Quarto Natale a Sydney

Postato venerdì 15 gennaio 2010 alle 13:40 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Quest’anno le vacanze natalizie sono state decisamente all’insegna del cazzeggio – scusate il francesismo (o forse dovrei dire inglesismo?). Qualche settimana fa c’era un mezzo progetto con Loris e il Tire di andare su a nord per qualche giorno ma poi, per una cosa o per l’altra, non si e’ fatto nulla. E il “dolce far niente”, complice anche un tempo soporifero, ha prevalso.

L’ufficio era chiuso dal 25 dicembre al 10 gennaio, oltre due settimane, più o meno obbligate, di ferie. Avendo comunque accesso 24/7 all’edificio, mi ero ripromesso di fare qualche apparizione, magari pomeridiana, per portare a termine qualche lavoretto in sospeso prima del rientro ufficiale. Ma invece ho fatto quello che dovevo fare da casa in un paio d’ore. W la pigrizia.

Il giorno di Natale l’abbiamo passato a casa in compagnia del barbecue e di pochi amici che abbiamo nutrito, dissetato e servito generosamente. Dopo tre anni a casa di Andrea e Oksun, non ci sembrava il caso di posticipare ancora l’occasione per ripagarli e cosi’ abbiamo colto la palla al balzo, organizzando una tavolata sul balcone con vista su Burwood. Highlights della giornata i 5 (cinque) sacchi di ghiaccio acquistati – con relative (improbabili) teorie di Manuel su come meglio tenere le bibite in fresca conservando il ghiaccio – e la partitona finale a Uno con i vari partecipanti che giocavano ognuno con regole diverse.

L’altro grande tradizionale appuntamento e’ stato ovviamente Capodanno. Dopo averci pensato per settimane ed essere stati incerti fino all’ultimo, abbiamo optato in extremis per un costoso biglietto d’entrata al Cruise Bar a Circular Quay, di fronte all’Opera House, uno dei posti più cool di Sydney. Peccato che la location sia stata alla fine l’unica nota positiva della serata: musica anonima, gente discutibile e disorganizzazione del locale hanno relegato questo Capodanno all’ultimo posto dei quattro trascorsi a Sydney. Poco male, l’anno prossimo può solo andare meglio…

Tags: , , , , , ,
Scrivi un commento

75 anni ed essere ancora in forma

Postato lunedì 19 marzo 2007 alle 16:31 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

La folla di camminatori sull'Harbour Bridge

Ieri Sydney si e' letteralmente fermata per festeggiare i 75 anni di uno dei suoi simboli piu' famosi: l'Harbour Bridge. Migliaia di persone si sono riversate in citta' per rendere onore alla costruzione e per partecipare ai tanti eventi organizzati per l'occasione. Il ponte, che collega la parte nord e la parte sud della citta', e' stato chiuso al traffico per 18 ore, la chiusura piu' lunga dal 1932, anno in cui e' stato completato. Si poteva transitare solo a piedi, in un itinerario nord-sud raccomandato da North Sydney a Circular Quay.

Anch'io ho provato a prendere un treno per oltrepassarlo e poi tornare indietro a piedi come consigliato dalle autorita', ma purtroppo molta altra gente ha avuto la stessa idea nello stesso momento alla stessa stazione e quindi non sono riuscito nell'intento. Ho allora fatto un giro per i quartieri di The Rocks e Circular Quay, fatto qualche foto e infine mangiato sushi.

Comunque, nonostante il cielo nuvoloso, una folla imponente ha partecipato ai festeggiamenti, come normalmente accade da queste parti in concomitanza con i grandi eventi.

Tags: , ,
4 commenti

Pagina 1 di 1:1