Da quanto tempo segui questo blog?

Postato lunedì 1 settembre 2008 alle 16:56 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

Da quanto tempo segui questo blog?

Tra un paio di settimane sara’ tempo di festeggiare i due anni dal primo post di From Italia to Australia, datato 16/09/2006 e quindi quale momento migliore per sondare la fedelta’ di voi lettori, chiedendovi nel sondaggio di Settembre che parte oggi, da quanto tempo e’ che seguite le nostre avventure sul blog? Al solito, rispondete numerosi nel box in alto a destra.

Il sondaggio di Agosto, invece, si e’ concluso ieri, fornendo qualche interessante indicazione. Innanzitutto, il numero di voti totali, fermatosi a 30, e’ un po’ inferiore alla media e questo immagino sia dovuto al fatto che Agosto, in Italia, e’ un mese dedicato alle ferie, al mare, agli spazi aperti, alle calde giornate e non ai computer, a Internet e ai blog sull’Australia. Vediamo quindi se, come credo, Settembre invertirà la tendenza.

Per quel che riguarda i risultati del sondaggio che, ricordiamo, vi chiedeva se e’ cambiata la vostra idea dopo lo svolgimento della Giornata Mondiale della Gioventu’ 2008 a Sydney, che ha dato un po’ di ribalta internazionale alla citta’. Per il 40% di voi, non e’ cambiata piu’ di tanto, forse segno che non vi fate influenzare facilmente o forse che l’evento non e’ stato poi cosi’ determinante. A seguire, col 30% dei voti, il gruppo che pensa che Sydney ne abbia giovato, per chiudere poi con le altre due opzioni che raccolgono poche preferenze.

Tags: , ,
Scrivi un commento

E’ cambiata la tua idea su Sydney o l’Australia dopo la GMG 2008?

Postato martedì 5 agosto 2008 alle 14:23 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti, Vita domestica.

E' cambiata la tua idea su Sydney o l'Australia dopo la GMG 2008?

A distanza di otto anni dalle Olimpiadi di Sydney nel 2000, la piu’ famosa citta’ australiana e’ tornata di nuovo alla ribalta internazionale grazie ad un evento di vasta portata, la Giornata Mondiale della Gioventu’ 2008. Questo mi ha dato lo spunto per il nuovo sondaggio del mese di Agosto, nel quale vi chiedo se e’ cambiata la vostra opinione su Sydney dopo l’importante manifestazione cattolica di due settimane fa. Migliore, peggiore oppure rimasta invariata? Votate nel solito box sulla destra.

Il sondaggio di Luglio, conclusosi pochi giorni fa, poneva invece un quesito ancora piu’ semplice: avevate sentito la mancanza del blog durante il mio mese di vacanza in Italia in Giugno, durante il quale non avevo scritto nessun nuovo post? Beh, a quanto pare, quattro votanti su cinque (79%), si. Il che significa che comunque le informazioni e le storie che trovano sul blog sono utili in qualche maniera e fanno in modo che ritornino per altre visite.

Tags: ,
5 commenti

Civiltà Australiana #001

Postato venerdì 18 luglio 2008 alle 15:00 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Cultura australiana.

Era da qualche tempo che ci stavo pensando ed ecco finalmente il debutto di questa nuova “rubrica”. Il nome, Civiltà Australiana, da’ già un’idea di cosa si tratta: aneddoti, storie, racconti ed episodi tratti dalla vita di tutti i giorni per rendere noto ed enfatizzare uno degli aspetti migliori degli australiani e della loro cultura, il senso civico.

E’ una delle cose che si notano subito quando si sbarca in questo paese e anche soggiorni brevi sono sufficienti per rendersi conto di quanto i suoi abitanti si comportino in modo civile e rispettoso delle regole del buon senso e del vivere comune. Quindi, affinché anche voi amici oltreoceano ne veniate a conoscenza, vi proporrò di tanto in tanto dei brevi post esemplificativi di questa piacevole prerogativa australiana. Ecco il primo.

In questi giorni di festeggiamenti per la GMG 2008, come detto, ci sono molti pellegrini e turisti che si spostano soprattutto a piedi per le strade trafficate della citta’. Per riuscire ad assorbire l’onda d’urto, le autorità sono corse ai ripari con ampio anticipo, predisponendo una serie di misure speciali tra cui deviazioni, itinerari alternativi, potenziamento dei mezzi pubblici e campagne di sensibilizzazione.

Riguardo a quest’ultimo aspetto, mi sono rimasti impressi dei manifesti affissi per strada, nelle stazioni e sugli autobus che invitano a prestare particolare attenzione quando si guida in questi giorni perché c’è molta più gente che attraversa la strada. Il tutto mi ha colpito perché, pur sembrando una cosa ovvia, il governo ha voluto comunque spendere dei soldi e creare una campagna informativa per i cittadini, con il chiaro intento di prevenire piuttosto che, eventualmente, curare.

Il testo originale dei manifesti recita quanto segue: Slow down. During World Youth Day more pedestrians are crossing the streets. Se riesco a fotografarne qualcuno, aggiornerò il post con la foto.

Tags: , , ,
2 commenti

Giornata Mondiale della Gioventù 2008 a Sydney

Postato giovedì 10 luglio 2008 alle 15:18 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

La Giornata Mondiale della Gioventù (GMG) 2008 si svolgerà qui a Sydney dal 15 al 20 Luglio. E’ il più grande evento giovanile al mondo e la più grande manifestazione mai ospitata in Australia. Il numero stimato di visitatori internazionali e’ pari a 125.000 unita’, che supererebbero addirittura quelli delle Olimpiadi del 2000, e che, sommati ai partecipanti australiani, dovrebbero arrivare ad un massimo di 500.000 persone la domenica della Messa finale.

La GMG, evento ideato e voluto nel 1984 da Papa Giovanni Paolo II e giunto ormai alla dodicesima edizione, si prefigge lo scopo di avvicinare i giovani alla Chiesa Cattolica anche se comunque ufficialmente aperto a credenti di ogni religione e confessione. L’edizione del 2008, la prima in Oceania, coincide anche con la prima visita di Papa Benedetto XVI in Australia. Il record spetta, ovviamente, a Roma, che l’ha ospitata per ben tre volte, l’ultima durante il Giubileo del 2000.

L’Australia, e Sydney in particolare, si stanno preparando da mesi per questa importante manifestazione e i residenti sono invitati pubblicamente, cosi’ come avevano fatto con grande entusiasmo durante le Olimpiadi di otto anni fa, a dimostrare al mondo la loro accoglienza, ospitalità e anche pazienza, visti i possibili disagi, a trasporti e mobilita’ in particolare, conseguenti alla grande quantità di gente in città in questi giorni.

Nel frattempo, nel nostro piccolo, anche noi stiamo aderendo allo spirito generale di buonismo di cui e’ permeata la città. Stiamo infatti ospitando un pellegrino, che si fa chiamare “Tire”, nel salotto della nostra umile casa, fornendogli vitto, alloggio, riparo dalle intemperie, una connessione Internet e, da qualche giorno, anche un lavoro. Il tutto senza chiedere nulla in cambio, in perfetto stile di carità cristiana. Tanto tra un paio di settimane la GMG sarà solo un ricordo sbiadito e noi potremmo finalmente farlo chiamare dal nostro commercialista per il saldo del conto.

Tags: , , , ,
9 commenti

Pagina 1 di 1:1