Australian Open 2013

Postato venerdì 15 febbraio 2013 alle 14:44 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Berdych - Anderson

A quattro anni di distanza dall’ultima volta, il mese scorso sono tornato a Melbourne in occasione degli Australian Open di tennis, uno dei quattro tornei piu’ importanti dell’anno e ovviamente anche uno degli appuntamenti sportivi principali dell’estate australiana.

Anche quest’anno ho optato per un weekend lungo, dal venerdi’ al lunedi’, prendendo i biglietti per il tennis per sabato e domenica e anche questa volta sono riuscito a vedere delle partite interessanti e combattute. Tra le donne, ho visto la Azarenka (che poi ha vinto il torneo), Serena Williams e soprattutto il doppio formato dalle italiane Errani-Vinci, che hanno trionfato per la prima volta in questo Slam. Tra gli uomini, mi sono purtroppo perso il mio idolo Federer e Djokovic (vincitore), ma ho visto comunque Murray (finalista) e Berdych.

Come previsto, l’evento e’ stato molto bello e ben organizzato come al solito anche se, in particolare il sabato, Melbourne Park (questo il nome del centro sportivo che ospita il torneo) era veramente affollato, con code lunghissime per accedere ai campi con posti non riservati e bar e chioschi vari. Anche il clima fortunatamente non e’ stato estremo, con Melbourne che per una volta ha lasciato la palma di citta’ dalle condizioni climatiche impossibili a Sydney, che in uno di quei giorni ha registrato la temperatura piu’ alta della sua storia: 45,8 gradi!

La visita a Melbourne e’ stata anche un’ottima occasione per andare a trovare il buon vecchio Albe, che vive nella capitale del Victoria ormai da parecchi mesi, anche se il cuore l’ha lasciato nella Harbour City, con il quale spera di ricongiugersi quanto prima.

Tags: , , , , ,
3 commenti

Vergogna Italia

Postato venerdì 25 giugno 2010 alle 15:52 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

L’Italia e’ uscita dal Mondiale sudafricano, finendo ultima nel girone eliminatorio, sconfitta dalla Slovacchia nella terza e decisiva partita del gruppo dopo due modesti pareggi. Un risultato cosi negativo non capitava da Germania 1974 e molti parlano di “peggiore nazionale italiana di sempre”. Di certo l’Italia campione del mondo in carica e’ apparsa scialba, priva di idee, intimorita e rinunciataria.

Ovviamente, l’allenatore e i giocatori sono i principali imputati per questa disfatta ma le cause sono anche altre, tra cui una federazione poco presente e un livello generale del calcio italiano che appare ridimensionato dopo Germania 2006, quando peraltro molti giocatori erano già sulla via del tramonto. Inoltre i giovani non sembrano avere quelle qualità necessarie ad eccellere nel calcio moderno.

Nel menu di destra ho creato un sondaggio per chiedere la vostra opinione su chi siano i responsabili di questo disastro sportivo, esprimete massimo due preferenze. Per ciò che riguarda il sondaggio precedente su chi fosse la favorita per la vittoria finale, appare ora chiaro quanto (disilluso) ottimismo ci fosse nell’aria: l’Italia era in cima con il 42% dei voti, seguita nell’ordine da Inghilterra (18%), Argentina (10%), Brasile (10%), Spagna (10%) e Germania (2%).

Per me, questo mondiale e’ molto strano. Soprattutto per ragioni cosiddette “ambientali”: per le 8 ore di fuso orario che piazzano molte partite nel bel mezzo della notte, per il clima freddo e ovviamente perché qui la nazionale di casa e’ l’Australia. Tutti fattori che hanno contribuito a farmi sentire meno le partite dell’Italia, almeno fino ai vari fischi d’inizio, quando invece la tensione era alta.

Quasi tutte le partite che ho visto, le ho viste a casa comodamente adagiato sul divano, sfruttando molto poco (finora) il FIFA Fan Fest a Darling Harbour, evento ufficiale organizzato in sole sei città al mondo per permettere ai fans di riunirsi e tifare i loro beniamini in zone famose della città. Oltre a Sydney, dove i maxischermi sono installati sull’acqua a Cockle Bay e nel retrostante Tumbalong Park, l’evento e’ presente anche a Rio de Janeiro, Citta’ del Messico, Parigi, Berlino e Roma.

