Queen’s Birthday

Postato lunedì 8 giugno 2009 alle 15:30 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Cultura australiana.

Oggi in Australia si celebra il Queen’s Birthday – ovvero compleanno della Regina, che può pero’ anche essere del Re, in base alla circostanza – festività che ricorda appunto il compleanno del monarca attuale. Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, la ricorrenza non cade esattamente nel giorno di nascita della Regina, bensì e’ stata fissata convenzionalmente al secondo lunedì del mese di Giugno, cioè verso la meta’ dell’anno solare. Anche altri paesi del Commonwealth hanno questa festività ma la data varia.

La conseguenza migliore di questa public holiday e’ che non si lavora e quindi si può approfittare del weekend lungo che generalmente significa apertura della stagione invernale sulla neve. Si, avete letto bene, neve. Anche in Australia si scia, più precisamente sulle Snowy Mountains – letteralmente “montagne nevose”, per un trionfo di originalità – una catena alpina nella parte sud occidentale del New South Wales, più o meno a meta’ strada tra Sydney e Melbourne.

Generalmente la neve non arriva prima della fine di Giugno – per rimanere poi fino a meta’ Agosto circa – ma quest’anno pare aver gia’ fatto la sua comparsa, per la felicita’ degli appassionati. Parlando con gli esperti pero’ l’opzione Nuova Zelanda sembra essere migliore, visti i prezzi piu’ accessibili e la miglior qualita’ e quantita’ delle piste aldila’ del Tasman Sea, terra dove non a caso hanno girato il Signore degli Anelli e che, colpevolmente, non ho ancora visitato.

Tags: , , , , ,
5 commenti

Neve a Sydney?!

Postato martedì 29 luglio 2008 alle 14:25 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

Sydney in inverno: neve o grandine?

Alla vista e al tatto sembrava proprio neve. Purtroppo, pero’, per chi sperava fosse la seconda nevicata nella storia di Sydney, il candido manto che ha letteralmente ricoperto alcuni quartieri nel nord della citta’ era solo “grandine soffice”, come e’ stata prontamente ribattezzata. Un inganno a cui era facile cedere, comunque.

Inganno che ha valicato i confini nazionali ed e’ arrivato fin nel Belpaese, dove – mi e’ stato segnalato – alcuni TG hanno dato la notizia di un’improvvisa e intensa nevicata su Sydney domenica pomeriggio alle tre circa ora locale, cosa che non succedeva dal lontanissimo 1836 e, diciamolo, evento più unico che raro da queste parti.

Apparentemente, i servizi in TV mostravano gente incredula e sorridente che si tirava palle di neve e girava tranquillamente nei prati imbiancati vestita solo di felpe e infradito. Ora, passi che gli australiani sono molto più resistenti al freddo di altri popoli, ma qualche dubbio di fronte a quelle immagini sarebbe dovuto sorgere.

In realtà bastava semplicemente verificare la temperatura locale in quel pomeriggio per rendersi conto che una nevicata era piuttosto improbabile: le colonnine di mercurio oscillavano infatti tra i 10 e i 12 gradi centigradi, decisamente troppi per i soffici fiocchi di neve. Ma ideali, evidentemente, per chicchi di ghiaccio triturati misti ad acqua che, associati all’intensità del fenomeno, hanno imbiancato il paesaggio e generato il misunderstanding.

Tornando alle neve vera e propria, gli esperti meteo intervistati sul fenomeno di domenica hanno mostrato perplessita’ anche sull’unica nevicata del 1836, sostenendo che duecento anni fa non c’erano le conoscenze di oggigiorno ed e’ possibile che anche quella fosse stata “soltanto” grandine. Con buona pace di chi aveva gia’ in mente una settimana bianca all’ombra dell’Opera House.

Tags: , , ,
5 commenti

Pagina 1 di 1:1