Pizza a Leichhardt

Postato giovedì 17 gennaio 2008 alle 16:28 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita sociale.

Sabato sera sono stato a cena a Leichhardt, il quartiere italiano di Sydney. L’occasione era la presentazione di un’iniziativa culturale/sociale che punta a riunire gli Italiani di recente immigrazione in Australia. Il mio contatto nel gruppo di persone era Christian Antonini, un ragazzo che avevo conosciuto tempo fa su Internet (tanto per cambiare) anche se ho poi scoperto sul posto di conoscerne da prima anche un altro paio.

Il gruppo di persone, che doveva essere inizialmente di una decina, si e’ invece velocemente allargato (presumo grazie al passaparola ad amici e conoscenti) finendo poi per raddoppiare. Le persone, provenienti dai vari angoli della nostra Penisola, erano tutte molto interessanti e simpatiche e ovviamente ognuno aveva una storia personale da raccontare: chi si e’ trasferito per amore (la maggior parte), chi per studio o lavoro, chi per cercare una vita migliore e anche chi non ha ancora deciso se si e’ trasferito o no…

Ovviamente l’incontro si e’ tenuto in una pizzeria, Moretti, giusto per sottolineare ed enfatizzare una volta di piu’ le nostre origini e la nostra cultura Italiana, dove abbiamo anche dato un saggio della nostra proverbiale organizzazione in ben due occasioni: all’arrivo, quando ci siamo fatti mettere in un tavolo piu’ grande per starci tutti creando un po’ di scompiglio e alla fine, quando non riuscivamo ad uscirne con i conti e i pagamenti. Per dovere di cronaca, non era proprio tutta colpa nostra comunque: si e’ scoperto infatti che ci volevano far pagare anche il conto di un altro tavolo da oltre 200$!

L’iniziativa di cui si discuteva, chiamata (provvisoriamente?) La Piazza, si pone come obiettivo di raggruppare gli Italiani che vivono a Sydney da qualche anno, tramite incontri, iniziative culturali e riunioni per socializzare e tenere viva la cultura comune, cosi’ lontana dall’Australia. La serata e’ stata dunque molto piacevole e interessante, soprattutto grazie alle tante persone nuove che ho incontrato e conosciuto meglio, con cui si e’ discusso e condiviso idee, pensieri e opinioni in tranquillita’, di fronte ad una buona Margherita.

Tags: , , , ,
4 commenti

Cronache natalizie 1/2

Postato venerdì 28 dicembre 2007 alle 16:09 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Informazioni, Vita sociale.

Tutti riuniti per la classica foto di gruppo!

Con la classica pausa che solitamente intercorre tra il giorno di Natale e Capodanno, e’ arrivato il momento di ricordare gli avvenimenti principali di questa prima parte di vacanze natalizie.

Sabato scorso ero invitato alla festa di compleanno di Paolo e Max, che per l’occasione avevano organizzato una trasferta in una zona di villeggiatura a un’ora e mezza di macchina sulla costa a nord di Sydney, in una cittadina chiamata Woy Woy. La casa che ci ospitava, di proprieta’ di una collega di Paolo, e’ una vera e propria reggia, da restare a bocca aperta: tre piani, terrazzo, giardino, sala cinema, molo privato e accesso diretto all’acqua. Per dare un’idea vi dico che eravamo una ventina e c’era posto per dormire per tutti!
La casa e’ situata su St. Hubert Island, un’isoletta della baia dell’Hawkesbury River, un grande fiume (che sembra piu’ un lago) simile al Sydney Harbour, solo piu’ selvaggio e meno sviluppato. Sabato sera, quando sono arrivato, non mi ero reso conto della maestosita’ del luogo ma il giorno seguente con la luce del sole mi sono potuto godere appieno la vista, nonostante la stanchezza data dalle poche ore di sonno.

Domenica e lunedi’ niente da segnalare a parte l’incontro (finalmente) con il mitico Gianluca, arrivato da poco a Sydney, entrato nella leggenda di questo blog dopo i fatti dell’aeroporto di Malpensa. Abbiamo passato qualche ora in giro per i negozi di Burwood, parlando del piu’ e del meno, di questa sua avventura down under e soprattutto delle sue difficolta’ iniziali ad ambientarsi, che sembrano pero’ fortunatamente in via di risoluzione.

