Big news, pt. 3

Postato giovedì 17 febbraio 2011 alle 16:11 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

La terza e ultima novità recente e’ legata al mio lavoro: alla fine dell’anno scorso, infatti, dopo quasi quattro anni a contratto, sono stato finalmente assunto a tempo indeterminato dal NSW Department of Health. L’attesa e’ stata piuttosto lunga, anche per un impiego nel settore pubblico ma almeno adesso avrò le ferie pagate e qualche altro beneficio in più…

Inizialmente il mio contributo nel più grande Ministero australiano avrebbe dovuto essere limitato ad un contratto di tre mesi, nell’ambito dell’aggiornamento dell’allora arcaico sito web. Le cose pero’ si sono presto rivelate più complesse del previsto ed un intero team e’ stato assunto per lavorare al progetto, che cresceva a vista d’occhio.

Cosi, di rinnovo in rinnovo, passando anche per la sponsorship tramite Peoplebank, la più grande agenzia di collocamento in Australia – che mi ha di fatto permesso di stare in Australia a lungo termine, la natura temporanea dell’impiego, sopravvissuta anche ad un cambio di management, e anzi rinforzata da questo, e’ diventata via via più stabile fino appunto alla formalizzazione di un paio di mesi fa.

Tags: , ,
2 commenti

Il tempo e’ denaro

Postato lunedì 15 novembre 2010 alle 13:28 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

Per chi di voi si stesse domandando come mai da qualche tempo a questa parte la frequenza di nuovi post sul blog non sia più la stessa di prima, le cause sono da ricercarsi principalmente nella mancanza di tempo – che fortunatamente in questo caso non gode di proprietà transitiva quando e’ equiparato al denaro, come il titolo suggerisce.

In passato – attenzione attenzione, e’ in arrivo un’ammissione che sarà usata contro di me in tribunale – ho quasi sempre aggiornato il blog nei momenti morti in ufficio, cosa che ultimamente si sta rendendo sempre più difficile. Sono cresciute infatti le responsabilità ma e’ diminuito il down time. Pro e contro. Una volta uscito dal lavoro, poi, preferisco dilettarmi in altre attività ricreative, magari un po’ più outdoors.

Ecco quindi che inevitabilmente gli articoli si fanno più radi di un tempo e un po’ mi dispiace perché comunque mi piace scrivere e raccontare qualche aneddoto. Il proposito per il nuovo anno che ormai incombe e’ quindi quello di puntare a migliorare la qualità dei post, se non posso fare molto a livello di quantità, e magari rinfrescare un po’ anche la veste grafica del blog, ormai “statica” da più di quattro anni. Stay tuned!

Tags: ,
6 commenti

La fine di un’epoca

Postato mercoledì 27 ottobre 2010 alle 15:51 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Dopo tre anni di studio, libri, lezioni, esami, compiti a casa, aromi indiani, riunioni e semestri, il nostro eroe Manuel sembra aver finalmente raggiunto la tanto agognata libertà. Manca solo la formalizzazione del tutto ma la notizia e’ ormai circolata: la scuola e’ finita. Tutti in vacanza, anzi no.

Prima ancora di finire gli ultimi esami, lo studioso e diligente Manuel già stava battendo i sentieri tortuosi che conducono al mondo del lavoro. Grazie poi al generoso aiuto di Andrea, vecchia volpe del mondo della programmazione web di Sydney, eccolo con un’offerta in mano in pochi giorni.

Da li e’ stato poi semplice dire di si, viste le buone premesse, e cosi la transizione studio-lavoro, che spesso può essere stressante e molto impegnativa, e’ stata archiviata in scioltezza. Addio quindi alla storica maglietta rossa di Zia Pina, ai weekend al ristorante, alle dormite mattutine e al mondo dell’hospitality in generale. La fine di un’epoca.

Tags: , ,
6 commenti

Gita in barca

Postato lunedì 27 settembre 2010 alle 14:24 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

Sabato scorso, per festeggiare il recente matrimonio di un collega, il nostro direttore ha organizzato una gita in barca sull’Hawkesbury River, uno dei maggiori corsi d’acqua del New South Wales, che scorre a nord di Sydney creando una baia molto simile al più famoso e prestigioso Sydney Harbour.

Per l’occasione ci siamo quindi recati a Brooklyn, 30 km sopra Hornsby, dove abbiamo affittato una “BBQ boat”, che altro non e’ che una piattaforma galleggiante a motore con una tettoia sopra, corredata di barbecue a gas, tavolo e sedie per dodici persone, radio, CD e perfino bagno, sguazzando sulle tranquille ma profonde acque dell’Hawkesbury per tutto il pomeriggio.

Tra bistecche, salsicce, spiedini e bevande varie, qualcuno ha anche tentato la fortuna con la canna da pesca ma il bottino e’ stato decisamente scarso: solo una specie di sogliola di dimensioni imbarazzanti che e’ stata subito reinserita nel suo ecosistema. In compenso abbiamo avvistato diverse meduse piuttosto grandi di colore marrone, veramente strane.

Un giretto in barca di questo tipo e’ un’ottima opzione per passare una giornata sull’acqua e, soprattutto con un gruppo di amici, il tutto può essere molto divertente e meno costoso della stessa cosa fatta sul Sydney Harbour. Unico svantaggio e’ la distanza dal centro, più o meno un’ora, di cui l’ultimo tratto da fare per forza in macchina.

Tags: , , , ,
1 commento

Skills, English, Luck

Postato mercoledì 24 febbraio 2010 alle 12:23 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Considerazioni.

Capacità, inglese e fortuna sono, a mio avviso, le tre parole chiave per chi vuole trasferirsi con successo in Australia. Si può avere un po’ più dell’una o dell’altra ma un mix bilanciato delle tre e’ indispensabile per riuscire a integrarsi nella vita, lavorativa soprattutto, ma anche sociale di queste parti. La mancanza di una delle tre componenti rende le cose molto più difficili, se non impossibili.

L’ordine in cui le ho messe, poi, non e’ casuale. La più importante e’ sicuramente la prima, che ho chiamato capacità, termine generico che si riferisce, si, alle doti professionali ma anche a tutta una serie di abilità e risorse personali meno specifiche come impegno, tenacia, passione e via dicendo, utili in qualsiasi contesto. In sostanza, saper fare bene un lavoro e saperlo dimostrare e’ vitale.

Viene poi la conoscenza dell’idioma locale, l’inglese, molto spesso sottovalutata da chi sbarca down under la prima volta. L’errore più comune e’ pensare di sapere già bene la lingua o di aspettarsi che questa non serva poi più di tanto. Inutile dire e ridire quanto importante sia capire velocemente cosa ci viene detto e farsi capire chiaramente quando parliamo. In una parola, comunicare.

Ultimo, ma non ultimo, fattore importante sulla strada per la conquista dell’Australia – che comunque non guasta mai anche in altri ambiti – e’ un pizzico di fortuna, indispensabile per far combaciare e rendere al meglio i due ingredienti principali di cui sopra, integrandoli quando necessario col classico colpo di cu|0.

Chiaramente questi sono i requisiti ideali, se vogliamo generalizzare, e non e’ detto che si possa farcela anche in altri modi, ad esempio tramite la lunga trafila dello studio. Ma per chiunque voglia risultati e soddisfazioni in tempi brevi, le tre parole chiave da non perdere di vista sono skills, english e luck.

Tags: , , , , ,
3 commenti

Pagina 1 di 6:123456