AUS vs ITA ep. 4 – Clima

Postato venerdì 28 settembre 2007 alle 17:02 da Lucio.  Stampa.
Categoria: AUS vs ITA.

Riprende dopo un periodo di sosta la serie di confronti tra Italia e Australia e questa volta e' il turno di uno dei fattori piu' importanti nel giudicare la qualita' della vita di una citta', in grado addirittura di influenzare l'umore delle persone: il clima. Avrei voluto affrontare prima questa tematica ma, solo ora, a distanza di quasi un anno dal mio arrivo, sono in grado di presentare una panoramica completa sulle quattro stagioni.

Come gia' saprete, qui le stagioni sono invertite rispetto all'emisfero boreale (sopra la linea dell'equatore) ma adattarsi comunque e' stato piu' facile del previsto. Ecco quello che, in linea di massima, ho potuto "sentire sulla mia pelle" a Sydney e dintorni (la suddivisione di tre mesi e' solo indicativa e facilita il confronto):

  • Primavera: Settembre, Ottobre, Novembre. La stagione attuale. Le giornate iniziano ad allungarsi e il vento e' piu' debole rispetto ai mesi precedenti. Al mattino e di notte c'e' ancora freschino ma di giorno una camicia e' sufficiente. Temperature massime sui 20-22 e minime sui 12-14.
  • Estate: Dicembre, Gennaio, Febbraio. La famosa torrida estate australiana, o almeno in alcuni giorni. Il sole picchia veramente tanto nelle ore piu' calde anche se la poca umidita' gioca a nostro favore. Crema solare assolutamente obbligatoria in spiaggia. Gennaio e' il mese piu' caldo con punte di oltre 30 gradi.
  • Autunno: Marzo, Aprile, Maggio. Simile alla primavera con qualche goccia di pioggia in piu'. Le precipitazioni piu' abbondanti infatti si registrano in questa stagione anche se non sono mai eccessive. Temperature allineate con quelle primaverili piu' qualche grado.
  • Inverno: Giugno, Luglio, Agosto. La stagione piu' fredda ovviamente, caratterizzata dai frequenti venti e dal clima molto secco. Nonostante il sole non perda molta intensita', i venti meridionali provenienti dall'Antartide abbassano notevolmente le temperature, che si attestano sui 14-16 di giorno e 6-8 di notte.

Confrontando quindi il tempo di Sydney con quello di Verona, direi che le differenze sostanziali sono due: la prima e' mediamente 5-6 gradi piu' calda con stagioni piu' simili tra di loro e sostanzialmente molto meno umida. Ah, dimenticavo: qui ho visto la nebbia solo due giorni in un anno. Riassumendo, nella zona costiera di Sydney la vicinanza al mare mitiga il clima e gli eccessi sono veramente rari. D'estate un condizionatore non guasta ma direi che non e' indispensabile; viceversa, data la mancanza del riscaldamento, in inverno durante Luglio una stufetta e' consigliabile.

Tags: ,
4 commenti

Sydney 2.0

Postato lunedì 3 settembre 2007 alle 23:44 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Dopo un altro periodo di silenzio quasi forzato (ogni buon scrittore si prende delle pause ogni tanto e soprattutto scrive solo se ispirato), eccomi a raccontarvi di nuovo cosa succede da queste parti e non solo.

Le settimane appena trascorse sono state molto intense per una serie di motivi (in ordine cronologico): trasloco, rientro in Italia, Mauritius e ritorno a Sydney. La sensazione piu' strana al momento e' pensare e dire di aver fatto le vacanze a Verona, mia citta' natale. Mai avrei pensato di arrivare a questo punto nella mia vita. Ma ormai mi sto abituando alle sorprese e ai cambi di programma.