Basso profilo anche mattina e pomeriggio del giorno di Natale, a causa soprattutto del brutto (e freddino) tempo, tant’e’ che neanche quest’anno siamo riusciti ad andare in spiaggia. La sera invece cena tranquilla seguita da una festa piu’ movimentata nella Casa del Popolo, con amici e conoscenti vari. Alla cena eravamo presenti solo io, Manuel, Yukas (nostro amico messicano che abita nella CdP), David (ceco che abita nella CdP), Giovanni (nostro amico romano) e Noona (coreana che abita nella CdP) e l’accordo era che ognuno preparasse un piatto tipico del proprio Paese: noi, ovviamente colti da proverbiale pigrizia, ce la siamo cavata con una pasta al pomodoro… Nel corso della serata poi altre persone si sono unite e ne e’ uscita una simpatica e multiculturale festicciola (vedere foto) che si e’ potratta fino a tarda notte.

Ancora relax e dolce far niente nei giorni seguenti fino ad arrivare ad oggi e al ritorno in ufficio per sbrigare qualche faccenda in sospeso. Stasera invece andro’ al cinema per la mia prima movie marathon, cioe’ un biglietto unico per tre film consecutivi, dalle 23.30 in avanti. I film in programma sono I am legend (il nuovo di Will Smith), Beowulf (con Angelina Jolie) e 1408 (un horror tratto da Stephen King) e dovrebbero essere validi, secondo critica e pubblico. Se non mi addormento, vi sapro’ aggiornare.

Tags: , , , , ,
4 commenti

Diluvio universale o giudizio uniDentale?

Postato venerdì 7 dicembre 2007 alle 14:32 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Il temporale pronto a scatenarsi su Sydney!

Domenica scorsa il giro delle conoscenze italiane in Australia si e’ ulteriormente allargato: abbiamo infatti incontrato Katia, una ragazza bolognese che vive a Perth da qualche mese, attualmente di passaggio a Sydney per motivi di lavoro. Complice la bellissima e caldissima giornata abbiamo piacevolmente camminato su e giu’ per la citta’ per qualche ora, per poi trovarci con alcuni degli altri ragazzi italiani a Glebe, un quartiere nei dintorni di Sydney, per qualche drink e una cena spagnola.

Come spesso accade a Sydney in questa stagione (fine primavera, ndr), il tempo e’ davvero imprevedibile e, come detto, dopo la splendida e limpida giornata di sole del giorno precedente, lunedi’ invece un temporale apocalittico si abbatteva sulla citta’ con scenari da diluvio universale (vedere foto sopra): ovviamente citta’ paralizzata per la durata dello sfogo climatico e, in ufficio da me, tutti alle finestre ad assistere allo spettacolo naturale, agevolati dalla splendida vista che si gode dal nostro edificio. Ieri mattina poi, altro violento scroscio con i miei pantaloni e le mie scarpe a subirne le dirette conseguenze mentre andavo in stazione a piedi. E per il weekend le previsioni non sono incoraggianti…

Martedi’ invece avevo in programma una visita (non di piacere) dal dentista, obiettivo estrazione dei due rimanenti denti del giudizio piu’ altri tre denti sopra ai suddetti, non ancora spuntati. No, non avete capito male: oltre ai normali quattro denti del giudizio, ne avevo altri tre extra, tutti sopra (due a sx e uno a dx), inclusi nella gengiva, per un totale di 35 denti! Cosa non comune ma possibile, a detta del dentista. Anyway, l’intervento e’ andato bene e, sebbene senza piu’ giudizio (battuta scontata e prevedibile pero’ in questi casi e’ un must), sono quasi ristabilito e back on track. See ya!

Tags: , , ,
6 commenti

Italians down-under

Postato lunedì 22 ottobre 2007 alle 17:18 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita sociale.

Il weekend appena trascorso e' stato molto positivo per varie ragioni: uscite, feste, nuovi amici e amiche, sole e bel tempo, ADSL hanno infatti allietato le due canoniche giornate (e serate) di sosta dal lavoro, anche se qualche piccolo inconveniente non e' mancato. Ma andiamo con ordine.

Ultimamente il manipolo di Italiani con cui uscire e fare serata si sta rimpolpando decisamente: qualche tempo fa infatti ho conosciuto Davide (Pavia) prima e Roberto (Lodi) poi, con i quali ho passato delle ottime serate a zonzo per la citta' o in giro per i bar, parlando e sparando cazzate ovviamente in italiano per non farci sgamare da chi stava nei dintorni. Nonostante sia infatti molto bello conoscere gente da tutto il mondo, ogni tanto si apprezza anche il ritorno all'Italianita'.

