Muoversi a Sydney

Postato mercoledì 20 dicembre 2006 alle 15:36 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Informazioni.

Una scena frequente a Sydney

Una metropoli come Sydney che ospita circa quattro milioni di persone necessita di un sistema di trasporti pubblici adeguato per evitare che le sue strade diventino un parcheggio a cielo aperto con ingorghi colossali. Fortunatamente le possibilità per chi transita nella City non mancano. Ecco cosa si può scegliere per spostarsi in citta’ e nei suoi dintorni:

  • Treno. Sicuramente il mezzo più comodo, affidabile e popolare per i Sydneysiders. La rete ferroviaria (simile ad una metropolitana, tranne che solo poche fermate sono sotterranee) copre quasi tutti i sobborghi cittadini e anche i principali centri periferici, inglobando attualmente un complicato sistema di svariate linee. E’ attivo un progetto che dovrebbe realizzarsi nel 2010 per semplificare la rete, ridurre a cinque le linee e renderle indipendenti tra di loro.
  • Autobus. Simile al treno come efficacia, migliore come copertura della citta’ ma peggiore come tempi. Solitamente si prende un autobus solo quando non si può prendere il treno.
  • Tram (LightRail). Al momento esiste solo una linea che copre solo pochissimi quartieri, tra cui la zona dove sorge StarCity, il casino’ di Sydney (strana coincidenza eh…?). Il servizio e’ puntuale, veloce e affidabile ma un po’ costoso.
  • Monorotaia (MetroRail). Una linea ad anello che attraversa il centro di Sydney, prettamente per turisti, che si appoggia su una monorotaia sopraelevata.
  • Le proprie gambe. Una cosa bisogna tenere bene a mente vivendo a Sydney: qualsiasi spostamento con qualsiasi mezzo implica uno o più tratti a piedi e tutti qui sembrano abituati a questo. Scordiamoci quindi l’italica abitudine di prendere l’auto nel garage di casa e parcheggiare di fronte alla propria meta. Molte volte, specialmente in centro, una sana camminata e’ la soluzione migliore per arrivare a destinazione.
  • Traghetto. Il porto naturale di Sydney taglia praticamente in due la citta’ e alcune volte andare via mare anziché via ponte può essere più conveniente. Di sicuro e’ più panoramico.
  • Taxi. Nei casi limite ci si può sempre affidare ad un veloce ma dispendioso taxi completamente a vostra disposizione.

Una menzione speciale la meritano le auto: nonostante siano molto diffuse a Sydney, sono altamente sconsigliate per girare nella City, data la carenza di parcheggi e il costo proibitivo di quelli esistenti. Sono tuttavia indispensabili per spostarsi nell’outback (zone interne) e tra una citta’ e l’altra.

Tags: ,
Scrivi un commento

Pagina 1 di 1:1