Influenza suina

Postato giovedì 7 maggio 2009 alle 14:42 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

E’ senza dubbio l’argomento più importante del momento. Assieme ai soliti articoli su recessione, disoccupazione e crisi, occupa le prime pagine dei giornali tradizionali e online ormai da giorni. Parlo ovviamente dell’influenza suina – swine flu in inglese – nome che tra l’altro ha inferto un brutto colpo a tutti i settori legati all’allevamento dei maiali e i cui produttori sono andati su tutte le furie.

Originatasi in Messico ormai un mese fa, l’influenza suina si e’ diffusa rapidamente nei paesi vicini, tra cui gli USA, sbarcando poi oltreoceano in Europa e Asia. Fortunatamente in Australia non ci sono ancora stati casi confermati, ma nella vicina Nuova Zelanda qualcuno si. L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha fissato il livello di allerta a 5 su 6 disponibili, preparando il terreno per una possibile pandemia globale.

A onor del vero, a differenza della famigerata SARS che ha colpito l’Asia nel 2003, l’influenza A (H1N1) – questo il nome ufficiale della febbre suina – per il momento e’ meno contagiosa e meno letale. I morti sono soltanto qualche decina, quasi tutti concentrati in Messico. Inoltre il trend generale di infezione su scala mondiale sembra in diminuzione, anche se le autorità rimangono vigili per un possibile ritorno più virulento.

Se vi state chiedendo come mai sono cosi’ informato sull’argomento o, peggio, da dove ho scopiazzato questi dati, la risposta e’ presto svelata. Lavorando al NSW Department of Health (Ministero della Salute dello stato australiano del NSW) nel team responsabile del sito Internet, sono stato direttamente coinvolto nella faccenda, interagendo costantemente con l’unita’ di prevenzione e di crisi attiva 24 ore su 24. Perche’, come dice il saggio, “prevenire e’ meglio che curare”.

Tags: , , , ,
3 commenti

Hai anche tu un blog?

Postato lunedì 2 febbraio 2009 alle 17:07 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

Hai anche tu un blog?

Il nuovo sondaggio che vi propongo oggi, 2 febbraio 2009, riguarda il mondo dei blog su Internet, fenomeno recente che si sta diffondendo molto rapidamente tra i navigatori. Moltissimi sono gli utenti della blogosfera – neologismo che definisce appunto il mondo dei blog – ma quanti di essi sono attivi anche nella scrittura oltre che nella più comoda lettura? Rispondete come al solito nell’apposito spazio.

Il sondaggio che si e’ appena chiuso – primo del nuovo anno – chiedeva invece una vostra opinione su come sara’, appunto, il 2009. Ebbene, quasi la meta’ delle preferenze (41%) va all’opzione ’sorprendente’ che evidenzia come, in bene o in male, molti si aspettino delle sorprese nei prossimi mesi. Segue sul podio un po’ staccata (24%) la risposta ‘interessante’ mentre al terzo posto troviamo la piu’ ottimista delle possibilita’, ‘meraviglioso’, con il 22% dei voti. E’ confortante anche notare come le risposte ‘mortificante’, ‘catastrofico’ e ‘noioso’ chiudano la classifica ricevendo solo due voti totali, a sottolineare il fatto che, nonostante tutto, la speranza e’ sempre l’ultima a morire.

Tags: , , ,
Scrivi un commento

Quanti blog sull’Australia leggi?

Postato lunedì 19 maggio 2008 alle 17:04 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

Quanti blog sull\'Australia leggi?

Il sondaggio delle prossime due settimane e’ una semplice domanda riguardo il vostro interesse per i blog che parlano d’Australia. Vi chiedo infatti quanti sono i blog/siti che leggete/consultate che hanno a che fare con la terra down under in qualche modo. Indicate qui a lato il numero che fa per voi please.

Il sondaggio che si e’ appena chiuso, invece, cercava di avere la vostra opinione sulla ragione principale per cui l’economia australiana sia oggi in salute e in costante crescita, a dispetto dei cattivi segnali che arrivano dal resto del mondo (Asia esclusa). Il risultato, un po’ inaspettatamente per me ma evidentemente non per voi, e’ stato un plebiscito nei confronti dell’onesta’ di cittadini e governo (77%) che ha sbaragliato tutte le altre opzioni a cui sono rimaste solo le briciole. Mi trovo d’accordo con questo risultato anche se ammetto di aver votato diversamente.