Venerdi' invece sono uscito in compagnia di Andrea (Padova) e Paolo (Pordenone) con i quali si viaggiava addirittura a dialetto veneto, quindi trattasi di vero e proprio ritorno alle origini! Ah, per la cronaca, dopo mesi di segregazione nelle prigioni di The Rocks, Manuel e' stato finalmente dei nostri per qualche ora prima di abbandonarci prematuramente nel corso della serata.

Sabato, dopo qualche disguido tecnico e un po' di attesa al telefono, finalmente ci hanno attivato Internet a casa scatenando in me un raptus scaricativo senza precedenti, facilitato anche dalle vertiginose velocita' di download disponibili, che mi ha di fatto inchiodato in casa per tutto il pomeriggio. In serata poi festa di compleanno di altri amici a Newtown, un quartiere "alternativo" alle porte di Sydney, con chiusura finale delle ostilita' nella Casa del Popolo (che prima o poi spiegheremo cos'e').

Domenica mattina risveglio con sorpresa: non c'e' acqua dai rubinetti. Dopo previa verifica con il padrone di casa, Sydney Water (anche se non si direbbe dal nome e' la societa' che gestisce l'acqua a Sydney…) mi comunica al telefono che avrebbero riparato il guasto, causato da una rottura nel vicinato, nel primo pomeriggio. Nell'attesa di potermi lavare la faccia, i denti o farmi una doccia o il bucato o tutte le cose insieme, mi sono guardato i primi episodi di una serie tv poco famosa in Italia ma che secondo me non e' male, Battlestar Galactica. Purtroppo l'acqua e' tornata solo alle 7 di sera e ho dovuto quindi prepararmi di corsa per l'appuntamento alle 9 a Surry Hills, il quartiere degli artisti. 

Tags: , , , ,
5 commenti

Stufe e affini

Postato lunedì 28 maggio 2007 alle 15:37 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Qui a Sydney l'inverno e' ormai alle porte e ultimamente sta facendo un po' freddo, specialmente di notte e al mattino, con temperature di circa 12-14 gradi. La situazione non e' ancora grave ma nel giro di un mese le cose cambieranno. Quasi tutte le case a Sydney non hanno il riscaldamento e hanno un pessimo isolamento termico a causa delle mura sottili e dei serramenti con gli spifferi, con il risultato che non c'e' molta differenza tra interno e esterno: se c'e' freddo fuori, c'e' freddo anche dentro. Per questo motivo, questo weekend avevo una missione da compiere: comprare un stufa.

Sabato pomeriggio (la mattina di questo giorno di solito non esiste per me) ho dato un'occhiata in alcuni negozi di elettrodomestici a Rockdale per farmi un'idea dei prezzi e dei vari modelli (a olio, a resistenza, con la ventola, etc) in modo da poter fare un acquisto intelligente. Domenica quindi ho fatto un check anche da The Good Guys, lo store dove avevamo acquistato il frigo e la tv, il cui motto e' "pay less, pay cash", che significa che se paghi in contanti ti fanno lo sconto. La scelta era buona, i prezzi anche e quindi dopo aver parlato con un commesso e aver ristretto la rosa a due candidate, mi sono finalmente deciso a comprarne una e l'ho portata a casa. Non appena sono entrato nell'appartamento e ho aperto la scatola per provarla, mi sono accorto del misfatto: mi hanno dato quella sbagliata! Nooo! Inutile imprecare, non ho avuto scelta, ho dovuto rifarmela tutta a piedi fino al negozio per sistemare la faccenda.

Il commesso di prima era misteriosamente scomparso nel nulla e allora ho spiegato l'arcano ad un altro, che ho scoperto poi essere italiano! In realta' e' stato lui, dopo aver letto il mio nome sulla ricevuta, che mi ha chiesto se parlassi italiano. Dopo avermi cambiato la stufa, abbiamo fatto quattro chiacchiere e Armando mi ha rivelato di essere di Roma, di essersi trasferito qua 37 anni fa e di essere in procinto di andare in pensione, per passarla magari nella natia Italia. E' strano come all'inizio non ci siamo accorti di avere la stessa provenienza, parlando in inglese finche' lui non ha visto il mio nome…

Comunque, la nuova stufa e' fantastica e anche se non ho la ragazza, ho trovato lo stesso un modo per riscaldarmi il prossimo inverno! :-D

Tags: , , ,
5 commenti

Pagina 3 di 5:12345