Cosa ti impedisce di venire in Australia?

Postato mercoledì 3 giugno 2009 alle 12:19 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

Cosa ti impedisce di venire in Australia?

Il nuovo sondaggio che vi propongo oggi, terzo giorno del mese di Giugno dell’anno 2009, riguarda tutti quelli tra di voi che vorrebbero venire in Australia ma, per qualche causa di forza maggiore, non possono esaudire il loro desiderio. Se invece non c’è niente che vi trattiene o se siete già down under, c’è una risposta adatta anche a voi. Esprimete le vostre preferenze nei prossimi trenta giorni scarsi, come al solito nella sezione apposita.

Il sondaggio che si e’ chiuso da poco, invece, vi chiedeva un’opinione su uno dei temi caldi del momento, che si sta rivelando essere una questione di livello mondiale: l’influenza suina. Ebbene, il 50% esatto dei 38 voti totali dichiara di non sentirsi minacciato dalla possibile pandemia, di gran lunga l’opzione piu’ votata. Gli altri due posti del podio sono occupati rispettivamente da “siamo tutti a rischio” con il 16% e “e’ l’apocalisse” con l’11%. Staremo a vedere chi ha ragione, intanto vado a comprarmi uno scatolone di mascherine…

Tags: , , , ,
9 commenti

Influenza suina

Postato giovedì 7 maggio 2009 alle 14:42 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

E’ senza dubbio l’argomento più importante del momento. Assieme ai soliti articoli su recessione, disoccupazione e crisi, occupa le prime pagine dei giornali tradizionali e online ormai da giorni. Parlo ovviamente dell’influenza suina – swine flu in inglese – nome che tra l’altro ha inferto un brutto colpo a tutti i settori legati all’allevamento dei maiali e i cui produttori sono andati su tutte le furie.

Originatasi in Messico ormai un mese fa, l’influenza suina si e’ diffusa rapidamente nei paesi vicini, tra cui gli USA, sbarcando poi oltreoceano in Europa e Asia. Fortunatamente in Australia non ci sono ancora stati casi confermati, ma nella vicina Nuova Zelanda qualcuno si. L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha fissato il livello di allerta a 5 su 6 disponibili, preparando il terreno per una possibile pandemia globale.

A onor del vero, a differenza della famigerata SARS che ha colpito l’Asia nel 2003, l’influenza A (H1N1) – questo il nome ufficiale della febbre suina – per il momento e’ meno contagiosa e meno letale. I morti sono soltanto qualche decina, quasi tutti concentrati in Messico. Inoltre il trend generale di infezione su scala mondiale sembra in diminuzione, anche se le autorità rimangono vigili per un possibile ritorno più virulento.

Se vi state chiedendo come mai sono cosi’ informato sull’argomento o, peggio, da dove ho scopiazzato questi dati, la risposta e’ presto svelata. Lavorando al NSW Department of Health (Ministero della Salute dello stato australiano del NSW) nel team responsabile del sito Internet, sono stato direttamente coinvolto nella faccenda, interagendo costantemente con l’unita’ di prevenzione e di crisi attiva 24 ore su 24. Perche’, come dice il saggio, “prevenire e’ meglio che curare”.

Tags: , , , ,
3 commenti

Cosa pensi dell’influenza suina?

Postato sabato 2 maggio 2009 alle 16:22 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

Cosa pensi dell'influenza suina?

Il sondaggio del mese di maggio – che fa anche rima – vi chiede un’opinione sull’emergenza sanitaria del momento, almeno qui in Australia, la cosiddetta “influenza suina”. Esplosa qualche settimana fa in Messico, si e’ poi diffusa in altre parti del mondo creando preoccupazione per una possibile pandemia globale, anche se il numero di vittime accertate e’ ancora molto limitato. Dite la vostra nell’apposita sezione di destra.

Il sondaggio conclusosi solo qualche minuto fa, invece, vi chiedeva in maniera un po’ ironica che cosa vi fa venire in mente l’equazione “primavera in Italia = autunno in Australia”. Secondo il 42% dei votanti la terra down under e’ bella anche durante le stagioni piu’ fredde, opzione che ha ottenuto il maggior numero di preferenze tra le 33 totali. A seguire con il 33% dei voti coloro che farebbero cambio tra dove sono e dove vorrebbero essere, per chiudere con quelli che “no ie ne po frega’ de meno” con il 24%.

Tags: , , , ,
5 commenti

Pagina 1 di 1:1