Grosso guaio in lavanderia

Postato mercoledì 4 luglio 2007 alle 15:32 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Lo scorso weekend una tragedia si e' consumata nella lavanderia del nostro appartamento. Dopo anni di onorato ed elegante servizio, purtroppo e' venuto a mancare uno dei punti fermi del mio guardaroba personale. La mia camicia a maniche lunghe azzurra, con colletto e polsini bianchi (seguiranno a breve foto della catastrofe) e' deceduta infatti sabato scorso intorno all'ora di pranzo. Ne da' il triste annuncio l'addolorato sottoscritto, nonche' proprietario fedele.

Ricordo ancora il nostro primo incontro in un negozio di Verona, in una fredda sera invernale. E' stato amore a prima vista. L'ho notata in mezzo a tutte le altre, mi ha colpito il suo inconfondibile e irresistibile appeal. Ci sono stati momenti belli e altri meno, come quando ho visto il prezzo sull'etichetta. Ma niente poteva ostacolare la nostra unione e ora niente sara' piu' come prima.

Purtroppo, ancora una volta, le cause sono da ricercare in un errore umano. Probabilmente, a causa del risveglio mattutino (10.30) rispetto agli altri sabati, ero ancora poco attivo quando ho fatto il bucato e un solo momento di distrazione, come spesso accade, e' stato fatale. Aver fatto il bagno con i colorati, infatti, non ha lasciato scampo alla povera camicia, che ora giace inerme in un cassetto con polsini e colletto sfumati di rosso e blu. Le esequie della compianta defunta si celebreranno nei prossimi giorni. Siete tutti invitati a lasciare un segno delle vostre condoglianze nei commenti. Amen.

Tags: , ,
7 commenti

Stufe e affini

Postato lunedì 28 maggio 2007 alle 15:37 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Qui a Sydney l'inverno e' ormai alle porte e ultimamente sta facendo un po' freddo, specialmente di notte e al mattino, con temperature di circa 12-14 gradi. La situazione non e' ancora grave ma nel giro di un mese le cose cambieranno. Quasi tutte le case a Sydney non hanno il riscaldamento e hanno un pessimo isolamento termico a causa delle mura sottili e dei serramenti con gli spifferi, con il risultato che non c'e' molta differenza tra interno e esterno: se c'e' freddo fuori, c'e' freddo anche dentro. Per questo motivo, questo weekend avevo una missione da compiere: comprare un stufa.

Sabato pomeriggio (la mattina di questo giorno di solito non esiste per me) ho dato un'occhiata in alcuni negozi di elettrodomestici a Rockdale per farmi un'idea dei prezzi e dei vari modelli (a olio, a resistenza, con la ventola, etc) in modo da poter fare un acquisto intelligente. Domenica quindi ho fatto un check anche da The Good Guys, lo store dove avevamo acquistato il frigo e la tv, il cui motto e' "pay less, pay cash", che significa che se paghi in contanti ti fanno lo sconto. La scelta era buona, i prezzi anche e quindi dopo aver parlato con un commesso e aver ristretto la rosa a due candidate, mi sono finalmente deciso a comprarne una e l'ho portata a casa. Non appena sono entrato nell'appartamento e ho aperto la scatola per provarla, mi sono accorto del misfatto: mi hanno dato quella sbagliata! Nooo! Inutile imprecare, non ho avuto scelta, ho dovuto rifarmela tutta a piedi fino al negozio per sistemare la faccenda.

