Natale australe, atto terzo

Postato giovedì 25 dicembre 2008 alle 23:48 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Foto di gruppo al barbecue della Vigilia di Natale

Come diceva Renato Pozzetto nella pubblicità del panettone Motta, “il Natale, quando arriva, arriva” e, naturalmente, e’ arrivato anche quest’anno. E’ il nostro terzo Natale lontano dall’Italia, il terzo al caldo, il terzo in Australia. Ormai siamo degli esperti, insomma.

Quest’anno la festività cristiana più importante dell’anno l’abbiamo trascorsa all’insegna dell’amicizia, tra amici e conoscenti, vecchi e nuovi. Ieri sera, Vigilia di Natale, barbecue a casa di Chiara, una ragazza veronese conosciuta qui, con gli invitati tutti italiani, praticamente. Una bella serata in bella compagnia, come dovrebbe essere in questi casi.

Oggi invece, ritorno alle origini. Eravamo invitati a casa di Andrea, nostro primo storico contatto e amico qui a Sydney, con il quale non ci eravamo più frequentati tanto ultimamente. Menu molto veronese e molto natalizio: tortellini in brodo seguiti da un buon lesso con la peara’. Per un po’ di casa e tradizione in più in questo insolito Natale australiano numero tre.

A very Merry Christmas to you all, far from here but close to our hearts!

Tags: , ,
9 commenti

Infortunio

Postato lunedì 22 dicembre 2008 alle 14:46 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

A distanza di qualche mese dalla mia ultima apparizione in scarpe da calcio, sabato sono andato con alcuni amici a Bondi Beach per un torneo di calcetto su erba, cogliendo l’occasione per fare quattro corse, stare in compagnia e soprattutto dare la caccia all’allettante primo premio di 500 dollari e una cassa di birra.

Le squadre partecipanti erano dieci, con componenti di varie nazionalità, suddivise in due gironi all’italiana da cinque, con le prime due di ogni gruppo ad accedere alle semifinali. Oltre alla nostra, c’era anche un’altra compagine tutta italiana e, fatalità, siamo finiti nello stesso girone, a sfidarci proprio nel primo incontro. L’abbiamo spuntata noi 1-0.

Dopo aver perso con lo stesso punteggio il secondo match, durante le prime battute della partita seguente, ecco il dramma: ho fatto un saltino per colpire al volo una palla un po’ alta e non appena ho riappoggiato la gamba sinistra al suolo, il ginocchio mi ha ceduto e si e’ sentito chiaramente uno schiocco, al punto che l’avversario che avevo vicino si e’ subito fermato, oltre ad una fitta di dolore nella parte posteriore dell’articolazione.

Ovviamente sono uscito dal campo immediatamente, ho immobilizzato la gamba con mezzi di fortuna e cercato, invano, del ghiaccio. Col passare dei minuti il dolore e’ diminuito, a patto di non muovere troppo la zona interessata. Fortunatamente, anche se a fatica e molto lentamente, potevo camminare. La nottata l’ho fatta abbastanza bene anche se il mattino seguente ho notato subito che il ginocchio si era gonfiato parecchio.

Essendo domenica non avevo molta scelta per farmi vedere da qualcuno e cosi’ sono andato al pronto soccorso. La prima volta in più di due anni d’Australia. Esperienza tutto sommato positiva, in un’oretta e mezza ho fatto tutto: dopo l’accettazione – e il pagamento della tariffa di 100 dollari che spero mi venga rimborsata dalla mia assicurazione sanitaria privata – sono stato velocemente visitato da un’infermiera con lo scopo di classificare il tipo d’emergenza. Ho aspettato qualche minuto e una dottoressa mi ha esaminato e fatto fare delle radiografie.

Nessun osso rotto ma una distorsione al ginocchio con sospetto interessamento dei legamenti crociati, che dovranno essere valutati solo dopo una risonanza magnetica che ho gia’ fissato per lunedi prossimo. Secondo il dottore che mi ha visitato stamattina, lo schiocco che ho sentito significa lesione del legamento, sperando ovviamente che sia qualcosa di guaribile in poco tempo e non ci sia da operare. Incrociamo le dita.

Tags: , , , ,
18 commenti

Gelato al cioccolato

Postato martedì 11 novembre 2008 alle 14:17 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

“Gelato al cioccolato, dolce un po’ salato” cantava il buon Renato Zero Pupo negli anni d’oro. Certo, prendere un gustoso e fruttato cono con due palline – un classico – per scoprire che, invece di zucchero, il gelataio ha sbadatamente usato il sale, non e’ proprio il massimo. Ma che dire dell’agghiacciante sensazione che si avrebbe nell’assaggiare il proprio gelato per scoprire, inorriditi, che odora e sa di feci (leggesi merda)?

