Piccole comodita’ di casa

Postato venerdì 5 ottobre 2007 alle 17:56 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Dopo aver passato le prime settimane a pulire la sporcizia lasciataci simpaticamente in eredita' dagli inquilini precedenti, finalmente siamo riusciti a sistemarci decentemente nel nuovo appartamento e adesso e' arrivato il momento di migliorare un po' la nostra vita domestica di tutti i giorni.

In questo weekend ci dovrebbero (uso il condizionale visto che l'appuntamento originale era per ieri) consegnare un po' di nuovo fiammante mobilio, che cercheremo di incastrare nelle nostre minute camere (in realta' la fortuna e' stata dalla mia al momento dell'assegnazione e ho vinto quella matrimoniale): una scrivania + un comodino per Manuel e un'altra scrivania + una cassettiera per me (per chi non lo sa, io NECESSITO di cassetti!). Con questi fondamentali elementi d'arredo saro' finalmente in grado di dare una collocazione piu' consona ai vestiti che ancora giacciono in scatole e valigie.

Altro passo fondamentale verso il comfort domestico sara' dotarci di un collegamento a Internet, indispensabile oggigiorno. Dopo previa, estensiva ma senza successo ricerca di una rete wireless aperta nei dintorni, abbiamo deciso per un abbonamento vero e proprio, con tanto di numero di telefono fisso. Nel giro di un paio di settimane dovremmo quindi essere operativi con un collegamento ADSL2+ a 24Mbs, che per i non esperti significa molto molto molto veloce!

Nota: la quasi totalita' dei piani a banda larga in Australia presenta un'importante differenza rispetto a quelli italiani, ovvero un limite mensile al download di dati. E cosa succede se si raggiunge quel limite? Generalmente, la velocita' viene drasticamente ridotta fino alla fine del mese. Vedremo di sopravvivere lo stesso…

Tags: , ,
6 commenti

Casa dolce casa…?

Postato giovedì 20 settembre 2007 alle 10:49 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

"Stai traslocando in una nuova, graziosa e luminosa villetta? Non sai come fare per spostare tutti i tuoi amati e costosi mobili? Non hai voglia di passare ore a pulire il tuo nuovo giaciglio? Se hai risposto si ad almeno una di queste domande, puoi interrompere la ricerca, sei nel posto giusto. Affidati alla 'LM-AUS Traslochi e Pulizie SRL', da anni specializzata nel settore! Chiama subito il numero verde 12345678 per avere un preventivo gratuito! Con LM-AUS ti senti veramente a casa!"

Questo potrebbe essere lo spot di una nuova fantomatica ditta di traslochi e pulizie, fondata dal sottoscritto e il suo socio, divenuti ormai degli esperti in questo campo. Da dieci lunghi giorni (e non e' ancora finita) siamo infatti in fase di assestamento nel nuovo appartamento a Burwood, un bel quartiere nella zona ovest di Sydney, collegato al CBD da tre diverse linee di treni per un tragitto minimo di un quarto d'ora circa.

La casa e' all'ultimo di tre piani di una palazzina un po' datata, a circa dieci minuti a piedi dalla stazione dei treni e a cinque da ristoranti, bar e supermercati. Rispetto alla precedente e' piu' silenziosa, piu' fresca (o fredda), un po' piu' grande e meno cara ma, di contro, decisamente piu' vecchia e malandata. Non cade certo a pezzi ma necessita sicuramente di qualche operazione mirata di manutenzione e pulizia.

Proprio la sporcizia, appunto, e' cio' che ci ha rallentato maggiormente nell'insediamento: la cucina, in particolare, era in condizioni disperate e solo un intervento radicale poteva salvarla. Vi risparmio la diagnosi per non farvi passare l'appetito da qui a Natale. Adesso e' fuori pericolo e in discrete condizioni di salute ma e' stata veramente dura!

Tags: , ,
6 commenti

Italia, un anno dopo

Postato venerdì 7 settembre 2007 alle 22:35 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Non ho passato molto tempo prima della partenza a pensare come sarebbe stato il mio rientro in patria dopo quasi un anno. Sono stato troppo impegnato col trasloco e i preparativi del viaggio (cioe' come far stare tutto nella valigia senza sfondare la bilancia del check-in). Ma ho iniziato improvvisamente a realizzare di essere veramente in Italia quando, dopo le canoniche due ore di ritardo, sono salito sul volo Alitalia Roma Fiumicino – Verona.

Grazie alla splendida giornata di sole, ho potuto godere della fantastica vista sull'inconfondibile sagoma della nostra penisola e a quel punto ho provato sinceramente un po' d'emozione. I campi, le strade, i tetti rossi delle case, i fiumi, i laghi: era tutto cosi familiare che non ho avuto piu' dubbi. Ero a casa.

