La nostra storia

Postato giovedì 24 gennaio 2008 alle 11:45 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Alla partenza sull'aereo Malaysia AirlinesQuesta avventura nasce durante la primavera-estate 2006, quando tre ragazzi italiani di Verona, amici fin da bambini, decidono di dare una svolta alla loro vita. Nel pieno della loro giovinezza, realizzano che il momento di partire e’ arrivato ed e’ ora di mettere in pratica il famoso “carpe diem”. Lucio, Manuel e Riccardo, il 26 settembre 2006, lasciano quindi con un arrivederci famiglie, amici e impegni vari per salire su un aereo con destinazione Sydney, Australia. Le uniche certezze prima della partenza sono le tre notti prenotate in ostello, un contatto sul posto e un patto di ferro tra i tre di rimanere down under almeno sei mesi, qualunque cosa accada, per rivedere poi il progetto e decidere cosa fare.

In posa per le nostre fansGrazie ad Andrea, un ex-collega di Lucio, e ad un po’ di fortuna e audacia, l’ambientamento in citta’ e l’inserimento nella nuova società sono più facili del previsto. In poche settimane, i tre ragazzi conoscono moltissime persone, perfezionano l’inglese, trovano casa e, Lucio e Manuel, anche un lavoro. Tutto procede per il meglio e arrivano anche le prime visite dall’Italia: Erika, che dividerà il suo anno in Australia tra Melbourne e Sydney, vivendo anche con i ragazzi per qualche tempo, e Alessandro, un amico in vacanza per tre settimane. Il tempo scorre tra vita mondana, giornate in spiaggia e faccende domestiche, ma i sei mesi dell’accordo iniziale finiscono ed e’ il momento di fare una scelta.

L'ultimo saluto all'aeroportoLucio e Manuel, ormai infatuati della citta’ e immersi nella sua atmosfera decidono di prolungare di qualche mese la loro permanenza, almeno fino alla fine del loro visto di un anno, per poi rivalutare la situazione. Riccardo invece, complice la difficoltà a trovare un impiego soddisfacente e qualche faccenda pendente in Italia, sceglie di mettere la parola fine sulla sua avventura in terra australiana e torna in Italia il 19 Aprile 2007, senza rimpianti e arricchito dall’esperienza che ha vissuto. Un paio di mesi dopo, anche Erika dice a malincuore arrivederci e il gruppo si riduce quindi a Lucio e Manuel, che qualche settimana dopo si troveranno di fronte ad un altro bivio.
Il Working Holiday Visa che ha permesso ai ragazzi l’ingresso in Australia e’ infatti ormai in scadenza e i due reduci sono quindi chiamati a prendere una nuova decisione, scegliendo tra le due opzioni sul piatto: viaggiare per il continente per un paio di mesi e poi tornare in patria oppure provare a restare a Sydney, oltrepassando la soglia psicologica di un anno. La scelta cade sulla seconda e un nuovo capitolo si apre.

Tappa a Mauritius prima del rientro a SydneyPer rimanere, stavolta, pero’ non basta solo la volonta’ ma anche un nuovo visto: Lucio, grazie al lavoro e alla sponsorizzazione che gli viene offerta, ha vita facile e ottiene un Business Visa di quattro anni mentre Manuel non ha altra alternativa che prendere la tortuosa via dello Student Visa, iscrivendosi ad un corso di informatica.
Sistemata la parte burocratica, le energie del duo si concentrano quindi su altri aspetti: la vacanza in Italia, a casa a Verona, in Agosto, e il successivo trasloco in Settembre, che rendono quei mesi particolarmente intensi e emozionanti.

Il secondo anno a Sydney, scandito ancora una volta dall’arrivo della primavera australe, si snoda fin da subito su binari diversi da quello, indimenticabile, precedente. I ragazzi hanno ora sensazioni diverse e soprattutto obiettivi più definiti: Lucio punta a mantenere e consolidare la sua posizione lavorativa mentre Manuel focalizza i suoi sforzi sul corso di studi e su come farlo convivere con il lavoro in pizzeria. Dalla loro parte stavolta non c’è l’ansia della scadenza del visto e ormai la citta’ e’ diventata familiare in tutti i suoi aspetti.

Passa il tempo e arriva il nuovo anno, tra vecchie amicizie che si interrompono a causa dei ritorni in patria e nuove conoscenze che ne prendono il posto, finché un giorno di Gennaio i due amici ricevono una mail che li invita come ospiti in collegamento webcam da Sydney nel programma Stella di Maurizio Costanzo in onda su Sky. Con grande soddisfazione ed eccitazione, Lucio e Manuel accettano la proposta e per qualche mese presenziano regolarmente una volta a settimana nel talk-show, dando il loro contributo di italiani all’estero.

