Australian Open 2013

Postato venerdì 15 febbraio 2013 alle 14:44 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Berdych - Anderson

A quattro anni di distanza dall’ultima volta, il mese scorso sono tornato a Melbourne in occasione degli Australian Open di tennis, uno dei quattro tornei piu’ importanti dell’anno e ovviamente anche uno degli appuntamenti sportivi principali dell’estate australiana.

Anche quest’anno ho optato per un weekend lungo, dal venerdi’ al lunedi’, prendendo i biglietti per il tennis per sabato e domenica e anche questa volta sono riuscito a vedere delle partite interessanti e combattute. Tra le donne, ho visto la Azarenka (che poi ha vinto il torneo), Serena Williams e soprattutto il doppio formato dalle italiane Errani-Vinci, che hanno trionfato per la prima volta in questo Slam. Tra gli uomini, mi sono purtroppo perso il mio idolo Federer e Djokovic (vincitore), ma ho visto comunque Murray (finalista) e Berdych.

Come previsto, l’evento e’ stato molto bello e ben organizzato come al solito anche se, in particolare il sabato, Melbourne Park (questo il nome del centro sportivo che ospita il torneo) era veramente affollato, con code lunghissime per accedere ai campi con posti non riservati e bar e chioschi vari. Anche il clima fortunatamente non e’ stato estremo, con Melbourne che per una volta ha lasciato la palma di citta’ dalle condizioni climatiche impossibili a Sydney, che in uno di quei giorni ha registrato la temperatura piu’ alta della sua storia: 45,8 gradi!

La visita a Melbourne e’ stata anche un’ottima occasione per andare a trovare il buon vecchio Albe, che vive nella capitale del Victoria ormai da parecchi mesi, anche se il cuore l’ha lasciato nella Harbour City, con il quale spera di ricongiugersi quanto prima.

Tags: , , , , ,
3 commenti

Tennis competition

Postato mercoledì 28 aprile 2010 alle 12:05 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Questa sera, dopo il lavoro, inizio un torneo di tennis al Cintra Park, circolo poco lontano da casa in zona Concord. Ultimamente ho giocato con continuità, tornando in discreta forma, e ho quindi deciso di mettermi alla prova in questa competizione.

Il formato del torneo e’ un po’ complicato, un misto tra Coppa Davis e girone all’italiana, con l’evidente scopo di far giocare il più possibile i partecipanti. Il tempo di gioco e’ tre ore ogni mercoledì sera, per dieci settimane totali. Ogni squadra e’ formata da due giocatori che, appunto, in un girone all’italiana, sfidano le altre coppie in incontri tipo Coppa Davis – 4 singoli e un doppio, in partite di un set. Al termine delle eliminatorie, i quattro migliori team si affrontano infine in semifinali e finale.

Essendomi io iscritto da solo, questa sera – che e’ in realtà solo una serata introduttiva senza partite vere e proprie – verro’ messo in squadra con un altro giocatore singolo. Speriamo bene, quindi, l’importante e’ partecipare ma anche vincere non e’ male…

Tags: , ,
1 commento

Ritorno allo sport giocato

Postato venerdì 27 novembre 2009 alle 14:35 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

Con l’arrivo definitivo della bella stagione, ho anche ripreso un po’ di attività sportiva all’aria aperta. Ho infatti ricominciato a giocare a tennis un mesetto fa, dopo quasi un anno dall’infortunio al menisco. Nonostante non mi sia operato e non abbia fatto fisioterapia ma soltanto un po’ di rinforzamento in palestra, il ginocchio sembra reggere bene e virtualmente non sento dolore.

Se la situazione si dovesse stabilizzare penso di iniziare anche a fare qualche torneo amatoriale qua e la, appena riesco a capire come funziona l’organizzazione qui in Australia. In previsione ho anche portato le racchette in un negozio specializzato per qualche meritato intervento di ristrutturazione data la loro nobile eta’. Domani le vado a prendere e la settimana prossimo le testo sul campo.

Ieri, nel frattempo, a causa appunto di un match programmato in serata con un mio ex-collega, sono andato al lavoro in motorino per la prima volta. E anche ultima credo. Il traffico mattutino sulle strade che vanno da Burwood a North Sydney e’ un incubo: due mega colonne (una per corsia) di veicoli che avanzano a passo d’uomo senza soluzione di continuità per chilometri e chilometri.

Avere un mezzo a due ruote aiuta, ma non troppo. Le corsie sono strette e i molti camion e furgoni in strada rendono difficile il tipico zig-zag urbano di scooter e moto. Tutt’altra storia il ritorno a casa alla sera: molta meno gente in giro e le strade su e giù per le collinette della città, unite ai numerosi scorci di mare che si intravedono al tramonto, rendono il tragitto molto più piacevole.