In questi giorni con Manuel ci stiamo concentrando sul trovare una nuova casa, sperando di non metterci troppo, soprattutto per non abusare della gentilezza e ospitalita' del nostro amico Andrea. L'obiettivo dichiarato e' quello di risparmiare qualcosina rispetto a prima e di avvicinarci alla city, cose tutt'altro che semplici. Ma si sa, le cose difficili sono le piu' intriganti…

Per il momento passo e chiudo, preannunciandovi pero' il menu per i prossimi giorni: la cronaca del ritorno a casa dopo un anno, Mauritius e infine un'incredibile situazione all'aeroporto di Malpensa…

Ah dimenticavo, l'inglese non l'ho dimenticato col mio rientro in Italia, si tratta solo di un po' di pigrizia e mancanza di tempo… Take it easy mate! 

Tags: , , ,
2 commenti

Australia, capitolo secondo

Postato sabato 28 luglio 2007 alle 0:24 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Recentemente alcuni di voi mi hanno chiesto delucidazioni sul mio futuro, com'e' giusto che sia dopo un'assenza di ormai dieci mesi dal suolo natio. Non e' facile rispondere a questa domanda per me ma e' arrivato il momento di farlo e non mi sembra giusto prolungare oltre l'attesa.

Solitamente le novita' arrivano in coppia, una bella e una brutta. Ognuno poi ha la sua personale teoria su quale sia la prima da scoprire. Io di solito inizio dalla brutta per godermi poi la bella. Beh, in questo caso nessun problema per voi cari seguaci, sono entrambe belle (o almeno lo spero) e non dovete nemmeno scegliere, lo faccio io al vostro posto.

Il prossimo 11 agosto saro' finalmente di ritorno a Verona. E questa e' una. A fine mese poi tornero' qui a Sydney. E questa e' l'altra.

Tutto questo per dire che sono stato abbastanza fortunato da avere la possibilita' concreta di estendere la mia permanenza in Australia e ho deciso di cogliere l'attimo. La decisione non e' stata facile ovviamente, soprattutto perche' cosi' facendo superero' la soglia psicologica dei dodici mesi, prestabilita appunto circa un anno fa. Non e' assolutamente una decisione per sempre, come potrebbe esserlo adesso? Ma lo e' sicuramente per qualche tempo a venire.

Non potevo pero' fare questo passo senza prima tornare a far visita a parenti, amici e conoscenti. E quale momento migliore delle prossime settimane quando tutti sono in ferie e spensierati, l'estate e' al suo culmine e Ferragosto dietro l'angolo?

A molto presto per ulteriori dettagli e informazioni. Nel frattempo scatenatevi pure con i commenti!

Tags: , , ,
11 commenti

AUS vs ITA ep. 1 – Costo della vita

Postato venerdì 15 giugno 2007 alle 17:10 da Lucio.  Stampa.
Categoria: AUS vs ITA.

Cominciamo dunque la serie di confronti tra Italia e Australia con qualcosa di concreto e diretto che spero interesserà a molti: il costo della vita. Premessa: avendo vissuto solo a Verona e a Sydney, ovviamente i dati che riporterò si riferiscono a queste due citta’.

Per circoscrivere un po’ il raggio d’azione e fornire un metodo di paragone più immediato, prenderò in esame questi indicatori: cibo, alloggio, divertimenti, trasporti e stipendi. Eccoli nel dettaglio:

  • Cibo: fare la spesa al supermercato costa più o meno come in Italia, anche qui ci sono offerte e promozioni, posti economici e altri meno. Mangiare fuori durante la pausa pranzo invece e’ piu’ conveniente, con 10 AUD (6 EUR) si prende un pasto con bibita. Anche andare al ristorante la sera e’ più accessibile, soprattutto se si mangia pesce, veramente buono ed economico.
  • Alloggio: nota dolente purtroppo, sia acquistare che affittare una casa a Sydney e’ molto costoso. Un appartamento di due camere in un condominio di recente costruzione situato a una dozzina di km dal centro viene affittato per circa 1000-1200 EUR al mese. Le bollette pero’ sono molto più leggere qui, grazie ai costi ridotti di gas e elettricità e al clima mite.
  • Divertimenti: uscire la sera a Sydney come a Verona comporta più o meno le stesse spese. Positivo e’ il fatto che molti club e bar abbiano ingresso libero mentre negativo e’ il costo dei drink, sicuramente più cari qui in Australia.
  • Trasporti: i mezzi pubblici (autobus, treni e traghetti) coprono capillarmente l’area urbana e sono molto convenienti, specialmente se si acquistano abbonamenti o tessere settimanali. I taxi a volte sono una buona alternativa e sono decisamente più economici che da noi.
  • Stipendi: lo stipendio medio degli australiani e’ superiore a quello degli italiani e già questo rende l’idea. Gran parte dei lavori qui permette di poter vivere da soli, togliersi qualche sfizio e metter via anche qualcosa. Discorso a parte per l’istruzione, soprattutto universitaria, veramente costosa.