Il commesso di prima era misteriosamente scomparso nel nulla e allora ho spiegato l'arcano ad un altro, che ho scoperto poi essere italiano! In realta' e' stato lui, dopo aver letto il mio nome sulla ricevuta, che mi ha chiesto se parlassi italiano. Dopo avermi cambiato la stufa, abbiamo fatto quattro chiacchiere e Armando mi ha rivelato di essere di Roma, di essersi trasferito qua 37 anni fa e di essere in procinto di andare in pensione, per passarla magari nella natia Italia. E' strano come all'inizio non ci siamo accorti di avere la stessa provenienza, parlando in inglese finche' lui non ha visto il mio nome…

Comunque, la nuova stufa e' fantastica e anche se non ho la ragazza, ho trovato lo stesso un modo per riscaldarmi il prossimo inverno! :-D

Tags: , , ,
5 commenti

Tre sotto un tetto

Postato venerdì 13 ottobre 2006 alle 21:41 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Manuel ammira il paesaggio

Come avrete capito dal titolo, finalmente abbiamo una casa tutta nostra! La ricerca non e' stata affatto facile, abbiamo visto molti appartamenti e case singole durante questa settimana e i momenti di sconforto non sono mancati pero' alla fine tutto e' andato per il meglio.

L'appartamento che abbiamo affittato per sei mesi si trova al sesto piano di un moderno edificio, nella cittadina di Rockdale, a circa 20 minuti di treno dal centro di Sydney e a 2 km di passeggiata dalla spiaggia di Brighton-Le Sands. La casa e' composta da due camere da letto, due bagni, due balconi, cucina e soggiorno spazioso. La vista che abbiamo sui dintorni e' veramente molto suggestiva: verso est vediamo l'oceano, verso nord le luci della citta' e ad ovest gli aerei che atterrano al vicino aeroporto, insomma ce n'e' per tutti i gusti!

Qui in Australia la quasi totalita' degli appartamenti presi in affitto non e' ammobiliata quindi dobbiamo anche comprare il mobilio e tutto il necessario: fortunatamente la presenza di ipermercati come l'Ikea e il cambio favorevole con l'euro ci stanno aiutando a contenere le spese…

Purtroppo non abbiamo ancora attivato la connessione ad internet da casa, quindi e' difficoltoso scrivere piu' frequentemente o inserire foto al momento, ma contiamo di essere online durante la settimana prossima, quindi abbiate fiducia!

Tags: , , ,
11 commenti

La ricerca continua…

Postato domenica 8 ottobre 2006 alle 17:21 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Finiremo qua sotto a dormire?

Nonostante il grande impegno profuso negli ultimi giorni nella ricerca dell'appartamento, siamo ancora bloccati in ostello. Non ci lamentiamo dell'attuale alloggio, molto piu' bello e ben posizionato del primo, pero' vorremmo quanto prima chiudere il capitolo "abitazione" per poterci finalmente concentrare sulla ricerca di un lavoro. Abbiamo visionato diversi appartamenti tra giovedi' e venerdi' e aspettiamo con trepidazione notizie per domani mattina: avremmo infatti individuato un bel posticino in cui stabilirci ma siamo in lotta con altri due potenziali affittuari e quindi non ci resta che sperare…

Nel weekend abbiamo avuto qualche assaggio della nightlife di Sydney, ci sono moltissimi bar, pub e discoteche sparsi per la citta' e quindi se si ha voglia di divertirsi le opportunita' non mancano di certo. Venerdi' siamo stati per tutta la serata in un bar circondato da grattacieli, frequentato principalmente dagli impiegati delle banche nelle vicinanze, che dopo una settimana di lavoro, amano alzare un po' il gomito nel fine settimana…

Oggi siamo stati a Bondi Beach, la spiaggia piu' famosa della citta' e forse di tutta l'Australia, e dobbiamo dire che vale tutte le belle parole che si spendono su di lei: sabbia bianchissima e immacolata, acqua molto pulita e cristallina (ma a temperatura ghiaccio) e servizi efficienti tutto intorno, tra cui bar, ristoranti, zone verdi, trasporti e noleggi vari. Purtoppo non siamo rimasti molto a lungo perche' il tempo e' improvvisamente peggiorato in pochi minuti e si e' alzato un vento fortissimo e freddo che ha svuotato l'intera spiaggia.

Tags: , , , ,
4 commenti

Pagina 4 di 4:1234