From Italia to Australia - http://www.yepayepa.net/australia

Civiltà Australiana #008

Pubblicato venerdì 30 ottobre 2009 alle 13:50 da Lucio.
Categoria: Cultura australiana.

Ritorna dopo qualche mese questa rubrica del blog che mette in risalto i pregi della cultura australiana con un episodio successo al lavoro qualche giorno fa. Un pomeriggio verso le 15 la direttrice ci fa riunire tutti fuori dal suo ufficio per un annuncio importante, cosa un po’ inusuale visto che di solito le comunicazioni vengono propagate in modo più gerarchico e indiretto. Subito prende la parola una signora dal viso familiare ma che lavora in un’altra divisione del Ministero.

“Salve a tutti, vi rubo solo 5 minuti per avvisarvi che una vostra collega che lavora anche lei all’ottavo piano ha quasi ultimato il processo di cambio di sesso e a partire da lunedì prossimo sarà ufficialmente e legalmente maschio. Il suo nome cambierà da Lindy a Mark (inventati) e tra le conseguenze ci sarà ovviamente il fatto che inizierà ad usare il bagno dei maschi invece di quello delle femmine. Se qualcuno dovesse avere problemi o non si sentisse a suo agio con questa situazione, venga a parlare con me. Grazie.”

Qualche faccia stupita, qualche risolino, le solite battutine maliziose da parte dei soliti burloni si sono sì viste e sentite dopo l’annuncio, ma i più non hanno fatto una piega, a dimostrare ancora una volta l’apertura mentale e i pochi pregiudizi degli australiani, anche di fronte ad una cosa “non convenzionale” come questa. Da apprezzare secondo me anche la decisione da parte dell’interessata di uscire allo scoperto cosi, anche se qualche dubbio già ce l’avevamo vista la sua figura decisamente mascolina.

In questi ultimi mesi infatti avevamo notato questa persona non molto alta, sempre vestita da uomo in giacca e cravatta ma dai tratti decisamente effeminati, tali da rendere obiettivamente difficile capire di quale sesso fosse. Nel mio team, dopo lunghi conciliaboli in materia, eravamo ormai convinti si trattasse di un ragazzo sui vent’anni, dalle caratteristiche poche mascoline, ma comunque maschio. La smentita e’ arrivata quando lui/lei e’ stato avvistato nel bagno delle donne, fugando quindi ogni dubbio, fino al recente annuncio.

3 Comments (Open | Close)

3 Comments To "Civiltà Australiana #008"

#1 Comment By Logomaco On venerdì, ott 30, 2009 @ 19:33:44

Argomento di strettissima attualità dalle parti dello stivale italico.

Unica considerazione, se tutti fossero coerenti e chiari prima con se stessi e poi con gli altri, non avrebbero nulla da rimproverarsi sulle questioni che riguardano la sfera privata.

Ognuno e libero di fare ciò che vuole entro i dettati delle leggi, il problema è quando si trapassa questa soglia …

Sicuramente da apprezzare il gesto del tuo/tua collega.

#2 Comment By kataroma On venerdì, nov 20, 2009 @ 23:29:43

Brava alla directrice! :)

#3 Comment By Senryu_91 On lunedì, nov 30, 2009 @ 0:02:15

bellissimo, non vedo l’ora di arrivare lì, spero nel corso del prossimo anno…. qui in Italia x quanto riguarda questa questione almeno il 70% della popolazione penso sia ostile verso persone con diverse tendenze sessuali…. che siano trans gay o altro…. tutta colpa del’ignoranza delle persone :|

Io al contrario sono abastanza indifferente e non mi faccio nessun problema in merito


http://www.yepayepa.net/australia/20091030/civilta-australiana-008/

Copyright © 2009 From Italia to Australia. Tutti i diritti sono riservati.