Lo scorso 5 ottobre la famiglia Whyte – Mr, Mrs e i loro tre bambini – in occasione della finale del campionato di rugby, decidono di mangiare al Coogee Bay Hotel, locale molto conosciuto situato nell’omonima spiaggia. Dopo un pasto non eccezionale e un servizio altrettanto approssimativo, si lamentano con lo staff per il trattamento ricevuto e come risposta ottengono – gratis – una coppa gigante di gelato, al gusto di vaniglia e cioccolato.

La prima ad avventarsi sul prelibato dessert e’ la signora Whyte, che prende una bella cucchiaiata di cioccolato e lo gusta a piene papille gustative. Ma il raccapriccio e’ immediato: la sensazione e’ proprio quella – orribile – di aver ingerito della cacca. La donna sputa subito quello che ha in bocca su un tovagliolo e fatica a contenere un conato di vomito mentre il marito e i figli reagiscono istericamente.

Si scopre poi nelle settimane seguenti che, dopo aver fatto analizzare un campione di “gelato”, si tratta proprio di tracce di feci umane quelle riscontrate, con successiva fuga di notizie su tutti giornali. Di conseguenza, la reputazione e gli introiti del locale, che aveva cambiato gestione poco tempo prima, con un ingente investimento da parte dei nuovi proprietari, naturalmente crollano.

Secondo alcune voci che si sono rincorse recentemente, il tutto e’ nato come uno scherzo di cattivo gusto da parte di un membro dello staff nei confronti di un altro. Il gelato incriminato non sarebbe mai dovuto uscire dalla cucina e tantomeno arrivare sul tavolo di un cliente. Cliente che ora sta agendo per vie legali, chiedendo un rimborso tutt’altro che simbolico.

Tags: , , ,
6 commenti

Convalescenza post-vacanza

Postato mercoledì 8 ottobre 2008 alle 17:47 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Eccomi di nuovo a dare mie notizie dopo nove giorni di vacanze thailandesi tra Koh Samui, Phuket e Bangkok in compagnia del fido e vorace Sojola, di ritorno in Italia per qualche mese prima del rientro definitivo in Australia con l’anno nuovo.

La ragione per il mio prolungato silenzio e’ stata ovviamente la voglia di godermi le ferie senza preoccuparmi del blog mentre negli ultimi giorni sono stato occupato a combattere una fastidiosa influenza con febbre, tosse e raffreddore che mi ha colpito poche ore prima del volo per Sydney, rendendolo particolarmente ostico.

Ora la situazione sembra stia migliorando e nei prossimi giorni dovrei tornare al lavoro. Appena mi rimetto in sesto inoltre riprendero’ a scrivere con la consueta regolarita’ partendo da un bel resoconto sulla vacanza nel regno del Siam. A presto!

Tags: , , , ,
8 commenti

Sboccia la primavera

Postato venerdì 19 settembre 2008 alle 12:58 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

In Australia le stagioni iniziano convenzionalmente il primo del mese e non intorno al 20 come in Italia e in altri Paesi del mondo, sicché la primavera e’ iniziata ufficialmente il primo di settembre, dopo l’agosto più freddo degli ultimi 64 anni.

In realta’, le prime due settimane del mese non sono state cosi’ diverse dalle precedenti e le temperature erano ancora piuttosto basse, decisamente inferiori alla media del periodo, soprattutto il mattino e la notte. Fino a sabato scorso, quando la primavera e’ finalmente sbocciata anche nei fatti, regalando a Sydney una giornata di sole caldissima, addirittura estiva.

I venti caldi proveniente dall’interno hanno portato la temperatura ad un massimo di 31 gradi nel primo pomeriggio, provocando la prima uscita di massa della gente in spiagge e parchi. Nei giorni seguenti le temperature si sono mantenute molto piacevoli fino a lunedi sera quando i venti freddi del Sud le hanno riportate in media stagionale.

Per questo weekend, a partire da oggi, e’ prevista una nuova ondata di caldo estivo con conseguente estrema felicita’ degli australiani (e non), sempre pronti a sfruttare il bel tempo nelle numerose attivita’ all’aperto disponibili, tra cui surf e sport acquatici vari, golf, tennis, bushwalking – camminate in parchi nazionali e sentieri, e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.

Per quel che mi riguarda, dopo l’infruttuoso tentativo tennistico di sabato scorso, sospeso dopo mezzora di canicola australe, domani pomeriggio mi dedichero’ alla valigia per la Thailandia – a cui mancano ancora sette giorni, visto che la settimana prossima saro’ impegnato con Andrea e Silvia, due amici in luna di miele in Australia, in arrivo martedi mattina.

Tags: , , , ,
8 commenti

Pagina 6 di 18:1...3456789...18