Con l’autunno in arrivo, i nostri iniziano a pianificare qualche giorno di vacanza, a distanza di ormai sei mesi dall’ultima. Assieme ad un amico, eccoli quindi passare la Pasqua in Queensland tra spiagge, relax e molto molto mare. Ma questo e’ solo un antipasto di ciò che segue nei mesi seguenti: Lucio torna infatti a casa in Giugno per la seconda volta in due anni, per un periodo di venti giorni preceduti da una settimana in Thailandia mentre Manuel invece posticipa il suo rientro a Settembre, passando pero’ per il Giappone…

Il resto e’ storia recente e l’unica cosa che mi sento di dire ora e’ che non so cosa riservi il futuro. Il piano sul lungo termine e’ quello di fare ritorno in Italia per mettere le radici ma tempi e modalita’ sono ancora oscuri. E’ bello fare programmi e organizzarsi ma e’ altrettanto bello cambiare idea all’ultimo minuto e fare l’opposto. L’unico modo per scoprire cosa succedera’ in futuro e’ vivere giorno per giorno, ricordandosi anche di dare un’occhiatina a questo blog ogni tanto! Stay cool!

Tags: , , , , , ,
44 commenti

Pillole di vita aussie

Postato mercoledì 31 gennaio 2007 alle 11:21 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Oggi voglio provare a scrivere in modo diverso, con un elenco puntato, più semplice da leggere e ovviamente più facile da scrivere:

  • Oggi e’ il mio ultimo giorno di lavoro.
  • Probabilmente adesso mi faro’ una settimana in scioltezza e poi mi guarderò attorno per qualcos’altro. Non dovrebbe essere difficile trovare qualcosa.
  • La finestra della mia camera non si chiude bene e quando di notte fuori c’è vento forte, il rumore degli spifferi non mi fa dormire.
  • Stanotte e’ stata una di quelle. Ho quindi preso materasso e cuscino e sono andato a dormire in soggiorno. Sopravvivenza domestica.
  • Il Ricky non ha questo problema perché dorme con i tappi.
  • Manuel ha raffreddore, tosse e febbre leggera da una settimana.
  • Lunedì Riccardo ha iniziato ufficialmente un periodo di vita più sana e controllata, basato su sveglia mattutina (come al solito comunque), corsa e ginnastica nel parco. Ha anche comprato un misterioso dizionario inglese-portoghese.
  • La classifica aggiornata delle vittorie a Monopoli e’ la seguente: Lucio e Ricky 4, Manu 3.
  • Adesso abbiamo anche le carte da Ramino e da Uno. Non preoccupatevi, ci piace ancora uscire nei fine settimana a divertirci.

Tags: , , ,
3 commenti

Sydney Motorcycle Show

Postato sabato 18 novembre 2006 alle 14:58 da Ricky.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

Ducati, Australia e calcio hanno poco in comune...

“Venerdì 17″ è stata tutto sommato una giornata piacevole. Solo soletto (a parte le mie numerose fidanzate) ho visitato il Sydney Motorcycle Show, un piccolo salone del motociclo situato presso il Villaggio Olimpico. Le case motociclistiche presenti erano numerose e tra tutte come sempre le italiane hanno fatto la differenza. Oltre ad Aprilia, Moto Guzzi, Cagiva, MV Agusta e la mia amata Husqvarna che non hanno presentato nessun nuovo modello, Ducati ha esposto la nuovissima 1098. Naturalmente tutti gli occhi dei seppur pochi visitatori erano per lei. Girando con aria snob tra le rosse bolognesi mi sono sentito fiero di essere italiano… Avete mai sentito parlare di una moto australiana? Quindi guardate ed imparate cari miei aussies!

All’esterno del dome vi erano delle esibizioni di free-style, trial ed un circuito prova per le mini moto da cross Yamaha per i bambini. Ho chiesto se potevo anch’io ma mi hanno guardato male… Così mi sono diretto al centro prove Harley-Davidson, Buell e BMW dove senza tanti problemi ho potuto provare in strada (guidando a sinistra mi raccomando) una morbidissima H-D softail e una indemoniata Buell 1200 Thunderbolt.

Nella gallery ci sono tutte le foto dello show , ne vale la pena! Ah una cosa… avrei tanto voluto, ma la bionda vicino alla MV non c’entra niente con me… Doppio lampeggio a tutti!

Tags: , ,
2 commenti

Chi siamo

Postato domenica 1 ottobre 2006 alle 20:21 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Da sx a dx, Lucio e Manuel
Da sx a dx, Lucio e Manuel

Chi eravamo

Ecco come eravamo il 26/09/2006, giorno della partenza
In principio i nostri eroi erano tre e si presentavano cosi’:
  • Lucio (conosciuto anche come Tom, Lohit, Lu-chan)
  • Ricky (conosciuto anche come Enrico, Riccardo)
  • Manuel (conosciuto anche come Just, Giustino, Andrew, Mohit, PuttanaTroia, Manu-chan)

Tags: , , , ,
47 commenti

Pagina 1 di 1:1