La Casa del Popolo

Postato lunedì 5 novembre 2007 alle 16:26 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita sociale.

Un paio di settimane fa, nel mio post sui ragazzi italiani che frequentiamo ultimamente (a proposito, c'e' un nuovo arrivo, Max di Treviso – ormai per completare il puzzle del Veneto manca solo uno di Rovigo…), avevo scritto come spesso io e Manuel concludiamo le serate del fine settimana a casa di amici in centro, prima di tornare in autobus alla nostra. Ebbene, codesta casa e' chiamata affettuosamente La Casa del Popolo (d'ora in poi CdP, per risparmiare stress ai polpastrelli), e intuire perche' non e' difficile…

Di CdP ce ne sono parecchie in giro per Sydney a dire la verita', soprattutto nel CBD, e le loro caratteristiche peculiari sono facilmente riassumibili: posizione centralissima, quasi sempre un appartamento in uno degli altissimi grattacieli residenziali, inquilini tra i 18 e i 30 anni in numero sproporzionato rispetto alle camere (8-10 persone per tre stanze di solito) che studiano (?) o lavorano saltuariamente (??) o viaggiano e basta, pulizia generale non tra le primissime priorita', ricambio frequente dei residenti, feste costanti e non-stop. In questi mesi ne abbiamo visti parecchi di esempi ma, a quella che frequentiamo noi, ormai ci siamo affezionati.

La nostra CdP preferita rientra infatti totalmente nella descrizione di cui sopra e, ad oggi, (o meglio, il weekend scorso) presenta tra le sue fila i seguenti abitanti: un numero variabile di thailandesi che va da 3 a 6+ (tra cui la proprietaria o affittuaria, non so bene) che occupa la camera piu' grande, un messicano (collega di lavoro di Manuel e nostro amico/contatto), un ceco e una coreana (no, non e' la classica barzelletta…) in quella piu' piccola e una giapponese nello sgabuzzino (!). Ancora nessuno nell'unico bagno.

A differenza di altre CdP entrate nella leggenda, non c'e' nessuno che dorme sul balcone o in salotto, che sia sul divano o su un materasso per terra, anche se in passato, all'apice della densita' abitativa, qualcuno c'era (senza far nomi)… E poi ci sono i vari amici/conoscenti/colleghi/ospiti/visitatori che frequentano piu' o meno abitualmente la CdP, incrementandone il melting pot e il divertimento tra le sue mura, ma riducendone gli spazi a disposizione. Ecco, noi apparteniamo alla prima categoria di questo gruppo e non facciamo certo mancare la nostra presenza e il nostro sostentamento, sottoforma di bevande e snacks, veri protagonisti delle serate in questione.

Tags: , ,
9 commenti

Pagina 1 di 1:1