La fiaccola olimpica in Australia

Postato giovedì 24 aprile 2008 alle 15:38 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Bandiere al vento durante la staffetta olimpica a Canberra

Stamattina si e’ svolta l’attesa staffetta olimpica a Canberra, capitale e unica tappa australiana della travagliata e discussa fiaccola, simbolo delle prossime Olimpiadi cinesi di Pechino. Dopo le recenti tappe asiatiche in Thailandia, Malesia e Indonesia, c’era un po’ di apprensione per la manifestazione in programma, vista l’immancabile presenza di gruppi pro e contro l’indipendenza del Tibet, che si erano promessi slogan e botte a vicenda.

Nonostante qualche incidente seguito da alcuni arresti, il tutto si e’ comunque svolto in un clima generalmente pacifico e i tedofori, tra cui il plurimedagliato nuotatore Ian Thorpe, hanno completato il loro percorso in sicurezza, portando con successo la torcia a destinazione. Un solo manifestante e’ riuscito ad eludere i controlli ed arrivare sul percorso, ma e’ stato prontamente acciuffato dalle forze dell’ordine, dispiegate in gran numero per l’evento.

Secondo quanto riportato dall’organizzazione, i contatti tra i pochi sostenitori della causa Tibet e il piu’ nutrito gruppo di manifestanti pro-Cina sono stati minimi e il numero totale di arresti, sette, conferma queste informazioni, con un esito decisamente migliore rispetto a quanto visto a Londra o Parigi, dove le violenze erano state ben maggiori.

Tags: , , , ,
Scrivi un commento

Pagina 1 di 1:1