Cronache natalizie 1/2

Postato venerdì 28 dicembre 2007 alle 16:09 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Informazioni, Vita sociale.

Tutti riuniti per la classica foto di gruppo!

Con la classica pausa che solitamente intercorre tra il giorno di Natale e Capodanno, e’ arrivato il momento di ricordare gli avvenimenti principali di questa prima parte di vacanze natalizie.

Sabato scorso ero invitato alla festa di compleanno di Paolo e Max, che per l’occasione avevano organizzato una trasferta in una zona di villeggiatura a un’ora e mezza di macchina sulla costa a nord di Sydney, in una cittadina chiamata Woy Woy. La casa che ci ospitava, di proprieta’ di una collega di Paolo, e’ una vera e propria reggia, da restare a bocca aperta: tre piani, terrazzo, giardino, sala cinema, molo privato e accesso diretto all’acqua. Per dare un’idea vi dico che eravamo una ventina e c’era posto per dormire per tutti!
La casa e’ situata su St. Hubert Island, un’isoletta della baia dell’Hawkesbury River, un grande fiume (che sembra piu’ un lago) simile al Sydney Harbour, solo piu’ selvaggio e meno sviluppato. Sabato sera, quando sono arrivato, non mi ero reso conto della maestosita’ del luogo ma il giorno seguente con la luce del sole mi sono potuto godere appieno la vista, nonostante la stanchezza data dalle poche ore di sonno.

Domenica e lunedi’ niente da segnalare a parte l’incontro (finalmente) con il mitico Gianluca, arrivato da poco a Sydney, entrato nella leggenda di questo blog dopo i fatti dell’aeroporto di Malpensa. Abbiamo passato qualche ora in giro per i negozi di Burwood, parlando del piu’ e del meno, di questa sua avventura down under e soprattutto delle sue difficolta’ iniziali ad ambientarsi, che sembrano pero’ fortunatamente in via di risoluzione.

Basso profilo anche mattina e pomeriggio del giorno di Natale, a causa soprattutto del brutto (e freddino) tempo, tant’e’ che neanche quest’anno siamo riusciti ad andare in spiaggia. La sera invece cena tranquilla seguita da una festa piu’ movimentata nella Casa del Popolo, con amici e conoscenti vari. Alla cena eravamo presenti solo io, Manuel, Yukas (nostro amico messicano che abita nella CdP), David (ceco che abita nella CdP), Giovanni (nostro amico romano) e Noona (coreana che abita nella CdP) e l’accordo era che ognuno preparasse un piatto tipico del proprio Paese: noi, ovviamente colti da proverbiale pigrizia, ce la siamo cavata con una pasta al pomodoro… Nel corso della serata poi altre persone si sono unite e ne e’ uscita una simpatica e multiculturale festicciola (vedere foto) che si e’ potratta fino a tarda notte.

Ancora relax e dolce far niente nei giorni seguenti fino ad arrivare ad oggi e al ritorno in ufficio per sbrigare qualche faccenda in sospeso. Stasera invece andro’ al cinema per la mia prima movie marathon, cioe’ un biglietto unico per tre film consecutivi, dalle 23.30 in avanti. I film in programma sono I am legend (il nuovo di Will Smith), Beowulf (con Angelina Jolie) e 1408 (un horror tratto da Stephen King) e dovrebbero essere validi, secondo critica e pubblico. Se non mi addormento, vi sapro’ aggiornare.

Tags: , , , , ,
4 commenti

Al fuoco!

Postato mercoledì 11 luglio 2007 alle 17:07 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Stamattina al lavoro c'e' stata una prova generale di evacuazione anti-incendio. Verso le 10 una voce all'altoparlante, seguita da allarmi vari, ha annunciato l'inizio imminente dell'esercitazione. Tutte le persone presenti nell'edificio, quindi, sono uscite dagli uffici, seguendo i rispettivi responsabili alla sicurezza, utilizzando ovviamente solo le scale di sicurezza. Per il sottoscritto, purtroppo tra i meno fortunati, i piani da percorrere erano otto. Fortunatamente pero' per tornare su, dopo un buon caffe' da Pastaroma, gli ascensori erano nuovamente disponibili. Soprattutto nel periodo estivo, gli incendi sono un grave problema per i dintorni di Sydney e danni a cose e persone purtroppo non sono affatto rari.

Ieri sera, come anticipato in real time nella sezione Live from Sydney del blog, ho visto Knocked Up al cinema. In Italia l'uscita e' prevista per Ottobre con il titolo Molto incinta. Il film parla di una gravidanza inattesa dopo una notte focosa e non protetta tra una bella ragazza sulla rampa di lancio e uno sfaticato e immotivato bamboccione. Il film e' spassoso e divertente per lunghi tratti, anche se in qualche circostanza e' forse un po' troppo volgare e esplicito. Il regista e' lo stesso di 40 anni vergine, i dialoghi fanno la parte del leone (a causa dell'audio approssimativo ho avuto qualche problema di comprensione di troppo) e lo stampo e' quello della commedia sfacciata sul filone di American Pie. A voi i commenti fra qualche mese…

Tags: , ,
5 commenti

Treni e ritardi, parte 2

Postato venerdì 6 luglio 2007 alle 17:01 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Ieri e' stata una giornata nefasta per i fruitori (attenzione al vocabolo ricercato) dei trasporti pubblici di Sydney. Il forte vento che ha spazzato la citta' nelle ore pomeridiane ha causato l'interruzione del servizio ferroviario su addirittura due linee diverse, tra cui una di quelle che prendo abitualmente.