Tags: , , , , ,
2 commenti

Australian Open 2009 dal vivo

Postato giovedì 22 gennaio 2009 alle 12:28 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Fin dai tempi – ormai lontani – in cui calcavo regolarmente i campi da tennis per partecipare ai vari tornei “under”, i campioni che in TV vedevo competere negli appuntamenti del Grande Slam sono sempre stati motivo di ispirazione e venerazione. Erano gli anni di Sampras, Agassi, Becker, Ivanisevic e compagnia bella e, torneo dopo torneo, mi ripromettevo che un giorno sarei riuscito ad ammirarli dal vivo. Quei campioni ormai si sono ritirati ma sono stati rimpiazzati da atleti altrettanto formidabili come Federer e Nadal e, tra pochi giorni, finalmente, quel sogno di bambino diventerà realtà.

Il prossimo weekend – che sarà più lungo del solito grazie alla festa nazionale dell’Australia Day in programma lunedì 26 – sarò infatti a Melbourne per assistere agli Australian Open di tennis, uno dei quattro maggiori tornei della stagione. Sara’ tra l’altro la mia prima visita nella citta’ capitale del Victoria, eterna rivale di Sydney, e cosi tanto ho sentito al suo proposito che le cose da vedere e verificare saranno tantissime. A parte la serata di sabato e il pomeriggio di domenica, per i quali ho comprato i biglietti per assistere agli incontri, infatti, il resto del tempo sarò a zonzo per la citta’ in veste di turista.

La competizione quest’anno si annuncia molto incerta, con almeno quattro giocatori sullo stesso livello e con le stesse chance di portare a casa il titolo: lo svizzero Federer, dominatore degli ultimi anni, lo spagnolo Nadal, potente terraiolo e attuale numero uno del mondo, il serbo Djokovic, vincitore del torneo lo scorso anno e lo scozzese Murray, talentuoso astro nascente, in splendida forma al momento. Il pronostico non e’ affatto facile e scommettere su un nome e’ davvero un azzardo: io mi voglio sbilanciare e dico Federer col cuore ma Nadal con la testa.

Tags: , , , , ,
3 commenti

Australian Open

Postato lunedì 21 gennaio 2008 alle 16:24 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Non c’e’ molto da segnalare riguardo ai giorni appena trascorsi se non il fatto che la pioggia e il maltempo, a partire da giovedi’ fino ad oggi (lunedi’) incluso, l’hanno fatta da padroni, lasciando poco spazio alle alternative sul come trascorrere serate e weekend. Di conseguenza, non ho fatto altro che stare tutto il tempo comodamente adagiato a casa, uscendo soltanto domenica nel tardo pomeriggio per fare un po’ di spesa per la settimana in arrivo.

Fortunatamente pero’ a Melbourne il cielo era sereno e ho quindi potuto gustarmi appieno alcuni match degli Australian Open di tennis, entrati nel vivo sui campi del Melbourne Park dell’omonima citta’ capitale dello stato del Victoria, primo torneo dei quattro del Grande Slam e quindi primo grande appuntamento dell’anno.

Come ogni competizione a cui partecipa da qualche anno a questa parte, il favorito e’ ovviamente re Roger Federer, autentico dominatore dello sport negli ultimi tempi. Sabato pomeriggio pero’ ha faticato non poco per aver ragione del serbo Tipsarevic, che ha ceduto soltanto 10-8 al quinto set dopo quattro ore e mezza di battaglia, ritardando di molto l’inizio del match piu’ atteso del weekend: Hewitt, unico australiano ancora in gara, contro Baghdatis, cipriota che ha conquistato il pubblico con la sua simpatia. Anche qui match molto equilibrato e combattuto, finito alle 4:33 del mattino, nuovo record, con la vittoria del tennista di casa.

Il resto del tempo l’ho speso a rincretinirmi con un giochetto di strategia per computer, The Settlers II 10th Anniversary, che consiglio vivamente agli amanti del genere, e a sbrigare alcune faccende domestiche tipo fare il bucato, che con tre carichi totali ha dato un po’ di lavoro alla nostra super-lavatrice.

Ah, quasi dimenticavo: per scaramanzia non voglio ancora rivelare niente di dettagliato ma probabilmente molto presto ci sara’ una grandissima novita’ per voi che ci seguite dall’Italia… Stay tuned!

Tags: , , , ,
2 commenti

Pagina 1 di 2:12