Pesce fresco al Fish Market

Postato domenica 29 ottobre 2006 alle 15:08 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

Strani incontri al Fish Market

Sabato pomeriggio avevamo qualche ora libera e così assieme ad Andrea e la sua ragazza Oksun siamo andati a fare un giro al Fish Market di Sydney, raggiungibile in circa dieci minuti di tram dalla stazione centrale. La zona è vicina al centro città ed è ovviamente situata su un porto, con centinaia di uccelli che svolazzano nel cielo pronti a prendere la mira sugli indifesi passanti che transitano di sotto. Oltre ai classici gabbiani e alle cornacchie parlanti, si possono incontrare anche volatili un pò meno comuni come quello della foto, che si fanno tranquillamente avvicinare e fotografare come fossero delle mascotte.

Questo grande mercato del pesce si tiene ogni weekend ed è possibile sia acquistare il pesce fresco, sia mangiare in uno dei ristorantini appositamente allestiti nella zona. Al contrario di ciò che pensavamo, pranzare a base di pesce è abbastanza economico qui, sicuramente più che in Italia. Infatti, con circa dieci euro a testa si può mangiare un bel piatto con una discreta varietà di pesce e le immancabili patatine fritte. Nonostante ci fosse il sole, la giornata era veramente fredda e sembra che l'estate non voglia più arrivare. Speriamo che il cambio dell'ora di stanotte (le ore di differenza con l'Italia diventeranno quindi dieci) cambi qualcosa anche nel clima.

Prima di tornare a casa ci siamo fermati in centro per visionare un altro grande mercato, Paddy's Market, situato in piena Chinatown dove viene venduto veramente di tutto a prezzi direi prossimi allo zero. Si possono trovare infatti frutta e verdura in grande quantità e ovviamente anche le immancabili bancarelle di vestiti e souvenir, tutti rigorosamente originali con etichetta!

Tags: , , ,
2 commenti

Serata multiculturale

Postato sabato 28 ottobre 2006 alle 18:58 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Vita sociale.

Ieri sera siamo usciti in gruppo con i ragazzi e le ragazze della scuola di inglese. Ovviamente da perfetti italiani siamo arrivati con una discreta mezz'oretta di ritardo, giusto per non perdere l'abitudine, a causa di ritardi dovuti alla vita domestica. La scelta del locale è caduta sul "Three Monkeys", un pub in George St, la via principale per la nightlife, distribuito su tre piani, con musica dal vivo tutte le sere, maxischermo per seguire le partite di ogni sport e tavoli dove consumare qualche bibita o birra.

Non è la prima volta che ci andiamo da quando siamo qui e ieri sera c'era veramente il pienone di gente, probabilmente per la qualità del gruppo che suonava o forse per il forte vento che c'era fuori, e l'atmosfera era veramente piacevole e coinvolgente. Durante la serata il nostro già eterogeneo gruppo formato da brasiliani, polacchi, cechi, indonesiani, giapponesi, coreani e messicani si è ulteriormente ingrandito con l'arrivo di amici di amici, conoscenti e così via… Per chi come noi non è molto abituato a conoscere così tanta gente da paesi così diversi tra di loro, è davvero un'esperienza stupefacente confrontarsi con gente della stessa età proveniente da ogni parte del mondo! Nonostante i piani iniziali fossero diversi, abbiamo passato tutta la serata al Three Monkeys e tra chiacchere e qualche ballo in pista il tempo è davvero volato!

La serata si è conclusa a notte inoltrata come prevedibile e, dopo aver salutato compagni e compagne d'avventura e di corso, abbiamo preso l'ormai fidato autobus notturno che dal centro città ci ha riportati in circa 20 minuti a Rockdale.

Tags: , ,
2 commenti

English lessons with Mr. Brown

Postato martedì 24 ottobre 2006 alle 23:09 da Ricky.  Stampa.
Categoria: Vita sociale.

In questi giorni stiamo frequentando un corso d'inglese in una scuola consigliataci dalla nostra amica Daniela. Le aule si trovano in un palazzo nel bel mezzo di Chinatown e di conseguenza la maggioranza degli studenti è asiatica, anche se non mancano i sudamericani e gli europei. Noi abbiamo approfittato di una promozione riservata esclusivamente a chi proviene dall'europa dell'ovest, che permette di avere il 50% di sconto sulla retta. Questa offerta ha il fine di incentivare le iscrizioni di spagnoli, francesi e italiani che a quanto pare scarseggiano. Per una settimana paghiamo infatti soltanto circa 100 €.

