Italians down-under

Postato lunedì 22 ottobre 2007 alle 17:18 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita sociale.

Il weekend appena trascorso e' stato molto positivo per varie ragioni: uscite, feste, nuovi amici e amiche, sole e bel tempo, ADSL hanno infatti allietato le due canoniche giornate (e serate) di sosta dal lavoro, anche se qualche piccolo inconveniente non e' mancato. Ma andiamo con ordine.

Ultimamente il manipolo di Italiani con cui uscire e fare serata si sta rimpolpando decisamente: qualche tempo fa infatti ho conosciuto Davide (Pavia) prima e Roberto (Lodi) poi, con i quali ho passato delle ottime serate a zonzo per la citta' o in giro per i bar, parlando e sparando cazzate ovviamente in italiano per non farci sgamare da chi stava nei dintorni. Nonostante sia infatti molto bello conoscere gente da tutto il mondo, ogni tanto si apprezza anche il ritorno all'Italianita'.

Venerdi' invece sono uscito in compagnia di Andrea (Padova) e Paolo (Pordenone) con i quali si viaggiava addirittura a dialetto veneto, quindi trattasi di vero e proprio ritorno alle origini! Ah, per la cronaca, dopo mesi di segregazione nelle prigioni di The Rocks, Manuel e' stato finalmente dei nostri per qualche ora prima di abbandonarci prematuramente nel corso della serata.

Sabato, dopo qualche disguido tecnico e un po' di attesa al telefono, finalmente ci hanno attivato Internet a casa scatenando in me un raptus scaricativo senza precedenti, facilitato anche dalle vertiginose velocita' di download disponibili, che mi ha di fatto inchiodato in casa per tutto il pomeriggio. In serata poi festa di compleanno di altri amici a Newtown, un quartiere "alternativo" alle porte di Sydney, con chiusura finale delle ostilita' nella Casa del Popolo (che prima o poi spiegheremo cos'e').

Domenica mattina risveglio con sorpresa: non c'e' acqua dai rubinetti. Dopo previa verifica con il padrone di casa, Sydney Water (anche se non si direbbe dal nome e' la societa' che gestisce l'acqua a Sydney…) mi comunica al telefono che avrebbero riparato il guasto, causato da una rottura nel vicinato, nel primo pomeriggio. Nell'attesa di potermi lavare la faccia, i denti o farmi una doccia o il bucato o tutte le cose insieme, mi sono guardato i primi episodi di una serie tv poco famosa in Italia ma che secondo me non e' male, Battlestar Galactica. Purtroppo l'acqua e' tornata solo alle 7 di sera e ho dovuto quindi prepararmi di corsa per l'appuntamento alle 9 a Surry Hills, il quartiere degli artisti. 

Tags: , , , ,
5 commenti

Piccole comodita’ di casa

Postato venerdì 5 ottobre 2007 alle 17:56 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Dopo aver passato le prime settimane a pulire la sporcizia lasciataci simpaticamente in eredita' dagli inquilini precedenti, finalmente siamo riusciti a sistemarci decentemente nel nuovo appartamento e adesso e' arrivato il momento di migliorare un po' la nostra vita domestica di tutti i giorni.

In questo weekend ci dovrebbero (uso il condizionale visto che l'appuntamento originale era per ieri) consegnare un po' di nuovo fiammante mobilio, che cercheremo di incastrare nelle nostre minute camere (in realta' la fortuna e' stata dalla mia al momento dell'assegnazione e ho vinto quella matrimoniale): una scrivania + un comodino per Manuel e un'altra scrivania + una cassettiera per me (per chi non lo sa, io NECESSITO di cassetti!). Con questi fondamentali elementi d'arredo saro' finalmente in grado di dare una collocazione piu' consona ai vestiti che ancora giacciono in scatole e valigie.

Altro passo fondamentale verso il comfort domestico sara' dotarci di un collegamento a Internet, indispensabile oggigiorno. Dopo previa, estensiva ma senza successo ricerca di una rete wireless aperta nei dintorni, abbiamo deciso per un abbonamento vero e proprio, con tanto di numero di telefono fisso. Nel giro di un paio di settimane dovremmo quindi essere operativi con un collegamento ADSL2+ a 24Mbs, che per i non esperti significa molto molto molto veloce!

Nota: la quasi totalita' dei piani a banda larga in Australia presenta un'importante differenza rispetto a quelli italiani, ovvero un limite mensile al download di dati. E cosa succede se si raggiunge quel limite? Generalmente, la velocita' viene drasticamente ridotta fino alla fine del mese. Vedremo di sopravvivere lo stesso…

Tags: , ,
6 commenti

Pagina 1 di 1:1