Tiesto

Postato venerdì 5 febbraio 2010 alle 14:43 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita sociale.

Non ero mai stato ad un concerto di musica elettronica prima d’ora, e comunque a (molto) pochi altri in generale. Non potevo pero’ perdere questa occasione e, a conti fatti, non potevo sperare in un debutto migliore: il tour mondiale di Tiesto faceva tappa a Sydney!

Da molti considerato il DJ numero uno al mondo e venerato come un semidio dai suoi fedelissimi fan, Tiesto ha raggiunto la notorietà nell’ultima decade dopo aver fatto “gavetta” nei club più importanti d’Olanda prima, suo paese d’origine, e tutta Europa poi.

La consacrazione e’ avvenuta simbolicamente nel 2004 quando e’ stato invitato a suonare alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Atene, primo DJ della storia ad avere tale onore e responsabilità e primo DJ a suonare da solo in uno stadio tutto esaurito.

Il suo marchio di fabbrica, oltre ovviamente alle melodie in stile techno/trance che fanno ballare le folle, sono i solitari, lunghissimi e super carichi DJ set, ovvero sessioni di parecchie ore in cui Tiesto suona da solo, ininterrottamente e senza il supporto di altri artisti.

Tutta questa energia l’ha sprigionata ancora una volta sabato scorso nella seconda delle due tappe di Sydney del Kaleidoscope World Tour in un concerto di quattro ore davanti a diecimila persone radunatesi all’Hordern Pavilion in zona Fox Studios.

Quattro ore di musica, effetti visivi e coreografie talmente super che con gli altri amici presenti abbiamo persino valutato di andare a Melbourne questo weekend o addirittura a Bangkok tra due settimane per rivederlo e godere ancora del suono unico di Tiesto!

Tags: , , , , ,
3 commenti

Giornata Mondiale della Gioventù 2008 a Sydney

Postato giovedì 10 luglio 2008 alle 15:18 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

La Giornata Mondiale della Gioventù (GMG) 2008 si svolgerà qui a Sydney dal 15 al 20 Luglio. E’ il più grande evento giovanile al mondo e la più grande manifestazione mai ospitata in Australia. Il numero stimato di visitatori internazionali e’ pari a 125.000 unita’, che supererebbero addirittura quelli delle Olimpiadi del 2000, e che, sommati ai partecipanti australiani, dovrebbero arrivare ad un massimo di 500.000 persone la domenica della Messa finale.

La GMG, evento ideato e voluto nel 1984 da Papa Giovanni Paolo II e giunto ormai alla dodicesima edizione, si prefigge lo scopo di avvicinare i giovani alla Chiesa Cattolica anche se comunque ufficialmente aperto a credenti di ogni religione e confessione. L’edizione del 2008, la prima in Oceania, coincide anche con la prima visita di Papa Benedetto XVI in Australia. Il record spetta, ovviamente, a Roma, che l’ha ospitata per ben tre volte, l’ultima durante il Giubileo del 2000.

L’Australia, e Sydney in particolare, si stanno preparando da mesi per questa importante manifestazione e i residenti sono invitati pubblicamente, cosi’ come avevano fatto con grande entusiasmo durante le Olimpiadi di otto anni fa, a dimostrare al mondo la loro accoglienza, ospitalità e anche pazienza, visti i possibili disagi, a trasporti e mobilita’ in particolare, conseguenti alla grande quantità di gente in città in questi giorni.

Nel frattempo, nel nostro piccolo, anche noi stiamo aderendo allo spirito generale di buonismo di cui e’ permeata la città. Stiamo infatti ospitando un pellegrino, che si fa chiamare “Tire”, nel salotto della nostra umile casa, fornendogli vitto, alloggio, riparo dalle intemperie, una connessione Internet e, da qualche giorno, anche un lavoro. Il tutto senza chiedere nulla in cambio, in perfetto stile di carità cristiana. Tanto tra un paio di settimane la GMG sarà solo un ricordo sbiadito e noi potremmo finalmente farlo chiamare dal nostro commercialista per il saldo del conto.

Tags: , , , ,
9 commenti

La fiaccola olimpica in Australia

Postato giovedì 24 aprile 2008 alle 15:38 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Bandiere al vento durante la staffetta olimpica a Canberra

Stamattina si e’ svolta l’attesa staffetta olimpica a Canberra, capitale e unica tappa australiana della travagliata e discussa fiaccola, simbolo delle prossime Olimpiadi cinesi di Pechino. Dopo le recenti tappe asiatiche in Thailandia, Malesia e Indonesia, c’era un po’ di apprensione per la manifestazione in programma, vista l’immancabile presenza di gruppi pro e contro l’indipendenza del Tibet, che si erano promessi slogan e botte a vicenda.

Nonostante qualche incidente seguito da alcuni arresti, il tutto si e’ comunque svolto in un clima generalmente pacifico e i tedofori, tra cui il plurimedagliato nuotatore Ian Thorpe, hanno completato il loro percorso in sicurezza, portando con successo la torcia a destinazione. Un solo manifestante e’ riuscito ad eludere i controlli ed arrivare sul percorso, ma e’ stato prontamente acciuffato dalle forze dell’ordine, dispiegate in gran numero per l’evento.

Secondo quanto riportato dall’organizzazione, i contatti tra i pochi sostenitori della causa Tibet e il piu’ nutrito gruppo di manifestanti pro-Cina sono stati minimi e il numero totale di arresti, sette, conferma queste informazioni, con un esito decisamente migliore rispetto a quanto visto a Londra o Parigi, dove le violenze erano state ben maggiori.

Tags: , , , ,
Scrivi un commento

Pagina 1 di 1:1