Agli arrivi del Catullo di Verona c'erano i miei amici ad aspettarmi e l'accoglienza, nonostante un buon numero di sberle ricevute, e' stata simpatica e piacevole. La prima tappa e' stata ovviamente un bar per un rinfrescante aperitivo e subito dopo ecco l'incontro con i miei che mi aspettavano a casa con delle pastine per festeggiare l'evento.

Il primo giorno e' stato davvero intenso e comunque devo dire di essere rimasto soddisfatto della mia tenuta fisica, a parte la voce che nel tardo pomeriggio ha iniziato ad andarsene. Il resto dei giorni, come ho anticipato nei post precedenti, e' trascorso (troppo) veloce tra visite, cene, giretti in macchina e gite fuori porta e il tempo non sembrava mai abbastanza.

La velocita' con cui sono passate le due settimane, il fatto di sapere che ero solo di passaggio e di essere "in vacanza" nel posto in cui sono nato e ho sempre vissuto sono tutti elementi che hanno contribuito a rendere il mio soggiorno "sospeso" nello spazio e nel tempo e quasi non mi sono reso conto di dov'ero.

Mi sembrava di non essere mai partito da Verona ma allo stesso tempo qualcosa era fuori posto, una sensazione veramente strana e particolare che mi ha abbandonato solo quando sono sceso dall'aereo all'aeroporto Kingsford Smith di Sydney una settimana fa. Ma questa e' un'altra storia.

Tags: , , ,
5 commenti

Sydney 2.0

Postato lunedì 3 settembre 2007 alle 23:44 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Dopo un altro periodo di silenzio quasi forzato (ogni buon scrittore si prende delle pause ogni tanto e soprattutto scrive solo se ispirato), eccomi a raccontarvi di nuovo cosa succede da queste parti e non solo.

Le settimane appena trascorse sono state molto intense per una serie di motivi (in ordine cronologico): trasloco, rientro in Italia, Mauritius e ritorno a Sydney. La sensazione piu' strana al momento e' pensare e dire di aver fatto le vacanze a Verona, mia citta' natale. Mai avrei pensato di arrivare a questo punto nella mia vita. Ma ormai mi sto abituando alle sorprese e ai cambi di programma.

In questi giorni con Manuel ci stiamo concentrando sul trovare una nuova casa, sperando di non metterci troppo, soprattutto per non abusare della gentilezza e ospitalita' del nostro amico Andrea. L'obiettivo dichiarato e' quello di risparmiare qualcosina rispetto a prima e di avvicinarci alla city, cose tutt'altro che semplici. Ma si sa, le cose difficili sono le piu' intriganti…

Per il momento passo e chiudo, preannunciandovi pero' il menu per i prossimi giorni: la cronaca del ritorno a casa dopo un anno, Mauritius e infine un'incredibile situazione all'aeroporto di Malpensa…

Ah dimenticavo, l'inglese non l'ho dimenticato col mio rientro in Italia, si tratta solo di un po' di pigrizia e mancanza di tempo… Take it easy mate! 

Tags: , , ,
2 commenti

A casa

Postato lunedì 20 agosto 2007 alle 0:11 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Viaggi e vacanze.

Eccomi di nuovo a scrivere sul blog dopo una lunga assenza di quasi due settimane. Il motivo, lo sapete, è che sono stato impegnato prima con l'organizzazione del viaggio di ritorno a casa e poi con il soggiorno in sè, fatto di visite a parenti e amici, senza molto tempo libero per scrivere.

Il viaggio in aereo e la giornata a Kuala Lumpur sono andati molto bene, sono riuscito a fare tutto quello che mi ero prefissato: riposarmi, un pò di shopping e incontrare Massimo e Nina. In particolare mi ha fatto molto piacere rivedere Massimo dopo un anno e la conversazione che abbiamo avuto di fronte a un buon drink ha spaziato su diversi argomenti del nostro passato, presente e futuro.

Questa prima settimana delle due previste a Verona sta scorrendo molto velocemente e il tempo non sembra mai abbastanza. Come dicevo, fortunatamente il fuso non mi ha condizionato più di tanto, permettendomi quindi di sfruttare appieno le giornate. La maggior parte del tempo la sto passando ovviamente con amici e parenti, aggiungendo inoltre qualche giretto in macchina in provincia e qualche capatina nei centri commerciali per sfruttare gli ultimi giorni di saldi.

Il volo di ritorno, che non avevamo ancora prenotato, adesso c'è: partenza domenica 26 agosto da Milano Malpensa per arrivare il mattino seguente a Mauritius dove trascorreremo tre giorni di assoluto relax, con ritorno a Sydney previsto per il 31.

Tags: , ,
7 commenti

Pagina 4 di 7:1234567