Soap opera

Postato lunedì 11 ottobre 2010 alle 15:00 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Cultura australiana.

Neighbours e’ il titolo di una serie TV australiana che, in tandem con la rivale Home & Away, monopolizza i televisori di molte famiglie poco prima dell’ora di cena, in onda sui canali Ten e Seven, rispettivamente. La prima e’ girata nei pressi di Melbourne mentre la seconda, attualmente in testa nella guerra dell’auditel, e’ filmata a Palm Beach, a nord di Sydney, per gli esterni e all’Australian Technology Park di Redfern per gli interni.

Queste due soap opera, che vanno in onda ormai da più di vent’anni, hanno sfornato diversi attori australiani che hanno poi raggiunto fama internazionale come Heath Ledger, Isla Fisher, Julian McMahon, Dannii Minogue, Simon Baker, Guy Pearce per Home & Away e Alan Dale, Kylie Minogue, Natalie Imbruglia e Delta Goodrem per Neighbours.

Visto l’orario (18.30) poco consono alle mie abitudini alimentari serali, unito al fatto che spesso a quell’ora sono in palestra o in treno verso casa, non sono un grande fan di questi due telefilm, ai quali preferisco quelli americani, molto più famosi e interessanti. L’unica serie TV australiana che mi ha appassionato recentemente, oltre a “Skippy il canguro” quando ero bambino, e’ Underbelly, che parla delle varie organizzazioni criminali che hanno infestato Sydney e Melbourne dagli anni ‘70 a oggi.

Sempre a proposito di vicini (neighbours) e soap opera, da qualche giorno ci sono dei nuovi condòmini nel palazzo, al numero 2. Pare siano tre ragazzi indiani (o etnia simile) e hanno preso il posto della famiglia, sempre indiana, che si era a sua volta trasferita al numero 5. I primi giorni non sono stati proprio promettenti, principalmente a causa dei rumori molesti notturni provenienti dalla loro abitazione…

Tags: , , ,
1 commento

Man vs Wild

Postato mercoledì 24 marzo 2010 alle 14:18 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Man vs Wild e’ il titolo australiano di un programma inglese – Born Survivor – in onda su SBS, che spiega come sopravvivere negli ambienti più estremi del pianeta usando solo le risorse che la natura mette a disposizione. Il protagonista-presentatore e’ Bear Grylls, avventuriero britannico con un passato nell’esercito.

L’ultimo episodio che ho visto era ambientato in Australia, nella zona del Kimberley, in Northern Territory, lo stato più selvaggio e disabitato del continente. Senza rovinarvi la sorpresa, durante la puntata Bear deve affrontare pericoli come serpenti velenosi, disidratazione e temperature altissime, per salvare la pelle e tornare alla civiltà.

La struttura degli episodi e’ più o meno sempre la stessa: il presentatore viene paracadutato/depositato in elicottero da qualche parte munito solo di qualche arnese e in compagnia di un cameraman e un microfonista. Da li poi, dovrà trovare un modo per sopravvivere agli elementi e raggiungere un determinato obiettivo o luogo.

La realtà pero’ e’ molto diversa perché nonostante quello che viene mostrato in TV, Bear non rischia mai la vita e le situazioni sono pianificate in anticipo per minimizzare i rischi. Cio’ non rende quindi Man vs Wild un documentario bensì una guida alla sopravvivenza in ambienti naturali ostili.

Da notare inoltre che il protagonista non e’ certo un tipo schizzinoso, visto che uno degli highlights del programma sono le esperienze da stomaci forti a cui si sottopone, tipo mangiare scarafaggi o scorpioni vivi, serpenti crudi, bere la propria urina o il sangue ancora caldo di uno yak appena sgozzato. Non proprio la maniera migliore per stimolare l’appetito all’ora di cena.

Tags: , , ,
Scrivi un commento

AUS vs ITA ep. 8 – TV

Postato lunedì 31 marzo 2008 alle 15:21 da Lucio.  Stampa.
Categoria: AUS vs ITA.

Ebbene si, anche nella selvaggia Australia ci sono le TV e gli amati/odiati programmi televisivi. Tante le similitudini ma anche alcune differenze con il piccolo schermo nostrano, viste da me che non guardo quasi mai la televisione, ne’ qua ne’ quando ero in Italia, preferendovi il cinema, il computer o altre attivita’ socialmente piu’ apprezzabili. Vediamo le principali caratteristiche della TV in OZ.

La localizzazione degli orari, dei programmi e dei tg

La suddivisione politica dell’Australia in stati (relativamente) autonomi si riflette anche sulla programmazione televisiva: i telegiornali parlano principalmente di notizie relative alla citta’ da cui sono trasmessi e show e orari di messa in onda possono cambiare da stato a stato. Emblematico esempio recente e’ Underbelly, un telefilm sulle mafie in Australia, trasmesso in tutta la nazione tranne che in Victoria, lo stato di Melbourne, perche’ molti dei fatti narrati si sono svolti in quella citta’ e alcuni processi sono ancora in svolgimento.