In sostanza quindi il bilancio e’ migliore qui rispetto all’Italia, soprattutto grazie ai salari competitivi che permettono di sopravvivere agli affitti esosi. Tuttavia per le famiglie la situazione e’ meno rosea in quanto i costi per mandare a scuola i figli sono notevoli e necessitano di qualche sacrificio in piu’.

Tags: , , , ,
79 commenti

AUS vs ITA ep. 0 – Intro

Postato venerdì 1 giugno 2007 alle 12:17 da Lucio.  Stampa.
Categoria: AUS vs ITA.

Decidere di trasferirsi in un paese straniero per un periodo di tempo medio-lungo non e' facile. Reperire informazioni su libri, riviste e guide e' un ottimo e insostituibile punto di partenza per apprendere qualcosa sulla nuova citta' e i suoi ritmi. A volte pero' le cose che si leggono sono un po' tutte uguali e poco significative. Ovviamente si riesce a farsi un'idea generale di cio' a cui si va incontro ma niente e' utile come conoscere qualcuno sul posto o almeno avere un contatto diretto. In quel modo, tutto quello che il nostro cervello immagazzina e' il frutto genuino di un'esperienza giornaliera di vita vissuta.

Lo strumento piu' naturale che esiste per effettuare una scelta, prendere una decisione o dare valore a qualcosa e' il confronto. Ogni giorno, in svariate situazioni, siamo abituati a fare paragoni per costruire la nostra personale opionione di buono o cattivo: al supermercato quando facciamo la spesa, in un locale quando conosciamo una persona nuova, nella vita di tutti i giorni quando cerchiamo un nuovo lavoro o una nuova casa, etc. E' un processo inconscio e automatico che di solito non fallisce. Un potente strumento incorporato nel nostro cervello senza costi aggiuntivi.

Uno degli obiettivi di questo blog era ed e' quello di offrire alle persone che intendono venire in Australia (e a Sydney nella fattispecie) un filo diretto con questa realta', aiutandole a fare un buon confronto e quindi una scelta corretta. Per fare questo ho pensato che fosse una buona idea scrivere una serie di post che mettessero in luce e analizzassero le differenze tra Italia e Australia, spaziando su vari campi e questioni. Il mio proposito non e' dire dove si stia meglio, e' troppo complicato e soggettivo. Vorrei invece fornire delle informazioni valide e concrete per permettere alle persone di scegliere autonomamente.

Gli articoli saranno piu' incentrati su materie della vita di tutti i giorni piuttosto che solo su cose riguardanti turismo e vacanze. Faro' del mio meglio per non inserire commenti e opinioni personali tra le righe ma so gia' che involontariamente succedera' quindi vi chiedo perdono gia' da adesso! Naturalmente, miei cari lettori, questa iniziativa e' solo un'aggiunta ai soliti post, che continueranno regolarmente, di aggiornamento e descrizione della mia avventura down-under! Un'ultima cosa: ovviamente tutti i commenti, le idee, le critiche o quant'altro che vi vengono in mente sono sempre ben accetti, quindi non siate timidi e scrivete!

Ora non mi resta che darvi appuntamento al primo episodio della saga! A risentirci!

Tags: , , ,
8 commenti

Pagina 5 di 6:123456