El Duro, pt. 1

Postato martedì 13 maggio 2008 alle 16:11 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita domestica.

Qualche tempo fa siamo stati avvisati con una lettera trovata sotto la porta d’ingresso che il proprietario della nostra casa, o almeno l’agenzia che si occupa dell’affitto – che prima facevano capo alla stessa persona, e’ cambiato. I tempi sono quindi maturi per una descrizione semiseria di quel personaggio, entrato negli annali per alcune perle offerteci e affettuosamente (non tanto) soprannominato “El Duro”.

Per chi non fosse pratico col dialetto veronese, il soprannome puo’ erroneamente dare l’idea di un tipo tutto d’un pezzo, che non scende a mezzi termini e che ha un carattere forte, come il termine italiano duro suggerisce. In realta’, sulle sponde dell’Adige il significato e’ duplice: duro, infatti, vuol dire anche un po’ lento nella comprensione, poco sveglio o nel peggiore dei casi, proprio ritardato. Il termine non e’ offensivo ed e’ spesso usato affettuosamente anche tra amici.

Nel nostro caso specifico, El Duro aveva guadagnato il suo titolo nobiliare fin dai primi momenti in cui l’abbiamo conosciuto, grazie alla sua scaltrezza mentale e leggendaria reazione agli stimoli, caratteristiche fondamentali per un padrone di casa modello. Praticamente parlare con un muro (che fa rima con duro) da’ piu’ soddisfazioni. Ecco una breve raccolta degli indimenticabili e memorabili ricordi che ci ha lasciato come preziosa eredita’.

  • In inglese esistono le short answers, lui ha inventato le shorter answers. Le sue risposte piu’ probabili a domande che gli vengono poste sono “…” (61%), “yes” (15%), “no” (15%) o altro (9%). In una tipica conversazione telefonica, lui emette suoni solo per un decimo del tempo e solo dopo aver sentito la domanda minimo tre volte.

[continua...]

Tags: ,
5 commenti

IELTS test

Postato venerdì 9 maggio 2008 alle 14:40 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Domani e’ sabato, giorno notoriamente dedicato al riposo, soprattutto mattutino. E invece questa volta la sveglia suonera’ molto presto, addirittura prima dei giorni feriali. Il motivo e’ nobile: devo svolgere il test d’inglese IELTS (International English Language Testing System) alla UTS, University of Technology di Sydney.

L’IELTS e’ uno dei piu’ importanti e diffusi sistemi di certificazione della conoscenza della lingua inglese come lingua straniera ed e’ riconosciuto in tutti i maggiori paesi anglofoni. Molte prestigiose universita’ e grosse compagnie si affidano a questo test per accogliere nuove leve provenienti da nazioni dove l’inglese non e’ la prima lingua.

Il test puo’ essere di due tipi, Academic o General training, e si compone di quattro sezioni: listening, reading, writing e speaking (ascolto, lettura, scrittura e conversazione) ognuna delle quali ottiene un voto separato. La media aritmetica dei quattro voti e’ il risultato finale del test.

Il punteggio finale ottenuto dal candidato va poi a collocarsi in una fascia che varia da 1 – Non User a 9 – Expert User, ossia da conoscenza quasi nulla fino a livello madrelingua. Il confronto con i livelli di altri test come il Cambridge ESOL e il Council of Europe e’ difficile ma, in linea di massima, un IELTS 7.5-8 corrisponde ad un ESOL CPE e ad un CoE C2 mentre un 6.5-7 e’ assimilabile ad un CAE e ad un C1 rispettivamente.

Tags: , , ,
6 commenti

Qual’e’ la ragione del benessere economico in Australia?

Postato martedì 6 maggio 2008 alle 10:56 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

Qual\'e\' la ragione del benessere economico in Australia?

Negli ultimi vent’anni l’Australia e’ riuscita a mantenere il suo PIL in crescita, registrando un boom economico senza precedenti per il paese, incrementando il benessere e il potere d’acquisto dei suoi cittadini a livelli molto buoni. Secondo gli esperti le ragioni sono molteplici, ma qual e’ la vostra opinione da osservatori esterni (o interni) in merito?

Che sia il forte senso civico dei cittadini e l’efficienza delle istituzioni o i relativamente pochi abitanti da gestire rispetto alla vastita’ del territorio? O magari la vicinanza all’Asia, con economie in forte crescita come Cina e India? O ancora l’enorme quantita’ di risorse naturali scoperte nel Western Australia? Vediamo cosa ne pensate a proposito.

Il sondaggio relativo all’esito delle Politiche 2008, invece, si e’ concluso con dei risultati un po’ singolari. Il testa a testa tra chi in sostanza e’ soddisfatto del verdetto delle urne e chi invece la vede meno rosea, ha premiato i secondi con quasi la meta’ dei voti totali mentre al terzo posto si piazzano gli sconsolati o rassegnati, che credono che ormai uno valga l’altro.

Tuttavia non ho potuto fare a meno di notare un fatto un po’ strano e sospetto: i 74 voti totali, mentre di solito si aggiravano sulla quarantina. Nonostante sperassi di aver avuto un improvviso aumento di lettori e votanti nei sondaggi, la realta’ e’ ben diversa: qualcuno ha fatto il furbetto, votanto (molte) piu’ volte. Ora, sondaggi come questi hanno senso se una persona vota una, al massimo due volte, magari con il computer di casa e con quello del lavoro. Ma se invece i voti provenienti dallo stesso gruppo di IP risultano essere 25, tutti per la stessa risposta, qualcosa non va.

Non ho intenzione di introdurre la registrazione obbligatoria per poter votare i sondaggi e non lo faro’. Pero’ se anche nel sondaggio corrente si dovesse verificare un risultato falsato – gia’ tre voti su dieci dalla stessa “fonte” al momento della scrittura di questo post – saro’ costretto ad escludere tutti i voti provenienti dal quel preciso gruppo di IP. Grazie per l’attenzione e buona votazione!

Tags: , , , ,
5 commenti

Happy Birthday Lucio!

Postato sabato 3 maggio 2008 alle 18:21 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Aggiornamenti.

Quest’anno ho deciso che saro’ proprio io il primo a farmi gli auguri – e magari anche un regalo – anticipando tutti e bruciando di fatto la concorrenza! Siete comunque ancora in corsa per accapparvi tutte le medaglie dall’argento in giu’ (bronzo, legno, etc) che sono comunque onorevoli.

Riguardo all’eta’, quest’anno sono ventisette visto che non e’ successo il miracolo di compiere gli stessi anni di dodici mesi fa, che sto rincorrendo ormai da qualche tempo. La fatidica soglia dei trenta ormai e’ a vista d’occhio ma di mettere la testa a posto sempre poca voglia…

Buon compleanno a me quindi e buon non-compleanno a tutti voi!

Tags:
20 commenti

Pagina 2 di 2:12