La scelta di canali in chiaro

E’ molto ridotta, visto che i canali principali sono solo cinque: ABC, Seven, Nine, Ten e SBS. In generale, Seven e Ten sono sicuramente all’apice e in costante lotta per primeggiare con un’offerta simile e comunque competitiva. SBS invece propone spesso programmi in lingua non inglese e se si ha fortuna si puo’ beccare qualche perla. Su ABC non ho molte info, sembra un canale un po’ noioso e lo stesso riguardo a Nine. In sostanza il grosso dell’offerta e’ su Seven o Ten.

Tipologia di programmi

E’ molto simile alla nostra, con telefilm e reality a farla da padroni, ovviamente spartiti a meta’ tra Seven e Ten. Le serie, trasmesse principalmente da Seven, sono le stesse che ci sono da noi solo che essendo in lingua, qui arrivano con una stagione d’anticipo. Si possono inoltre “apprezzare” alcune fiction tutte australiane, tipo Home and Away, sullo stile dei vari Un posto al sole o Incantesimo. I due reality del momento invece, The Biggest Loser (vince chi perde piu’ peso tra due squadre di personaggi sovrappeso) e So you think you can dance (che premia il ballerino piu’ bravo) sono invece su Ten.

Canali a pagamento

In Italia abbiamo Sky, qui invece c’e’ Foxtel, nome diverso ma stessa logica, si paga un abbonamento mensile e si vedono tot canali tramite un ricevitore (qui non serve la parabola, la trasmissione e’ “via cavo”). Ma soprattutto, stesso proprietario, Rupert Murdoch, magnate delle telecomunicazioni ed editoria, proprio australiano. Non essendo noi tra i privilegiati borghesi ad avere Foxtel, non vi so dire molto sui contenuti ma immagino siano molto simili a quelli di Sky.

Altre considerazioni

Come dimenticare la pubblicita’, qui molto ridotta rispetto a come siamo abituati noi anche se tuttavia presente a sufficienza durante i programmi piu’ visti. E poi gli orari di inizio, anticipati di qualche ora rispetto all’Italia (telegiornali alle 18) cosi come succede per altri eventi in Australia (uscita dal lavoro, chiusura dei negozi, sveglia mattutina, etc). I classici film in prima serata, inoltre, qui sono abbastanza pochi, a favore di cinema e soprattutto DVD, molto diffusi sia come noleggio che acquisto. Per cio’ che riguarda i cartoni animati, invece, rivolgetevi direttamente a Manuel che usa intrattenersi con Bob the Builder e Wheels al mattino finche’ fa colazione…

Tags: , , , ,
6 commenti

Diretta su Sky

Postato venerdì 25 gennaio 2008 alle 15:27 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Maurizio Costanzo in una delle vignette pubblicate su SkyLife.it

Come anticipato qualche giorno fa, ecco svelata la succosa novita’ attesa dai numerosi fans che ci seguono dall’Italia: la settimana prossima saremo in collegamento audio-video via webcam con Stella, il talk-show in diretta di Maurizio Costanzo in onda su SkyVivo, canale 109 di Sky! Eh si, avete letto bene, appariremo in tv!

Qualche tempo fa siamo stati contattati dalla redazione del programma, che ha trovato il nostro blog From Italia to Australia facendo delle ricerche su Internet sugli Italiani che vivono all’estero, in particolare a Sydney. La loro proposta e’ di connettersi con noi tramite Skype almeno una volta a settimana durante la diretta, andando ad ampliare l’elenco di collegamenti con i connazionali all’estero, gia’ attivi per altre localita’ del globo.

Stella e’ un programma con i contenuti e la struttura del talk-show classico ma con un format innovativo che fa l’occhiolino alle nuove tecnologie, che hanno infatti un ruolo fondamentale nella scaletta, con gli interventi via webcam (appunto), le email e gli sms degli spettatori ad affiancare e integrare il normale dibattito sui temi d’attualita’ tra gli ospiti in studio, il tutto moderato dal conduttore per eccellenza Maurizio Costanzo.

Il programma va in onda dal lunedi’ al giovedi’ dalle 11 alle 13 su SkyVivo, canale 109 del pacchetto Sky, e in contemporanea in streaming su SkyLife. Inizialmente la nostra partecipazione sara’ limitata al giovedi’ o al mercoledi’, unici due giorni in cui siamo disponibili entrambi, ma se procede tutto bene magari verra’ estesa. Ieri abbiamo fatto un collegamento di prova con lo studio per testare la bonta’ della connessione e il responso e’ stato positivo.

Che dire quindi? Se siete abbonati a Sky sintonizzatevi sul 109 del vostro ricevitore intorno all’ora di pranzo, altrimenti andate a casa di amici o parenti per non perdervi il nostro collegamento in diretta su Stella dall’Australia! Stay tuned!

Tags: , , , ,
26 commenti

Pagina 1 di 1:1