Una sorta di replay di quello che era successo lo scorso Marzo. A causa di una griglia finita sui fili della corrente elettrica, infatti, un treno si e' improvvisamente bloccato sull'Harbour Bridge, provocando la sospensione del traffico in entrambe le direzioni per diverse ore. Di conseguenza tutte le persone che solitamente usano i treni si sono riversate sui bus e sul traffico su strada, con effetti da incubo sugli ingorghi. Nel mio caso, ho fatto piu' o meno tre quarti d'ora di coda per salire sull'autobus, arrivando a casa con un ritardo totale di un'oretta circa. Non piacevole ma assolutamente sopportabile.

Martedi' ho finalmente visto Transformers, dopo settimane a sorbirmi lo stesso trailer sulle tv in palestra. Devo dire che ne e' proprio valsa la pena, il film e' coinvolgente, veloce e divertente. Adatto ad un pubblico di tutte le eta', nonostante la durata di due ore e mezza non e' mai noioso o piatto e il tempo in sala vola letteralmente. Consigliato!

Ora vi saluto, il weekend incombe e devo prepararmi psicologicamente e fisicamente! Stay cool!

Tags: , ,
9 commenti

Nightlife

Postato martedì 1 maggio 2007 alle 17:20 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita sociale.

Allo Zachary's Bar

Weekend mondano all'insegna di nuovi posti quello appena trascorso. Venerdì sera, dopo un veloce panino da Hungry Jack's, sono stato con alcuni amici a bere un aperitivo al Verandah Bar, un locale in stile moderno a Martin Place, nel cuore della city finanziaria. Ci siamo poi spostati a Darling Harbour, al Cohibar, dislocato su due livelli con vista sulla baia e sul CBD, dove ci siamo incontrati con Erika e una sua amica. Al piano terra si ballava latino americano mentre al primo piano c'era musica lounge, adatta a conversare senza sforzo. Verso mezzanotte il gruppo si e' diviso e siamo quindi andati al Cargo Bar per salutare due amiche italiane che tornavano in patria. Quando poi sono uscito per dirigermi verso casa, ho ricevuto la telefonata di Manuel che mi chiedeva di raggiungerlo. Sono quindi andato ad una festa in zona Town Hall, a casa di un suo collega di lavoro (e di altre nove persone!) dove la maggioranza era thai. Dopo qualche decina di minuti abbiamo deciso che era ora di andare, vista anche l'ora tarda.

Sabato, copione simile. Un amico festeggiava il compleanno allo Zachary's Bar a Kings Cross (vedi foto) e cosi' la prima parte della serata l'ho trascorsa la'. Poi, assieme ad altri due ragazzi italiani, abbiamo tentato per l'ennesima volta di entrare al Dragonfly, un club molto 'esclusivo' sempre a Kings Cross. Ebbene, stavolta ce l'abbiamo fatta. Purtroppo pero' l'aspettativa non e' stata ripagata: troppa gente, ambiente piccolo e fumoso e molto caro. In compenso ci siamo letteralmente rifatti gli occhi con le decine di 'modelle' che ci passavano vicino…

Domenica invece l'ho dedicata al recupero fisico, ormai ho una certa eta', e al rilassamento. Sveglia tardi, qualche veloce faccenda domestica e poi cinema in centro. Ho visto Half Nelson, un film d'autore che mi aveva allettato dalla locandina ma che pero' poi non mi ha entusiasmato più di tanto.

Tags: , , , , ,
2 commenti

Feriali e festivi

Postato lunedì 12 marzo 2007 alle 18:05 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Cultura australiana.

La settimana appena passata e’ filata via abbastanza velocemente senza acuti o fatti eclatanti. Dopo l’abbuffata di quindici giorni fa, la settimana scorsa ho saltato il cinema in attesa di pellicole migliori.

Le serate infrasettimanali sono scandite dalle serie TV: nonostante i pochi canali in chiaro (cinque), l’offerta e’ soddisfacente e variegata. Gli appuntamenti clou sono Heroes il mercoledì, un telefilm che parla di persone con poteri soprannaturali (originale no?) e la terza serie di Lost il giovedì, che tanto per cambiare aggiunge misteri su misteri alla trama già criptica.

Piccolo aneddoto: tra qualche settimana si andra’ a votare per eleggere il nuovo governo del New South Wales, lo stato della citta’ di Sydney e la campagna elettorale imperversa. Il fatto curioso e’ che gli spot televisivi non decantano le qualita’ amministrative del candidato di turno ma piuttosto invitano pubblicamente a non votare l’altro partito, con tanto di foto e slogan avversi. Sembra strano ma evidentemente e’ piu’ efficace cosi’…

Domenica sono stato ad Hyde Park, in centro a Sydney, dove si celebrava in anticipo il St. Patrick’s Day, festa nazionale irlandese. Gli immigrati irlandesi, sia recenti che meno, sono molti a Sydney e in Australia in generale e ci si aspettava quindi una grande folla. Infatti, grazie anche alla bella e calda giornata, la partecipazione e’ stata massiccia e un fiume verde ha invaso il parco, con gli immancabili fiumi di birra a fare da contorno. Concerti, bancarelle e balli hanno riempito la giornata che si e’ conclusa presto, verso le 18.30, in perfetto stile australiano.

Tags: , , , , ,
5 commenti

Pagina 2 di 3:123