AUS vs ITA ep. 4 – Clima

Postato venerdì 28 settembre 2007 alle 17:02 da Lucio.  Stampa.
Categoria: AUS vs ITA.

Riprende dopo un periodo di sosta la serie di confronti tra Italia e Australia e questa volta e' il turno di uno dei fattori piu' importanti nel giudicare la qualita' della vita di una citta', in grado addirittura di influenzare l'umore delle persone: il clima. Avrei voluto affrontare prima questa tematica ma, solo ora, a distanza di quasi un anno dal mio arrivo, sono in grado di presentare una panoramica completa sulle quattro stagioni.

Come gia' saprete, qui le stagioni sono invertite rispetto all'emisfero boreale (sopra la linea dell'equatore) ma adattarsi comunque e' stato piu' facile del previsto. Ecco quello che, in linea di massima, ho potuto "sentire sulla mia pelle" a Sydney e dintorni (la suddivisione di tre mesi e' solo indicativa e facilita il confronto):

  • Primavera: Settembre, Ottobre, Novembre. La stagione attuale. Le giornate iniziano ad allungarsi e il vento e' piu' debole rispetto ai mesi precedenti. Al mattino e di notte c'e' ancora freschino ma di giorno una camicia e' sufficiente. Temperature massime sui 20-22 e minime sui 12-14.
  • Estate: Dicembre, Gennaio, Febbraio. La famosa torrida estate australiana, o almeno in alcuni giorni. Il sole picchia veramente tanto nelle ore piu' calde anche se la poca umidita' gioca a nostro favore. Crema solare assolutamente obbligatoria in spiaggia. Gennaio e' il mese piu' caldo con punte di oltre 30 gradi.
  • Autunno: Marzo, Aprile, Maggio. Simile alla primavera con qualche goccia di pioggia in piu'. Le precipitazioni piu' abbondanti infatti si registrano in questa stagione anche se non sono mai eccessive. Temperature allineate con quelle primaverili piu' qualche grado.
  • Inverno: Giugno, Luglio, Agosto. La stagione piu' fredda ovviamente, caratterizzata dai frequenti venti e dal clima molto secco. Nonostante il sole non perda molta intensita', i venti meridionali provenienti dall'Antartide abbassano notevolmente le temperature, che si attestano sui 14-16 di giorno e 6-8 di notte.

Confrontando quindi il tempo di Sydney con quello di Verona, direi che le differenze sostanziali sono due: la prima e' mediamente 5-6 gradi piu' calda con stagioni piu' simili tra di loro e sostanzialmente molto meno umida. Ah, dimenticavo: qui ho visto la nebbia solo due giorni in un anno. Riassumendo, nella zona costiera di Sydney la vicinanza al mare mitiga il clima e gli eccessi sono veramente rari. D'estate un condizionatore non guasta ma direi che non e' indispensabile; viceversa, data la mancanza del riscaldamento, in inverno durante Luglio una stufetta e' consigliabile.

Tags: ,
4 commenti

Gianluca

Commento scritto venerdì, set 28th, 2007 9:10 pm.

Finalmente e’ tornata la mia rubrica preferita, era ora!
Vediamo di riprendere i vecchi ritmi x piacere, a beneficio di noi “assetati” di notizie :)
Un salutone

Giò

Commento scritto mercoledì, ott 3rd, 2007 7:58 pm.

Sì queste sono le 4 stagioni di Sydney… ma cosa dire di Melburne dove ad un tratto c’è il sole e dopo 10 minuti sei sotto una tempesta con 5 gradi? O di Darwin… dove o ci sono 45° con il 90% di umidita o è secco e ci sono 30°. Pr non parlare del deserto… troppo grande l’Australia per SOLO 4 stagioni :-)

have fun, wherever you are!
Giò

Michele

Commento scritto sabato, giu 20th, 2009 3:34 pm.

Ciao a tutti, io ho lasciato tutto in Italia compreso il lavoro, e mi sono recato a Sydney con la speranza di trovare un mondo migliore. Mi sono procurato un visto “Working Holiday” che mi permette di stare un anno in Australia, sono arrivato a Sydney il 10 maggio 2009, oggi è il 20 giugno 2009 ed ancora non ho trovato lavoro. Io sono un programmatore e tutte le agenzie di lavoro mi hanno detto che per avere qualche possibilità di lavoro dovrei procurarmi un visto PERMANENTE e dovrei conoscere alla perfezione l’inglese. Comunque Sydney è una città bellissima dove tutto sembra funzionare alla perfezione: ci si muove ovunque con trasporti e treni, le strade sono pulitissime, le ragazze sono bellissime, tecnologia dappertutto, ecc. (potrei continuare all’infinito).

gianluca

Commento scritto giovedì, set 24th, 2009 1:39 am.

per michele. anche io sono un programmatore, sono da poco laureato, avrei intenzione di partire anche io per sydney con un working holiday. Tu sei riuscito a trovare lavoro?? oppure conviene magari fare prima qualche anno in italia e poi trasferirsi?? ciao

Pagina 1 di 1:1

Scrivi un commento

Nome ed e-mail (che non viene cmq visualizzata) sono obbligatori mentre il sito Internet e' opzionale.