Tags: , ,
4 commenti

Facebook

Postato mercoledì 20 febbraio 2008 alle 16:26 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Da qualche anno a questa parte una serie di nuovi siti Internet si e’ imposta all’attenzione degli utilizzatori della rete, tutti classificabili sotto un unico ombrello che risponde al nome di Web 2.0. Questa definizione ha due connotazioni principali: tecnica, i siti in questione sono infatti tecnologicamente piu’ complessi da creare e assomigliano a delle applicazioni vere e proprie piuttosto che a semplici pagine web, e semantica, servono infatti nella maggioranza dei casi a creare e mantenere delle reti sociali online. I “prodotti” di questo nuovo corso possono essere divisi in quattro categorie: blogs (es. Wordpress), wiki (es. Wikipedia), syndication (es. formato RSS) e communities. Facebook e’ probabilmente il principe di quest’ultimo gruppo e di tutto il Web 2.0.

Facebook, che in italiano significa “libro di facce” (avete presente i famosi almanacchi degli studenti che si vedono nei film americani?), nasce nel 2004 dalla mente dello studente universitario Mark Zuckerberg che realizza un sito per mettere in contatto gli studenti di Harvard. Il sito diventa popolare e si estende velocemente alle altre universita’, americane prima, e del mondo poi. Il successo continua cosi’ velocemente che in pochi mesi le registrazioni vengono aperte a tutti i maggiori di 13 anni, con il risultato che a fine 2007 gli utenti attivi erano circa 60 milioni da ogni parte del globo!

Lo scopo principale e originario del sito e’, come detto, creare e mantenere online i contatti con i propri amici e conoscenti, tramite delle reti di appartenenza geografica, scolastica e lavorativa. Ma c’e’ ovviamente molto di piu’: grazie alla possibilita’ di aggiungere a piacere delle estensioni al modulo base di Facebook, gli utenti possono intrattenersi con una moltitudine di applicazioni, tra cui giochi, quiz, foto, video e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, molte delle quali finalizzate a conoscere nuova gente e allargare il proprio giro virtuale.

A questo punto voi direte “Bello, ma sembra piu’ un post da DIGITALife e poi cosa centra con l’Australia?” E’ presto detto: qui chiunque, tra i giovani, e’ su Facebook! Andate in strada e chiedete a dieci persone a caso tra i 18 e i 35 circa e le probabilita’ che rispondano positivamente saranno altissime! E uguale popolarita’ si riscontra negli altri paesi di lingua inglese ovviamente. Per cio’ che riguarda l’Italia, invece, non credo sia ancora cosi’ diffuso, causa lingua soprattutto, se non tra chi ha contatti universitari o all’estero. Ma secondo me e’ solo questione di tempo. Ovviamente anche noi ci siamo adeguati e siamo presenti con il nostro profilo! See ya on Facebook!

Tags: , , , ,
3 commenti

Diretta su Sky

Postato venerdì 25 gennaio 2008 alle 15:27 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Maurizio Costanzo in una delle vignette pubblicate su SkyLife.it

Come anticipato qualche giorno fa, ecco svelata la succosa novita’ attesa dai numerosi fans che ci seguono dall’Italia: la settimana prossima saremo in collegamento audio-video via webcam con Stella, il talk-show in diretta di Maurizio Costanzo in onda su SkyVivo, canale 109 di Sky! Eh si, avete letto bene, appariremo in tv!

Qualche tempo fa siamo stati contattati dalla redazione del programma, che ha trovato il nostro blog From Italia to Australia facendo delle ricerche su Internet sugli Italiani che vivono all’estero, in particolare a Sydney. La loro proposta e’ di connettersi con noi tramite Skype almeno una volta a settimana durante la diretta, andando ad ampliare l’elenco di collegamenti con i connazionali all’estero, gia’ attivi per altre localita’ del globo.

Stella e’ un programma con i contenuti e la struttura del talk-show classico ma con un format innovativo che fa l’occhiolino alle nuove tecnologie, che hanno infatti un ruolo fondamentale nella scaletta, con gli interventi via webcam (appunto), le email e gli sms degli spettatori ad affiancare e integrare il normale dibattito sui temi d’attualita’ tra gli ospiti in studio, il tutto moderato dal conduttore per eccellenza Maurizio Costanzo.

Il programma va in onda dal lunedi’ al giovedi’ dalle 11 alle 13 su SkyVivo, canale 109 del pacchetto Sky, e in contemporanea in streaming su SkyLife. Inizialmente la nostra partecipazione sara’ limitata al giovedi’ o al mercoledi’, unici due giorni in cui siamo disponibili entrambi, ma se procede tutto bene magari verra’ estesa. Ieri abbiamo fatto un collegamento di prova con lo studio per testare la bonta’ della connessione e il responso e’ stato positivo.

Che dire quindi? Se siete abbonati a Sky sintonizzatevi sul 109 del vostro ricevitore intorno all’ora di pranzo, altrimenti andate a casa di amici o parenti per non perdervi il nostro collegamento in diretta su Stella dall’Australia! Stay tuned!

Tags: , , , ,
26 commenti

Pagina 1 di 2:12