Mentre sbrigavamo le pratiche per l'iscrizione, le segretarie continuavano a ripeterci che il direttore dell'istituto, Paul, è un italiano e quindi ci saremmo trovati benissimo. Al primo incontro questo presunto compatriota ci saluta con la tipica frase: "Ciao come va ragazzi?" In realtà erano le uniche parole che sapeva… Ci ha infatti spiegato che, essendo fidanzato con una bresciana, riesce a capire la nostra lingua ma non la parla. Non è la prima volta che abbiamo la sensazione che essere italiani o spacciarsi per tali, qui vada di moda… Inutile dire che durante tutta la fase di accettazione e orientamento con lui, lo abbiamo accuratamente preso in giro parlando tra di noi in dialetto…

Il primo giorno è filato via velocemente tra chiacchere, tour guidato della scuola e test di orientamento mentre il secondo abbiamo conosciuto i nostri compagni di classe: Lucio e Riccardo sono finiti nel livello "Advanced", in una classe poco numerosa e poco eterogenea come paesi di provenienza, mentre Manuel è circondato da asiatici nella classe del livello "Upper-Intermediate". I compagni a prima vista sembrano simpatici e disponibili e soprattutto sembrano avere tutti una storia diversa alle spalle.

Tags: , , ,
1 commento

Animali notturni

Postato domenica 22 ottobre 2006 alle 14:29 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Sydney e dintorni.

Opossum

Una sera della settimana scorsa ci siamo trovati con Daniela, una nostra amica e compaesana, che è in Australia con il suo fidanzato Alberto con lo stesso nostro visto da quasi un anno. Ci ha fatto molto piacere rivederla dopo così tanto tempo e la serata, oltre che divertente, è stata anche utile per noi perchè abbiamo avuto modo di apprendere altre importanti nozioni sulla vita australiana. Ci siamo incontrati nella zona di Darling Harbour, un lungomare molto elegante con una grande quantità di locali notturni e pub, in un posto chiamato Pier 26 con vista sul porto.

Dopo un paio di birre ghiacciate (qui sono servite solo sottozero) in compagnia, abbiamo continuato con una bella passeggiata nella zona dei grattacieli e degli uffici, Sydney CBD, bella soprattutto per i parchi circostanti: in uno di questi, Hyde Park, abbiamo scattato la foto di questo articolo, un opossum, un mammifero notturno che è un incrocio tra un gatto, uno scoiattolo e una volpe. Il parco durante la notte ne è pieno, in quanto di giorno se ne stanno sugli alberi a dormire, perchè scendono a terra alla ricerca di cibo e di un pò di svago. Ci sono sembrati anche abbastanza abituati alle persone e per niente timorosi, infatti si lasciavano facilmente avvicinare e toccare. Abbiamo avvistato anche dei pippistrelli enormi che ci volavano sopra la testa ma non siamo riusciti a immortalarli per adesso, cosa che faremo sicuramente prossimamente.

A fine serata abbiamo salutato e ringraziato Daniela e Alberto, sperando di riuscire a rivederli prima che rientrino in Italia. 

Tags: , , ,
1 commento

Photo gallery online!

Postato giovedì 19 ottobre 2006 alle 0:16 da Lucio.  Stampa.
Categoria: Blog.

Rapina all'Ikea

Viste le numerose e ripetute richieste dei nostri fans, ecco le prime foto della nostra avventura a testa in giù!

Istruzioni per accedere alle immagini:

  • cliccare sul link “Photo gallery” nella barra a destra
  • se si è già registrati (è valida anche la registrazione al forum) inserire i propri dati altrimenti cliccare sulla scritta rossa in alto Registrati e seguire le istruzioni della procedura guidata
  • visualizzare finalmente le immagini e invidiarci un po’…

Per ciò che riguarda la vita quotidiana, stiamo completando l’arredamento della casa anche se siamo ancora senza lavatrice…

Tags: , ,
1 commento

Pagina 1 di 3:123