Tags: , , , , , ,
Scrivi un commento

Chi vincerà i Mondiali 2010?

Postato lunedì 3 maggio 2010 alle 15:43 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

Chi vincerà i Mondiali 2010?

Con i maggiori campionati nazionali in Europa ormai agli sgoccioli, comincia a salire la febbre per la Coppa del Mondo che quest’anno si svolgerà per la prima volta nel Continente Nero, in Sudafrica per la precisione. Quale migliore occasione quindi per lanciare un nuovo sondaggio: chi vincerà il Mondiale? Riusciranno gli azzurri a confermarsi campioni o dovranno abdicare il trono? C’è spazio per qualche outsider o sarà una delle “solite note” a prevalere?

Il sondaggio di Aprile, invece, vi chiedeva un’opinione sul risultato delle ultime elezioni Regionali. Il risultato e’ abbastanza chiaro: con il 60% dei voti vincono gli insoddisfatti dell’esito. Da notare comunque che, a causa di un errore tecnico, per parecchi giorni non e’ stato possibile votare e il totale si e’ fermato a soli 15 voti.

Tags: , , , , , ,
2 commenti

Tennis competition

Postato mercoledì 28 aprile 2010 alle 12:05 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Questa sera, dopo il lavoro, inizio un torneo di tennis al Cintra Park, circolo poco lontano da casa in zona Concord. Ultimamente ho giocato con continuità, tornando in discreta forma, e ho quindi deciso di mettermi alla prova in questa competizione.

Il formato del torneo e’ un po’ complicato, un misto tra Coppa Davis e girone all’italiana, con l’evidente scopo di far giocare il più possibile i partecipanti. Il tempo di gioco e’ tre ore ogni mercoledì sera, per dieci settimane totali. Ogni squadra e’ formata da due giocatori che, appunto, in un girone all’italiana, sfidano le altre coppie in incontri tipo Coppa Davis – 4 singoli e un doppio, in partite di un set. Al termine delle eliminatorie, i quattro migliori team si affrontano infine in semifinali e finale.

Essendomi io iscritto da solo, questa sera – che e’ in realtà solo una serata introduttiva senza partite vere e proprie – verro’ messo in squadra con un altro giocatore singolo. Speriamo bene, quindi, l’importante e’ partecipare ma anche vincere non e’ male…

Tags: , ,
1 commento

Ritorno allo sport giocato

Postato venerdì 27 novembre 2009 alle 14:35 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

Con l’arrivo definitivo della bella stagione, ho anche ripreso un po’ di attività sportiva all’aria aperta. Ho infatti ricominciato a giocare a tennis un mesetto fa, dopo quasi un anno dall’infortunio al menisco. Nonostante non mi sia operato e non abbia fatto fisioterapia ma soltanto un po’ di rinforzamento in palestra, il ginocchio sembra reggere bene e virtualmente non sento dolore.

Se la situazione si dovesse stabilizzare penso di iniziare anche a fare qualche torneo amatoriale qua e la, appena riesco a capire come funziona l’organizzazione qui in Australia. In previsione ho anche portato le racchette in un negozio specializzato per qualche meritato intervento di ristrutturazione data la loro nobile eta’. Domani le vado a prendere e la settimana prossimo le testo sul campo.

Ieri, nel frattempo, a causa appunto di un match programmato in serata con un mio ex-collega, sono andato al lavoro in motorino per la prima volta. E anche ultima credo. Il traffico mattutino sulle strade che vanno da Burwood a North Sydney e’ un incubo: due mega colonne (una per corsia) di veicoli che avanzano a passo d’uomo senza soluzione di continuità per chilometri e chilometri.

Avere un mezzo a due ruote aiuta, ma non troppo. Le corsie sono strette e i molti camion e furgoni in strada rendono difficile il tipico zig-zag urbano di scooter e moto. Tutt’altra storia il ritorno a casa alla sera: molta meno gente in giro e le strade su e giù per le collinette della città, unite ai numerosi scorci di mare che si intravedono al tramonto, rendono il tragitto molto più piacevole.

Tags: , , , , ,
2 commenti

Pagina 1 di 4:1234