Bambini, gattini & condomìni

Postato lunedì 24 novembre 2008 alle 14:26 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Fino ad ora, raramente ho parlato dei nostri otto condòmini e dei pochi altri vicini di casa – solo qualche aneddoto su “El Duro” tempo fa – e la ragione e’ principalmente una: sono invisibili. Non si vedono e non si sentono mai, ma alle volte si odorano (se non loro, sicuramente le loro pietanze esotiche) e noi possiamo quindi solo vagamente immaginare le loro fattezze e forme, che si narra siano tendenzialmente asiatiche e indiane.

Qualche settimana fa, finalmente, uno scossone nella monotonia condominiale: gli inquilini al numero 9, nostri dirimpettai di pianerottolo, hanno traslocato e lasciato spazio a nuovi occupanti. Occupanti che noi, nei giorni in cui l’appartamento era ancora vuoto, abbiamo sperato (e un po’ fantasticato) essere due (o più) avvenenti e disponibili ragazze, a cui potessimo bussare per chiedere il sale grosso, solo per attaccare bottone.

Invece, il destino ci ha recapitato una trasandata, folkloristica e biondissima famigliola australiana, formata da tre selvaggi bambini, qualche genitore ovviamente e 5 (cinque) gatti variegati, tutti appassionatamente stipati al 9. Da segnalare che questi dati sono ancora incompleti visto che ogni volta che andiamo allo spioncino – si, siamo degli spioni – notiamo persone nuove entrare ed uscire dall’appartamento, che aggiungono mistero al mistero.

Il loro trasloco ha lasciato dei segni indelebili nella vita condominiale e in particolare sulle scale della palazzina: patatine, cartacce e perfino una cacca di gatto, non per terra – troppo facile – ma bensì attaccata al muro! Fortunatamente il giorno dopo si e’ trasformata in strisciata nera, visto che qualcuno avrà avuto la brillante idea di spalmarla sulla parete bianca.

I bambini poi, che non disdegnano un saltello qua e la sulle scale completamente scalzi, cantando e strillando allegramente, la settimana scorsa hanno dato piena dimostrazione delle loro abilita’ canore: dopo cena, Manuel e’ uscito a portar giu’ la spazzatura e sul pianettorolo ha trovato i tre mocciosi a dargli il benvenuto con un urlo sincronizzato a piene ugole, che pare sia stato sentito fino a Perth, per smettere solo quando la madre e’ uscita a vedere cosa stesse succedendo. Forse erano meglio i condòmini invisibili e insonorizzati.

Tags: , , ,
12 commenti

logomaco

Commento scritto martedì, nov 25th, 2008 4:26 am.

Cavolo di recente parli soli di meXXa !

Potevi postare anche la foto della “sgommata” sul muro avrebbe reso il racconto più convincente e coinvolgente !
Ahhahah

Monica

Commento scritto mercoledì, nov 26th, 2008 12:43 am.

la vicina doveva essere una super gnocca svedese/australiana secondo i vostri sogni….ahahaha…gavi na fantasia bestiale! uomini… :)

ciank

Commento scritto mercoledì, nov 26th, 2008 11:39 am.

Cazzo, se capitava qualche bella “sposa”…
Ció so proprio curioso de vederla questa, bisogna che te me inviti na sera casa tua, se te disi porto un poca de gente cosé te ghe restituisi el favore del casin che i te fa patire lori ogni giorno!!! ;)
Bella Lucio!!

marco

Commento scritto giovedì, nov 27th, 2008 9:12 am.

ciao ragazzi io ho appena lasciato il mio flat per tornare 1 settimana a casa prima della grande avventura…ho messo in piedi anch’io un semplice blog seguendo le vostre orme. Ci vediamo tra 1 settimana a melbourne.
http://daybydaydownunder.blogspot.com/

Lucio

Commento scritto lunedì, dic 1st, 2008 2:14 pm.

x Logomaco: Eh si hai ragione, ma prometto che cambiero’ presto argomento! ;-)

x Monica: Eh si purtroppo sogno e realta’ non coincidono spesso… :-( :-)

x Ciank: Eh qualche olta femo un feston che se sente casin fin a Manly! :-D

x Marco: Buon viaggio e a presto in OZ!

zia miriam

Commento scritto venerdì, dic 5th, 2008 6:47 am.

ma lo sapete che x far smettere i gatti …. basta mettergli il naso dentro ai propri bisogni …. e visto che ci siete fatelo anche con i 3 re magi….( i bimbi ) un bacio a tutti e due e buon proseguo…

barbara

Commento scritto lunedì, gen 5th, 2009 10:29 am.

CIAO A TUTTI
mi chiamo Barbara e sto prendendo informazioni sul Working Holidays io ho una figlia piccola ma mi hanno detto che da qualche tempo si puo partire anche con i figli, che voi sappiate è cosi?
altrimenti come posso fare????

Lucio

Commento scritto lunedì, gen 5th, 2009 3:58 pm.

Ciao Barbara, io sapevo che con figli a carico non e’ possibile richiedere il WHV ma può essere cambiata la legge. Ti consiglio di verificare sul sito ufficiale dell’immigrazione.

Amedeo

Commento scritto lunedì, gen 26th, 2009 8:57 pm.

Ciao Lucio! finalmente mi sono deciso a rivolgerti una seconda domanda, eh si, ci ho messo abbastanza!
Comunque più o meno a quanto ammonta l’affitto al mese di un appartamentino modesto e già arredato???
grazie in anticipo :)

Lucio

Commento scritto mercoledì, gen 28th, 2009 2:01 pm.

Appartamenti ammobiliati ce ne sono pochissimi, forse intendevi camere?
Cmq: più o meno sui 200$ a settimana per una camera in condivisione in centro o per una singola un po’ fuori.

Amedeo

Commento scritto mercoledì, gen 28th, 2009 10:05 pm.

Quindi voi alloggiate in un appartamento, giusto? E dato che ho appena letto il post del mobile, gli avete aggiunto qualcosa nel tempo?
scusa per il disturbo, ma non mi staccherò facilmente da questo blog, ci succhio informazioni utilissime come una sanguisuga! A presto!

Lucio

Commento scritto mercoledì, gen 28th, 2009 11:00 pm.

Beh si, abbiamo comprato un po di roba all’inizio e poi aggiunto pezzi nel tempo. Questo discorso e’ valido se ti fermi per un bel po’ altrimenti e’ meglio affittare una camera già arredata ovviamente.

Pagina 1 di 1:1

Scrivi un commento

Nome ed e-mail (che non viene cmq visualizzata) sono obbligatori mentre il sito Internet e' opzionale.