicché la primavera e’ iniziata ufficialmente il primo di settembre, dopo l’agosto più freddo degli ultimi 64 anni.

In realta’, le prime due settimane del mese non sono state cosi’ diverse dalle precedenti e le temperature erano ancora piuttosto basse, decisamente inferiori alla media del periodo, soprattutto il mattino e la notte. Fino a sabato scorso, quando la primavera e’ finalmente sbocciata anche nei fatti, regalando a Sydney una giornata di sole caldissima, addirittura estiva.

I venti caldi proveniente dall’interno hanno portato la temperatura ad un massimo di 31 gradi nel primo pomeriggio, provocando la prima uscita di massa della gente in spiagge e parchi. Nei giorni seguenti le temperature si sono mantenute molto piacevoli fino a lunedi sera quando i venti freddi del Sud le hanno riportate in media stagionale.

Per questo weekend, a partire da oggi, e’ prevista una nuova ondata di caldo estivo con conseguente estrema felicita’ degli australiani (e non), sempre pronti a sfruttare il bel tempo nelle numerose attivita’ all’aperto disponibili, tra cui surf e sport acquatici vari, golf, tennis, bushwalking – camminate in parchi nazionali e sentieri, e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.

Per quel che mi riguarda, dopo l’infruttuoso tentativo tennistico di sabato scorso, sospeso dopo mezzora di canicola australe, domani pomeriggio mi dedichero’ alla valigia per la Thailandia – a cui mancano ancora sette giorni, visto che la settimana prossima saro’ impegnato con Andrea e Silvia, due amici in luna di miele in Australia, in arrivo martedi mattina.

Tags: , , , ,
8 commenti

Working Holiday Visa

Postato lunedì 11 agosto 2008 alle 16:16 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Il Working Holiday Visa (WHV) e’ un visto della durata di un anno rilasciato online dal governo australiano – in Italia conosciuto anche come vacanza-lavoro – e rappresenta una valida opportunità per i giovani che intendono visitare l’Australia mantenendosi il soggiorno con lavori temporanei. Il WHV si richiede su Internet sul sito del DIAC, l’ente ministeriale per l’immigrazione, e viene rilasciato in poche ore dopo aver compilato la domanda e pagato la tariffa di 195 AUD.

Per poter ottenere il visto, bisogna soddisfare le seguenti condizioni principali al momento della richiesta:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 30 anni (compresi) e nessun figlio a carico
  • avere il passaporto di uno dei paesi riconosciuti, tra cui l’Italia
  • essere all’estero al momento della richiesta del visto

Ci sono altri criteri secondari da osservare, per un elenco completo fare riferimento alla lista di requisiti.

Il WHV, come detto, permette di vivere in Australia per un anno, girando il paese, studiando e lavorando per recuperare le spese. Ci sono tuttavia delle limitazioni:

  • dalla data di rilascio si ha tempo massimo 12 mesi per entrare in Australia
  • dalla data di ingresso nel paese si può stare massimo 12 mesi sul territorio
  • non si può lavorare per più di 6 mesi per lo stesso datore di lavoro
  • non si può studiare per più di 4 mesi totali durante l’anno

Ci sono altre condizioni secondarie da osservare, per un elenco completo fare riferimento alla lista delle limitazioni.

Da qualche anno e’ anche possibile richiedere un secondo Working Holiday Visa, a patto che si sia lavorato in una zona rurale per almeno tre mesi totali durante il primo anno. Per zona rurale si intende in campagna, in fattoria, nella raccolta frutta, negli allevamenti e in tutti quei lavori inerenti il settore primario in una zona non metropolitana. Per un elenco completo dei requisiti per ottenere il secondo WHV, fare riferimento a questa sezione.

Il Working Holiday Visa e’ stato introdotto nel 1975, originariamente limitato a quattro paesi – Australia, Nuova Zelanda, Canada e Giappone – ed e’ stato poi gradualmente esteso ad altre nazioni, tra cui l’Italia qualche anno fa. Il numero di arrivi in Australia e’ stato costantemente in crescita nel tempo, partendo dai circa duemila del primo anno fino agli oltre centomila dei piu’ recenti. Regno Unito, Corea del Sud e Germania, rispettivamente, sono i paesi piu’ rappresentati nelle ultime statistiche.

Il visto vacanza-lavoro e’ per molti un’opportunita’ unica di accesso all’Australia, ma anche ad altre interessanti nazioni, e costituisce un’esperienza di vita imperdibile per chiunque abbia un desiderio di viaggiare, incontrare coetanei da tutto il mondo e visitare un paese straniero. L’Italia al momento ha accordi attivi solo con Australia e Nuova Zelanda, oltre naturalmente a tutti i paesi della UE per cui non e’ necessario un visto.

Attenzione: queste informazioni sono aggiornate e valide alla data di oggi, 11 Agosto 2008. Consultare il sito ufficiale per gli ultimi aggiornamenti e notizie.

Tags: , , , ,
311 commenti

Di nuovo in viaggio

Postato venerdì 30 maggio 2008 alle 11:29 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Dopo quasi un anno dallo storico primo ritorno in patria lo scorso Agosto, eccomi nuovamente in procinto di mettere piede sul suolo natio. Non prima di aver fatto tappa in Thailandia per qualche giorno pero’. Ecco il programma di viaggio.

Partenza domani 31 maggio nel tardo pomeriggio dal “Kingsford Smith” di Sydney con arrivo previsto a Bangkok dopo nove ore di volo, dove trascorrero’ la nottata in albergo in attesa di ripartire subito il mattino seguente per Phuket, localita’ turistica dove mi sollazzero’ in spiaggia (tempo permettendo) per quattro giorni, prima di rientrare a BKK per le ultime 48 ore thailandesi. Infine, sabato 7 giugno poco prima di mezzanotte volo via Zurigo per Malpensa, dove sbarchero’ alle 8.25 di domenica mattina.

Il calendario per le tre settimane in Italia e’ gia’ abbastanza affollato, soprattutto durante i weekend, e gran parte del tempo volera’ via tra pranzi e cene con parenti, rimpatriate con amici e conoscenti, partite degli Europei, gite di qua e di la’ e un po’ di sano shopping. L’anno scorso le settimane a casa erano letteralmente passate in un lampo, quest’anno invece speriamo durino un po’ di piu’.
See ya soon!

Tags: , , ,
12 commenti

Pagina 5 di 8:1...2345678