Vacanze 2011

Postato giovedì 17 marzo 2011 alle 13:35 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Dopo aver saltato il ritorno in Italia nel 2010, quest’anno sarò invece presente sul suolo natio per Pasqua, in occasione del matrimonio di uno dei miei cugini e soprattutto del mio trentesimo compleanno, il tutto condensato in circa due intense settimane. Tre piccioni con una fava.

La vacanza, come ho fatto in passato in occasione di altri rientri, sarà pero’ estesa anche ad una destinazione esotica, non più in Asia questa volta pero’: Cuba. Sull’isola caraibica, dove peraltro sono già stato nel 2005, mi intratterrò per tre settimane tentando di fare quello che non era stato possibile fare in occasione del primo viaggio, ovvero girare zaino in spalla.

Dopo aver visto vari posti in Asia in questi anni, grazie alla relativa vicinanza con l’Australia ma soprattutto grazie all’invidiabile organizzazione, sicurezza e basso costo dei vari paesi, avevo voglia di confrontarmi con qualcosa di un po’ più impegnativo e a tratti opposto, soprattutto dal punto di vista logistico, ma sicuramente altrettanto affascinante.

I preparativi sono già partiti da qualche settimana, soprattutto per la parte di vacanza oltre l’Atlantico, e il tempo sta veramente volando verso il 21 aprile, data in cui partirò da Sydney, per farvi poi ritorno – spero non troppo stanco e frastornato dalle molte ore di volo che non ho potuto evitare con l’itinerario che ho scelto – a fine maggio.

Tags: , , , , , , ,
6 commenti

Gita in barca

Postato lunedì 27 settembre 2010 alle 14:24 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

Sabato scorso, per festeggiare il recente matrimonio di un collega, il nostro direttore ha organizzato una gita in barca sull’Hawkesbury River, uno dei maggiori corsi d’acqua del New South Wales, che scorre a nord di Sydney creando una baia molto simile al più famoso e prestigioso Sydney Harbour.

Per l’occasione ci siamo quindi recati a Brooklyn, 30 km sopra Hornsby, dove abbiamo affittato una “BBQ boat”, che altro non e’ che una piattaforma galleggiante a motore con una tettoia sopra, corredata di barbecue a gas, tavolo e sedie per dodici persone, radio, CD e perfino bagno, sguazzando sulle tranquille ma profonde acque dell’Hawkesbury per tutto il pomeriggio.

Tra bistecche, salsicce, spiedini e bevande varie, qualcuno ha anche tentato la fortuna con la canna da pesca ma il bottino e’ stato decisamente scarso: solo una specie di sogliola di dimensioni imbarazzanti che e’ stata subito reinserita nel suo ecosistema. In compenso abbiamo avvistato diverse meduse piuttosto grandi di colore marrone, veramente strane.

Un giretto in barca di questo tipo e’ un’ottima opzione per passare una giornata sull’acqua e, soprattutto con un gruppo di amici, il tutto può essere molto divertente e meno costoso della stessa cosa fatta sul Sydney Harbour. Unico svantaggio e’ la distanza dal centro, più o meno un’ora, di cui l’ultimo tratto da fare per forza in macchina.

Tags: , , , ,
1 commento

Seul, pt. 2

Postato mercoledì 7 luglio 2010 alle 15:26 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Il giorno successivo al mio arrivo a Seul, si e’ svolto il matrimonio di Andrea e Oksun, amico ed ex collega veronese trasferitosi a Sydney lui e ragazza coreana lei, ovviamente adesso moglie e marito. La cerimonia civile svoltasi in un centro ricevimenti della metropoli asiatica e’ stata molto suggestiva e ben organizzata, con un’ottantina circa di invitati tra cui anche quattro italiani (oltre allo sposo): il sottoscritto, un altro amico e i genitori di Andrea.

Genitori dello sposo che per essere presenti al matrimonio del figlio hanno fatto (quasi) l’impossibile: prendere l’aereo per la prima volta nella loro vita, un volo Verona-Seul via Francoforte, senza sapere una parola di inglese (o coreano) e con pochissima assistenza. Il tutto complicato da uno sciopero dell’ultimo minuto che ha fatto slittare la partenza di un giorno e creato un po’ di suspense prima del meritato lieto fine. Un regalo di matrimonio non da poco, direi.

Il resto del soggiorno coreano e’ trascorso tra onesto riposo e sano turismo, fatto di visite a monumenti, puntatine in ristoranti tipici, gite fuori porta e un po’ di shopping (voluto questa volta). Da segnalare la visita ad un villaggio storico a un paio d’ore di bus da Seul dove si può vedere come viveva la gente in quei luoghi nei secoli scorsi, tra alloggi rudimentali, danze tradizionali e cibo tipico di quelle latitudini e ere.

Tags: , , , , ,
Scrivi un commento

See you soon

Postato giovedì 20 maggio 2010 alle 9:39 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Con la situazione a Bangkok che non sembra affatto migliorare nonostante l’apparente resa delle Red Shirts, ho inevitabilmente deciso di saltare la mia visita in città e di volare a Phuket con un giorno di anticipo. Il matrimonio di Prem e’ stato comunque rinviato a data da destinarsi, per cui non mi perderò niente.

Dovrò comunque fare scalo a Bangkok ma la mia permanenza sarà ridotta ad una notte in un albergo vicino all’aeroporto, per poi partire sabato mattina alla volta della più tranquilla e turistica provincia meridionale di Phuket, dove passero’ quasi una settimana prima di proseguire per Corea e Giappone.

Come di consueto, con me in vacanza e causa mitologica pigrizia del Manu, il blog non sarà aggiornato in queste settimane. Perciò vi rimando alla meta’ di giugno quando faro’ ritorno sul suolo australiano, riposato e arricchito da questo nuovo viaggio asiatico.

Tags: , , , , , ,
1 commento

Caos a Bangkok

Postato lunedì 10 maggio 2010 alle 14:24 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Come forse ricorderete, tra una decina di giorni sono in partenza per tre settimane di vacanza in Asia, con la Thailandia come prima tappa. Il programma di viaggio nell’antico Regno del Siam prevede un giorno e mezzo a Bangkok, per assistere al matrimonio di Prem, e qualche altro giorno nella tranquilla e accogliente Phuket, ormai meta fissa dei miei soggiorni thailandesi.

Alla luce dei recenti gravi disordini a Bangkok ho pero’ deciso di rivalutare la sosta nella capitale, a favore di un giorno extra nella più sicura provincia meridionale. Una decisione definitiva sarà presa la settimana prossima, a ridosso della partenza, visto che voli e alberghi pressoché deserti, e perciò a buon mercato, mi permettono una certa flessibilità con l’itinerario.

Mi dispiacerebbe mancare al matrimonio tradizionale indiano di Prem ma allo stesso tempo non vale neanche la pena rischiare di finire in mezzo a qualche casino, solo per essere passati da una via sbagliata o aver visitato una zona a rischio. I turisti non sono normalmente bersaglio delle rappresaglie ma e’ già successo in passato che vengano involontariamente coinvolti.

Per chi non lo sapesse, i recenti problemi di ordine pubblico sono stati causati dagli scontri tra l’esercito e le Red Shirts (camicie rosse), ovvero rappresentanti del partito all’opposizione che protestano per l’esilio forzato dell’ex presidente. I rivoltosi, che sono principalmente contadini provenienti dal povero nord-est del paese, chiedono che il parlamento venga sciolto e che vengano tenute nuove elezioni.

Tags: , , , , ,
Scrivi un commento

Pagina 1 di 2:12